Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Dimensionamento hardware

Qualche importante considerazione sul dimensionamento hardware di un server Linux: dai dischi all'alimentazione, passando per le risorse computazionali.
Qualche importante considerazione sul dimensionamento hardware di un server Linux: dai dischi all'alimentazione, passando per le risorse computazionali.
Link copiato negli appunti

Come già detto, un computer che funga da server deve stare acceso ininterrottamente, per garantire agli utenti l’accesso ai servizi offerti in qualunque
momento. Ovviamente i requisiti di affidabilità variano in base all’applicazione. Tuttavia, ci sono degli aspetti che vanno presi in seria considerazione
anche per installazioni “casalinghe”.

Qualora si voglia riciclare un vecchio computer per realizzare un piccolo server, è caldamente consigliato acquistare dei dischi nuovi per
NAS o server. Questi dischi sono infatti progettati per essere sempre accesi (a differenza di quelli per workstation). In ogni caso, bisogna ricordare che
prima o poi ogni hard disk si guasta. Per proteggersi in modo efficace dalla rottura di un disco si può optare per una installazione su più dischi in
mirroring. In questa modalità, due (o più dischi) vengono gestiti come un unico supporto. I dischi, del tutto identici per caratteristiche hardware, sono
tutti copie l’uno degli altri. In caso di rottura di uno di essi, è possibile rimuoverlo e sostituirlo con uno nuovo senza nemmeno spegnere il computer. Il
sistema copierà i dati dai dischi integri sul nuovo in background. Nelle lezioni successive vedremo come configurare il sistema in tal senso.

Un altro aspetto fondamentale riguarda l’alimentazione. I server professionali hanno spesso più di un alimentatore per garantire il
normale funzionamento della macchina se uno degli alimentatori dovesse guastarsi. Nel nostro caso un alimentatore sarà sufficiente, a patto di alimentare
la macchina con un buon gruppo di continuità. Esso proteggerà la macchina in caso di sbalzi o picchi di tensione, eventi che potrebbero danneggiarla
compromettendo i vostri dati e servizi.

Infine, il dimensionamento delle risorse di elaborazione (processori, memoria RAM e spazio su disco) si effettua tenendo conto
dell’applicazione e del numero di utenti da gestire. Purtroppo non esiste una regola generale, poiché molto dipende dalla natura del software in uso.
Pertanto è bene controllare i requisiti minimi di ogni applicazione server che si vorrà utilizzare, per evitare di sottodimensionare la macchina (avere
cioè meno risorse di quelle richieste).


Ti consigliamo anche