Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Creare Testo 3D con Photoshop CS5

Creare una scritta sfruttando gli effetti tridimensionali disponibili su photoshop cs5
Creare una scritta sfruttando gli effetti tridimensionali disponibili su photoshop cs5
Link copiato negli appunti

Non è nuovo utilizzare un effetto di testo 3D come elemento di design principale. Non è raro trovare testi in 3D su riviste, poster o su internet. In passato poteva essere necessario utilizzare applicazioni 3D ed avere le relative competenze per creare testi tridimensionali, ma con Photoshop CS5 possiamo farlo senza troppe ansie.

Come primo step creiamo un nuovo documento con dimensioni 800x600 px con risoluzione 150 dpi e sfondo bianco.

Figura 01
(clic per ingrandire)



Riempiamo il livello di sfondo con il nero quindi digitiamo il testo desiderato, il mio è naturalmente HTML IT (il testo va digitato in un solo livello). Per un risultato ottimale, scegliamo un carattere bastoni e spesso (bold o black). Per quanto riguarda il colore del testo, scegliamo il bianco. In questo caso ho usato il font Armada Bold. Adattate le dimensioni del vostro testo alla tavola da disegno in modo da ottenere un risultato come mostrato nella figura in basso.

Figura 02
(clic per ingrandire)



Trasformiamo il testo in 3D utilizzando il menu 3D > Tecnica Repoussé > Livello di testo. Ci sarà chiesto di rasterizzare il livello prima di applicare l'effetto 3D, clicchiamo Si. Quando appare la finestra di dialogo Repoussé, lasciamo le opzioni di default e andiamo a lavorare sulle frecce apparse sul tavolo di lavoro.

Le frecce ci permettono di ruotare il nostro oggetto in verticale (freccia blu), in orizzontale (freccia rossa) e su sè stesso (freccia verde). Posizioniamo il cursore sulla freccia blu e trasciniamo il testo 3D in verticale verso l'alto in modo da ottenere la prospettiva testo 3D come mostrato nell'immagine in basso.

Figura 03
(clic per ingrandire)



Sempre nella finestra di dialogo Repoussé, andiamo nella sezione Estrusione e riduciamo il valore di profondità a 0,51 e scala a 0,79. Ciò consentirà di ridurre la profondità dell'estrusione, ma anche di migliorare la prospettiva.

Figura 04
(clic per ingrandire)



Se vogliamo ingrandire il testo, selezioniamo sulla dx lo strumento Scala e posizionando il cursore all'interno dell'oggetto lo trasciniamo verso l'alto. Clicchiamo su OK quando abbiamo finito per ottenere il risultato mostrato nella figura in basso.

Figura 05
(clic per ingrandire)



Nella finestra dei livelli, il livello di testo ora è diventato un livello 3D. Dal menu in alto andiamo in Finestra > 3D e visualizziamo il pannello 3D. All'interno del pannello 3D, selezioniamo Scena completa. Andare all'opzione Qualità e scegliere Tracce raggi finali.

Figura 06
(clic per ingrandire)



Photoshop inizierà a renderizzare il testo; ci vuole del tempo (dipende dall'hardware e dalla memoria del proprio computer) quindi basta attendere ed il gioco è fatto.

Se si fa qualcosa in Photoshop, il processo di rendering viene interrotto. Se per coincidenza succede ciò, basta tornare al pannello 3D e impostare di nuovo la qualità, in questo modo Photoshop farà di nuovo il rendering.

A rendering terminato, andiamo nel menu in alto su Livello > Rasterizza > 3D, rasterizziamo il livello e lo chiamiamo "html it".

A questo punto andiamo sul sito cgtextures.com e scegliamo una texture con l'effetto della pietra o del marmo e inseriamo l'immagine all'interno della nostra composizione. Cerchiamo di scegliere una texture chiara, altrimenti non riusciremmo a creare un contrasto con lo sfondo nero.

Rimanendo sul livello della texture, dalla finestra del livello testo selezioniamo l'oggetto e creiamo la Maschera di ritaglio, applicando poi al livello della texture il metodo di fusione Bruciatura lineare (figura in basso).

Figura 07
(clic per ingrandire)



Ora nascondiamo il livello della texture e creiamo una selezione della parte anteriore del testo utilizzando lo strumento Bacchetta magica. Per facilitare la selezione, utilizziamo l'opzione Aggiungi a selezione in modo che il campione di colore aggiunto venga controllato dalla barra delle opzioni.

Figura 08
(clic per ingrandire)



Invertiamo la selezione premendo Shift + Ctrl (cmd per Mac) + I. Assicuriamoci di essere sul livello texture; a questo punto selezioniamo il pulsante Aggiungi maschera di livello in modo da trasformare la selezione in maschera di livello come mostrato nella figura in basso. Ora è possibile vedere come la texture appare solo all'interno delle aree di estrusione.

Figura 09
(clic per ingrandire)



Duplichiamo il livello della texture (semplicemente premendo Ctrl + J) quindi deselezioniamo la maschera di livello, ma manteniamo la maschera di ritaglio attivata e cambiamo il metodo di fusione in Moltiplica.

Figura 10
(clic per ingrandire)



Per concludere facciamo qualche abbiellimento. Torniamo sul livello del testo e aggiungiamo il Metodo di fusione Sovrapposizione sfumatura. All'interno di dialogo Sovrapposizione sfumatura, scegliamo Sovrapponi come metodo di fusione quindi regoliamo la sfumatura di colore, tra il blu e il viola (come in figura).

Figura 11
(clic per ingrandire)



Figura 12
(clic per ingrandire)



Per abbellire ulteriormente l'illustrazione selezioniamo dal web un'immagine che evochi lo spazio cosmico, da importare nella nostra composizione sotto al livello del testo. Con il comando Ctrl+T, ridimensioniamo e ruotiamo l'immagine fino ad ottenere un effetto che ci soddisfi.

Figura 13
(clic per ingrandire)



Duplichiamo il livello dello spazio, premendo Ctrl+J e cambiamo il metodo di fusione in Scolora. A questo punto sfochiamo il livello copiato, utilizzando Filtro > Sfocatura > Sfocatura radiale (Fattore 30).

Figura 14
(clic per ingrandire)



Torniamo al livello originale dell'universo spaziale e aggiungiamo una maschera di livello. Usiamo lo strumento Sfumatura radiale (con un gradiente di colore dal bianco al nero) per mascherare il livello dello spazio. Al termine, facciamo la stessa cosa per il livello dello spazio precedentemente duplicato.

Figura 15
(clic per ingrandire)




Ti consigliamo anche