Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Come utilizzare il motore di ricerca di LinkedIn per trovare possibili clienti

Impariamo come utilizzare al meglio i filtri del motore di ricerca di LinkedIn, e quali temi esplorare per trovare possibili clienti.
Impariamo come utilizzare al meglio i filtri del motore di ricerca di LinkedIn, e quali temi esplorare per trovare possibili clienti.
Link copiato negli appunti

LinkedIn non è solo un database di possibili contatti. Esso, infatti, ci permette di trovare non solo clienti, ma anche persone che possono portare a più clienti.

L'immagine seguente mostra la barra del menu dedicato al motore di ricerca interno a LinkedIn. Tramite questa funzionalità, avremo diverse possibilità per effettuare ricerche, sebbene prima sia cruciale impostare una strategia precisa.

Come impostare il tuo target per la ricerca clienti su LinkedIn

Non tutti gli iscritti su LinkedIn sono nostri potenziali clienti. È quindi consigliabile cominciare a definire il nostro target, non partendo dagli interessi come si fa su Facebook, bensì individuando quale lavoro e quale posizione ricopre il nostro cliente ideale per poter cercare contenuti, profili e aziende affini.

Facciamo un esempio pratico:

Se il nostro target è un manager che lavori nel settore energia, con più di 10 anni di esperienza, i contenuti da cercare potrebbe essere collegati ad hashtag come #energy o simili, per trovare figure che possano parlare di quell'argomento.

Come interagire con i contatti LinkedIn

Il grande problema di molte aziende è che comunicano male all'esterno e all'interno. Per questo motivo, quando c'è da relazionarsi con fornitori, clienti o contatti utili, si entra sempre nel panico.

La prima cosa da fare è comprendere che dall'altra parte abbiamo un essere umano e non una macchina. Per questo motivo, dobbiamo trattarlo di conseguenza. Utilizzare i pulsanti già pronti dei messaggi LinkedIn non è quindi un buon modo per far nascere una conversazione.

Ogni relazione è basata su qualcosa in comune tra le parti:

  • il luogo dove si vive o lavora;
  • esperienze professionali simili;
  • università frequentata;
  • argomenti affini;
  • ecc..

Partendo da queste considerazioni, possiamo avviare una conversazione che si basa su uno degli argomenti comuni, sollevando un maggiore interesse nel nostro interlocutore.

Filtro avanzato del motore di ricerca LinkedIn

LinkedIn è un social network basato sulla gamification: potremo quindi completare delle azioni e sbloccare delle caratteristiche.

Pubblicando contenuti, interagendo con le persone e compilando in modo appropriato il nostro profilo LinkedIn, potremo trovare molte più persone tra i risultati di ricerca. Inoltre, potremo cercare contatti della nostra rete (1° livello) e nella rete esterna (2° o 3°+).

Nelle schermate seguenti potremo addirittura cercare tra i contatti di un persona che è nella nostra rete (collegamenti di) oppure indicare dove si trova (località).

Più in basso, tra i filtri, troveremo una possibilità molto più interessante: potremo cioè scegliere di vedere solo chi ha scritto delle parole precise nel nostro sommario (qualifica).

Conclusioni

Il motore di ricerca ci permette di andare a colpo sicuro nella selezione di persone che altrimenti dovremmo trovare con sistemi diversi, costosi e articolati. È vero anche che se non utilizziamo attivamente LinkedIn ottenendo degli sblocchi commerciali (cercare più persone è un buon metodo, ad esempio), dovremo affidarci al profilo a pagamento LinkedIn Premium, che automaticamente rimuove tutti i blocchi trovati. È consigliabile utilizzarlo in prova per capire se può essere la soluzione adatta a noi.


Ti consigliamo anche