Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Le feature in Apache Karaf

Scopriamo l'importanza delle feature in Apache Karaf a partire dal ruolo svolto dal descrittore nell'installazione delle componenti. I comandi più importanti per la gestione delle feature e un esempio di installazione della webconsole.
Scopriamo l'importanza delle feature in Apache Karaf a partire dal ruolo svolto dal descrittore nell'installazione delle componenti. I comandi più importanti per la gestione delle feature e un esempio di installazione della webconsole.
Link copiato negli appunti

Una delle principali caratteristiche di Karaf, è la possibilità di installare i componenti mediante un descrittore denominato feature.xml. Di solito una feature rappresenta un applicativo costituito da un determinato numero di moduli. Mediante una feature è possibile definire la lista di tutti i moduli da installare. L'esempio seguente permetterà di chiarire meglio il concetto appena espresso:

mvn:com.mycompany.myproject/myproject-dao
    mvn:com.mycompany.myproject/myproject-service

Quando un descrittore feature.xml viene dato in pasto al container, tutti i moduli definiti vengono scaricati ed installati. Nel caso specifico, i comandi principali per gestire le feature sono i seguenti:

feature:list

Tale commando permette di visualizzare le feature disponibili all’interno del container ed il relativo stato. Una feature è in pratica un insieme di bundle.

karaf@root()> feature:list

Il precedente comando restituirà un seguente sul modello di quello raffigurato nell'immagine proposta di seguito:

Figura 1. Output del comando feature:list
Output del comando feature:list

feature:info "feature-name"

In questo caso parliamo di un che comando permette di visualizzare il dettaglio di ciascuna feature, la descrizione e l’elenco dei bundle che la compongono.

karaf@root()> feature:info webconsole

Passando ad esso un parametro come quello utilizzato nell'istruzione precedente, webconsole, sarà possibile ottenere un output come il seguente:

Figura 2. Output del comando feature:info
Output del comando feature:info

feature:install

Quest'ultimo commando permette invece di installare una delle feature disponibili. Nell’esempio mostrato di seguito installiamo la webconsole, cioè una delle principali feature disponibili nel pacchetto base di Karaf. Tale feature contiene i moduli disponibili per abilitare la console di amministrazione Web che verrà introdotta nel prossimo paragrafo.

karaf@root()> feature:install webconsole
karaf@root()> feature:list | grep webconsole

Figura 3. Output del comando feature:install
Output del comando feature:install

All'interno dell'istruzione appena lanciata è possibile notare l'impiego del comando feature:list precedentemente citato.


Ti consigliamo anche