Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Introduzione alla social media strategy

Avere una strategia social è cruciale nell'ambito del digital marketing moderno: ecco quindi cosa significa attuarne una e quali fattori entrano in gioco.
Avere una strategia social è cruciale nell'ambito del digital marketing moderno: ecco quindi cosa significa attuarne una e quali fattori entrano in gioco.
Link copiato negli appunti

Oggi si sente parlare sempre più spesso della necessità di avere una strategia di marketing che risulti efficace sui social network. Ma perché ne abbiamo bisogno? Per rispondere a questa domanda, basta analizzare alcune statistiche recenti:

  • 1 utente su 3 preferisce servizi di assistenza clienti che utilizzino i social media come canale di comunicazione primario, piuttosto che basarsi su telefono o e-mail
  • si stima che il 67% dei consumatori oggi utilizzi reti di social network come Twitter, Instagram o Facebook per trovare soluzioni a problemi, nonché per cercare servizi, idee e prodotti
  • i clienti spendono tra il 20 ed il 40% in più sui brand che sono molto attivi sui social media
  • quasi il 70% dei consumatori ha affermato di aver utilizzato i social media per questioni relative al servizio clienti in almeno un'occasione

Oggi i brand devono essere focalizzati sui social, cercando di puntare ad un’interazione reale con i propri follower, pena la perdita di interesse verso il brand stesso.

In questa guida vedremo i passi fondamentali essenziali per attivare una strategia efficace sui social network principali.

Come vedremo, fare del buon social media marketing non è affatto semplice e navigare a vista può essere oltremodo stancante (ed a volte deprimente). Impostare una strategia (e seguirla) rappresenta invece la mossa migliore, perché permette di eseguire una opportuna analisi dei risultati, e di apportare i conseguenti aggiustamenti e le dovute valutazioni.

Che cosa sono i social media?

La locazione social media indica una piattaforma tramite la quale le persone interagiscono online. Il contesto è appunto “sociale” e le interazioni fra individui possono essere di vari tipi: conversazioni, commenti, scambio di contenuti consistenti in video e foto, like. La facilità e la velocità di queste comunicazioni sono alla base del successo dei social media. Oggi praticamente chiunque può creare e condividere contenuti su diverse piattaforme, un’attività che ha contagiato le persone di tutte le età e di tutti i continenti.

Per chi fa business, questa nuova realtà è al tempo stesso un’opportunità ma anche una responsabilità. Dal punto di vista del marketing, prima dell'era dei social network non si era mai vista una tale quantità di informazioni su gusti, tendenze e ricerche fatte dai consumatori, e messe a disposizione degli analisiti. Tuttavia, ciò non significa necessariamente che il lavoro di marketing è semplificato. L’opportunità non sta infatti nella semplice disponibilità dei dati, ma anche nella capacità del brand di stabilire una comunicazione efficace e scalabile con le persone. Capirne i gusti, interpretarli nel modo giusto e partecipare alle discussioni diventa il nuovo obiettivo, per niente scontato e semplice da raggiungere.

Quali social media per il nostro business?

Negli ultimi anni abbiamo visto un’esplosione di piattaforme: Facebook, Twitter, Google+ (fino a poco tempo fa), LinkedIn, YouTube, Pinterest, Whatsapp, Snapchat, Wechat e molte altre. E se una cosa è certa, forse l’unica, è che l’era dei social media è appena iniziata. Cosa deve fare un business di fronte a questa situazione? Sicuramente iniziare, essere presente in tutti i canali più opportuni: i nostri potenziali clienti sono già online.

Il problema è che, oltre ai consumatori, ad essere online sono anche i competitor. Di conseguenza, stabilire una conversazione con i propri clienti e potenziali tali favorisce sicuramente la relazione ed il passaparola positivo.
Il passaparola positivo e la fedeltà del consumatore non sono cose che si possono comprare (a parte le recensioni finte, di cui parleremo più avanti) ma sono la conseguenza e la ricompensa per aver soddisfatto e deliziato i clienti. Ma il passaparola e la fedeltà possono essere facilitati e promossi, ed è quì che i social media giocano un ruolo fondamentale.

Quali sono gli obiettivi più adeguati dei social media?

I brand non si creano grazie ai social media, ma è anche grazie ai social media che oggi diffondono più velocemente i loro valori e la loro produzione. I social media puntellano la comunicazione fatta tramite gli altri canali come SEM, SEO, content marketing, radio o TV. Questi canali devono essere percepiti come il supporto necessario che facilita la creazione di una relazione con il cliente finale. Ed in fondo oggi, una forte relazione con i clienti è l’unico vantaggio competitivo di tantissime aziende.
Con questo non si vuole affermare che le normali metriche di digital marketing (CPA, ROI, traffico in entrata) non debbano essere applicate. Ma i social media danno il massimo quando li usiamo per esprimere i nostri valori e dialogare con i nostri seguaci.

Nella prossima lezione vedremo quali sono i passaggi per impostare gli obiettivi di una social media strategy.


Ti consigliamo anche