Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Meta-tag in HTML: come scriverli correttamente

Suggerimenti per scrivere correttamente i meta-tag per i motori di ricerca
Suggerimenti per scrivere correttamente i meta-tag per i motori di ricerca
Link copiato negli appunti

I Meta-tag sono dei tag Html volti a fornire informazioni aggiuntive (meta-informazioni) su un documento ipertestuale. A questa funzione gestionale-informativa, si affianca l'importante ruolo che questi tag assumono per l'indicizzazione e il posizionamento sui motori di ricerca.

In questo articolo forniremo alcune informazioni riguardo la struttura generale dei meta-tag per poi, alla fine, dare alcune informazioni più specifiche sul meta-tag keyword, quello utile all'indicizzazione sui motori.

L'elemento Meta va inserito nel documento HTML tra i tag <HEAD> </HEAD> e non ha un tag di chiusura. È costituito da una coppia nome/valore, e ha tre attributi principali:

  • HTTP-EQUIV
  • NAME
  • CONTENT

I primi due attributi hanno funzioni simili. Le informazioni contenute in HTTP-EQUIV informano il browser che si tratta di valori di intestazione della connessione HTTP (HTTP Header). L'attributo NAME raccoglie informazioni ininfluenti per i browser o i robot, ma utili agli utenti per conoscere, solo per fare un esempio, l'autore del documento.

CONTENT determina il valore da attibuire alla proprietà che lo precede.

Meta-tag NAME

Viene utilizzato con diverse variabili:

Author identifica l'autore della pagina.

<meta name="author" content="Massimiliano Valente">

Description dà una breve descrizione del documento, e contestualmente fornisce ai robot un riassunto dello stesso. È consigliabile limitare a 10-15 parole (al massimo 100 caratteri) la lunghezza della descrizione, che altrimenti rischia di essere ignorata dai motori di ricerca.

<meta name="description" content="Scrivere correttamente i Meta Tag ">

Copyright ribadisce che il documento, come qualsiasi altra opera dell'ingegno, è coperto dal diritto d'autore. La presenza di questo tag ha l'utilità di rendere non scusabile l'ignoranza dell'ipotetico contravventore.

<meta name="copyright" content="HTML.it">

Generator specifica l'editor HTML utilizzato per creare il documento.

<meta name="generator" content="Macromedia Dreamweaver 1.0">

Robots stabilisce se e come i motori di ricerca debbano interrogare il documento.

<meta name="robots" content="all | none | index | noindex | follow | nofollow">

Language determina la lingua utilizzata all'interno della pagina.

<meta name="dc.language" content="ita" scheme="RFC1766">

Attributo HTTP-EQUIV

Contiene informazioni utilizzate nella comunicazione tra server e browser. L'importanza di questo attributo ha assunto grande rilievo in riferimento ai metodi di indicizzazione dei motori di ricerca. Prima di esporre i modi e gli accorgimenti per apparire, o tentare di farlo, ai primi posti delle graduatorie dei robot, è bene precisare le altre variabili associabili a HTTP-EQUIV:

Reply-to indica l'indirizzo di posta elettronica dell'autore del documento. La sua visualizzazione avviene solo dal lato server, ma solitamente non è utilizzato.

<meta http-equiv="reply-to" content="webmaster@html.it">

Expires indica al browser la data, in formato GMT, di scandenza del documento. Un documento scaduto non dovrebbe essere memorizzato nella cache del browser, e una nuova copia dovrebbe essere richiesta. In realtà molti programmi di gestione della cache ignorano questa variabile.

<meta http-equiv="expires" content="Sun, 31 october 1999 12.33.17 GMT ">

Pragma è una variabile associabile esclusivamente a Netscape Navigator, che impedisce al browser di memorizzare il documento nella memoria cache

<meta http-equiv="pragma" content="no-cache">

Refresh permette di sfruttare il cosiddetto "client-pull", cioè il ricaricamento automatico del documento dopo un certo numero di secondi. Per fare questo è sufficiente impostare il seguente tag:

<meta http-equiv="refresh" content="5">

In questo esempio lo stesso documento viene automaticamente ricaricato ogni 5 secondi.

Per caricare una pagina differente da quella che si sta visualizzando è necessario impostare un URL completo all'interno di content:

<meta http-equiv="refresh" content="5;URL=http://www.html.it">

L'URL deve essere completo e non un semplice nome di percorso.

Questa tecnica risulta utile per visualizzare diversi documenti senza soluzione di continuità evitando qualsiasi intervento dell'utente.

Meta-tag Keyword

Una delle funzioni più interessanti svolte dai meta-tag è quella relativa all'indicizzazione dei documenti nei motori di ricerca. Questi infatti, ma con sempre minore importanza, ricavano dal meta-tag keyword le chiavi con le quali indicizzare un sito web. Se volete che un vostro sito sia trovato da una ricerca per "enoteche online" è bene inserire questa frase all'interno del meta-tag keyword.

Particolare attenzione va posta nella stesura del codice HTML relativo a questo meta-tag. Questa operazione se compiuta con i dovuti accorgimenti genera buoni risultati.

È innanzitutto consigliabile stendere una lista di "keyword", parole chiave, che identifichino nel modo più dettagliato possibile il contenuto del documento. Gli articoli Come scegliere le giuste keyword e L'Indice di efficacia delle parole-chiave vi forniranno istruzioni per la loro definizione. Ma è bene tenere in considerazione anche alcuni accorgimenti "sintattici":

  • evitare termini generici (es. casa, home, computer ecc.);
  • riportare il termine inglese e quello italiano (es: telefono, phone) se interessati ad una indicizzazione internazionale;
  • inserire il singolare e il plurale (es: telefono, telefoni, phone, phones), anche se alcuni motori di ricerca potranno riconoscere automaticamente questa differenza;
  • creare frasi composte con i singoli termini usati nelle keyword (es: bolletta compagnia telefonica)

Mantenete abbastanza contenuto il numero di parole chiave. Usate solo le parole chiave che avete pianificato per l'intero sito aggiungendone alcune altre specifiche della pagina.

Sulla questione se dividere o no con le virgole i termini non ci sono indicazioni precise. I motori comunque sembrano non considerare le virgole come separatori di termine. Su HTML.it non usiamo le virgole per separare le keywords.

È sconsigliabile utilizzare più di due o tre volte lo stesso termine. Ripetere decine di volte lo stesso termine genera l'effetto opposto a quello desiderato, visto che i più importanti motori di ricerca ignorano automaticamente tali documenti e penalizzano il sito che ne abusa.

Per un esempio pratico si consideri di stilare le parole chiave per una versione ipertestuale di questo articolo:

<meta HTTP-EQUIV="keywords" content="Meta-tag Meta tags meta tag motori di ricerca motore di ricerca search engine search engines">

Inserire differenti keyword nelle diverse pagine di un sito Web è un altro modo per attirare l'attenzione dei motori di ricerca.


Ti consigliamo anche