Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Come utilizzare Canva per potenziare la grafica del tuo profilo LinkedIn

Link copiato negli appunti

Su Linkedin, abbiamo solo pochi secondi per convincere una persona a leggere il nostro profilo. Comunicare in pochi attimi con le immagini, può permetterci di arrivare velocemente e di rimanere nella testa delle persone. Per questo motivo, è molto importante curare gli elementi grafici. Possiamo farlo (in modo semplice) sfruttando Canva. Si tratta di uno strumento online gratuito (di cui abbiamo parlato abbondantemente in un'apposita guida su HTML.it) che sostituisce (con alcune limitazioni) programmi grafici più complessi come Photoshop.

In questa lezione impareremo ad utilizzare Canva proprio per realizzare (al meglio) la grafica per il nostro profilo LinkedIn.

Come utilizzare Canva per le grafiche LinkedIn

Se non siamo grafici, potremo approfittare di questo strumento accedendo al sito ufficiale. Una volta iscritti, potremo scegliere una serie di formati standard per le nostre grafiche, oppure crearne alcuni personalizzati.

Cover profilo LinkedIn

La cover (o testata) rappresenta la parte alta del profilo LinkedIn, ed è molto importante perché è la prima cosa che il visitatore leggerà. La cover offre la possibilità di comunicare graficamente la nostra autorevolezza ed i nostri valori.

Per creare una cover dovremo innanzitutto creare un file di dimensioni 1584 x 396 pixel.

Figura 1. Creazione della cover su Canva: dimensioni personalizzate (click per ingrandire)


Creazione della cover su Canva: dimensioni personalizzate

Non tutta l’area della cover sarà visibile da desktop e mobile, per questo motivo è bene tenere a mente le seguenti misure di sicurezza da utilizzare per essere visibile in ogni situazione:

  • 363x113 - esempio per il nostro logo
  • 340x340 - per indicare, ad esempio, il motto aziendale o delle certificazioni

Figura 2. Dimensioni di sicurezza (click per ingrandire)


Dimensioni di sicurezza

Foto profilo

La foto profilo è un argomento di discussione che accende molti animi su LinkedIn. Per non sbagliare, di seguito indichiamo il tipo di foto che viene considerata professionale anche se scattata con un cellulare.

È bene evitare gli errori grossolani, come quello di vestirci come alla prima comunione: l’abbigliamento dovrà essere congruente con il tipo di lavoro e con il nostro normale modo di vestire.

È sufficiente seguire alcune indicazioni per eseguire lo scatto perfetto:

  • guardare in camera il contatto oculare crea un contatto con chi la vedrà;
  • scegliere inquadrature con sfondi chiari e senza oggetti, per dare risalto al volto;
  • possibilmente accennare un sorriso nella foto;
  • scegliere di utilizzare la luce naturale di una finestra invece di quella artificiale della stanza.

Media

All’interno del riepilogo e delle esperienze professionali e lavorative, potremo inserire contenuti multimediali come PDF, immagini e link. Le immagini che si vedranno sul profilo avranno delle misure davvero piccole (106x56), quindi sarà importante sceglierle bene in modo che possa essere evidente di cosa trattano. Scegliamo sempre il formato rettangolare, con un rapporto di 16:9.

Nelle esperienze professionali, l’immagine avrà una misura di 100x120 pixel. Quando l’immagine sarà l'anteprima di un link, non avremo controllo su come si vedrà: infatti, è impossibile regolarla o spostarla in alto o in basso a nostro piacimento, e per questo motivo dovremo modificare alla fonte la nostra immagine di anteprima, sul nostro blog o landing page.

Figura 3. Esempio di immagine di anteprima (click per ingrandire)


Esempio di immagine di anteprima

Slide e PDF

Una grande novità nello sviluppo di LinkedIn è stata la possibilità di poter utilizzare delle slide in formato 16:9. Le creeremo con Canva, prima come immagini e poi salvandole come PDF standard.

Figura 4. Esportazione delle slide in PDF con Canva (click per ingrandire)


Esportazione delle slide in PDF con Canva

È un buon metodo anche per veicolare citazioni, articoli di giornale, mini lezioni (suggeriamo di creare al massimo 5 slide per mantenere alta l’attenzione). Nel caso di documenti verticali A4, come nel caso di ricerche, report e altri tipi di contenuti, possiamo decidere di pubblicare poche pagine alla volta in una serie di post.

Post

Se vogliamo creare post grafici, il formato migliore è quello rettangolare. Anche da smartphone e tablet sarà possibile visualizzare bene questo tipo di formato. La particolarità di LinkedIn è che i post riescono ad ottenere una visibilità maggiore rispetto ad altri social, pur rimanendo non a pagamento. Quindi possiamo aumentare la grandezza del testo, cosa che a parità di visibilità sarebbe stata impossibile su Facebook visto l’obbligo di sponsorizzazione per avere pari risultati su Linkedin.

Sono molto apprezzati anche i contenuti tecnici, ma meno quelli motivazionali: nessuno vuole perdere tempo su LinkedIn, in quanto è in genere alla ricerca di informazioni, oppure vuole discutere su temi a lui cari.

Foto articolo Pulse

Gli articoli lunghi di LinkedIn ci permettono di inserire all’interno molteplici formati, come link, immagini di qualsiasi formato e slide.
Attualmente, LinkedIn ci permette di ridimensionare l’immagine principale del post, cioè quella che si vedrà come anteprima quando condivideremo il contenuto. Anche qui un formato rettangolare 700x400 pixel o 16:9 può aiutarci a mostrare meglio il contenuto. L’unica nota sarà quella di centrare l’eventuale testo che sarà presente, sia orizzontalmente che verticalmente, per evitare tagli nelle varie versioni mobile, tablet, ecc.

Figura 5. Inserire immagini nei post Pulse (click per ingrandire)


Inserire immagini nei post Pulse

Infografiche

Su LinkedIn, le infografiche sono molte gradite, ma è consigliabile di rimanere su un formato rettangolare (16:9) o quadrato (800x800 pixel), per poter far leggere tutti i dati e le grafiche presenti all’interno.
L’utilizzo di grafiche piatte e bidimensionali renderà l’effetto finale più chiaro e fruibile velocemente. Su Canva, nella sezione del menù di sinistra Elementi > Grafiche, troviamo molti modelli già pronti. In alternativa, possiamo utilizzare l’opzione Modelli, scegliendo prima il formato 16:9 per avere i modelli grafici pronti.

Conclusioni

Come abbiamo visto, Canva mette a disposizione tutto per poter arricchire il nostro profilo LinkedIn, anche nella versione gratuita. Avremo perfino a disposizione un archivio gratuito di fotografie da inserire nei nostri articoli: basterà selezionare un formato della tela e trascinare la foto sull’area di lavoro, salvando poi in formato PNG per mantenere inalterata la qualità dell’immagine.


Ti consigliamo anche