Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Le funzioni di Notepad++

Elenco analitico delle funzioni di Notepad++. Prima parte: il menu file, modifica, cerca e visualizza
Elenco analitico delle funzioni di Notepad++. Prima parte: il menu file, modifica, cerca e visualizza
Link copiato negli appunti

Vediamo, partendo dai menu, come sono organizzate le funzioni di Notepad++

Interfaccia di Notepad

Consente di operare con file e documenti, attraverso numerose opzioni. La voce Nuovo fa creare un file, associandovi una scheda vuota. Apri fa invece richiamare un file esistente, sia da una cartella locale che remota. Per salvare un file vi sono le classiche opzioni Salva e Salva con nome, alle quali si aggiungono Salva una copia come e Salva tutto, utili nel caso si debba lavorare su una copia o vi siano più schede aperte da salvare in un colpo solo. Quando si ha un certo numero di schede aperte può essere utile ricorrere alla voce Chiudi tutti tranne il documento corrente e la successiva Elimina dal disco consente di cancellare rapidamente un file.

Da sottolineare la presenza dei pratici comandi Salva sessione e Apri sessione, che permettono di memorizzare e recuperare in un attimo intere sessioni di lavoro. Infine, oltre ai collegamenti ai file più recenti, si trovano le opzioni Stampa e Stampa subito!" per mettere su carta ciò che appare a video secondo la logica WYSIWYG.

Trattandosi di un editor rivolto ai linguaggi di programmazione, Notepad++ estende l'insieme delle consuete voci come Copia, Taglia, Incolla e Seleziona tutto. Il gruppo Indenta fa aggiungere o togliere un'indentazione (tabulazione), ad esempio all'inizio di una riga. Converti caratteri propone due sottovoci per convertire le stringhe di testo selezionate in maiuscole o minuscole. Operazioni sulle linee permette di duplicare la riga corrente, spostarla in su o giù e dividere o unire più righe.

Commenta/Decommenta fa aggiungere o togliere commenti a blocchi, righe o selezioni di testo, pressoché indispensabile durante la scrittura di codice. Auto-completamento consente di completare in modo automatico parole, funzioni e loro proprietà. In questo caso tornano molto utili le combinazioni di tasti rapidi Ctrl + Invio, Ctrl + Spazio e Ctrl + Shift + Spazio. Editor a colonne è comodo per inserire in modo ripetuto stringhe di testo o numeri, potendo indicare per questi ultimi anche valori di incremento e formato. File in sola lettura permette infine di evitare di apportare modifiche accidentali ad un documento aperto per la sola consultazione.

È adibito a tutte le operazioni di ricerca e sostituzione di stringhe di testo, potenziato da opzioni per gestire segnalibri e personalizzare l'evidenziazione dei risultati, potendo prendere in considerazione anche sequenze di caratteri speciali ed espressioni. L'opzione Trova apre il pannello per la ricerca e la sostituzione di testo solitamente disponibile in applicazioni di questo tipo, completato però da ulteriori opzioni.

Se si seleziona un blocco di testo, questo viene direttamente riportato nel campo di ricerca, aspetto che si apprezza quando si debba ricorrere frequentemente a questo strumento. Vi è poi l'opportunità di contare le occorrenze trovate od estendere la ricerca a tutti i documenti aperti o contenuti all'interno di una cartella ed in questo caso viene visualizzato un riquadro nella parte inferiore della finestra principale nel quale vengono inseriti i riferimenti relativi alle occorrenze di ciascun file.

Consente la definizione delle principali modalità di visualizzazione, facendo anche accedere a specifici pannelli per adattare le viste alle proprie esigenze. Si può così scegliere di mantenere Notepad++ sempre in piano, a tutto schermo o in stile Post-it. Al tempo stesso si può decidere di mostrare simboli speciali, come quelli di fine riga, gli spazi bianchi e le tabulazioni. Vi è quindi la possibilità di intervenire sullo zoom del testo, che in modo più pratico è richiamabile con i comandi Ctrl + Num+ e Ctrl + Num-.

La voce Sposta/Clona documento corrente permette di copiare o spostare il contenuto della scheda corrente in una nuova vista, simmetrica alla precedente e per passare da una all'altra si può usare l'opzione Attiva altra vista o più semplicemente il tasto "F8" (visualizzazione multipla). Ulteriori comandi si prestano per ottimizzare la vista in presenza di documenti corposi per comprimere le strutture, collassare singoli livelli e personalizzare il layout grafico dei linguaggi.


Ti consigliamo anche