Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Gradient mesh con Illustrator: realizziamo una lava lamp

Applicazione pratica dello strumento gradient mesh del software di Adobe
Applicazione pratica dello strumento gradient mesh del software di Adobe
Link copiato negli appunti

Abbiamo parlato nel primo articolo delle proprietà legate alle Gradient Mesh, degli strumenti di modifica per manipolare curve punti e maniglie e attraverso alcune tecniche; abbiamo spiegato vari modi per applicare le mesh a figure regolari e irregolari. Adesso passiamo all'azione creando qualcosa che abbia un aspetto realistico.

Vi guiderò passo per passo alla realizzazione di questa splendida lampada retro che ho modellato per l'occasione. Ho preferito non esagerare con i dettagli per far sì che la guida sia scorrevole e semplice nei passaggi. Utilizzate l'immagine come che trovate in questo archivio RAR come riferimento per la modellazione.

Figura 1 - Lava lamp
screesnshot

Create un nuovo documento RGB formato A3 con orientamento verticale. Importate l'immagine della Lamp in illustrator. Centrate e ridimensionate l'immagine sulle dimensioni dell'area di lavoro. Doppio click sul livello corrente e dalle opzioni selezionate Template e togliete la spunta su Attenua Immagini. In questo modo potrete agilmente passare in modalità Contorno mantenendo l'immagine Template sempre visibile. Per questa tecnica vi servirete spesso del comando Ctrl+Y che vi permetterà di alternare le modalità di visualizzazione da Anteprima a Contorno e viceversa:

Figura 2 - Lavorare sui livelli
screesnshot

1) Portatevi in modalità Contorno. Con la lamp in background disegnate un rettangolo e convertitelo in mesh impostando 2 righe e 2 colonne, aspetto piatto e luce 100%. Questo rettangolo sarà la base di partenza per tutte le mesh che compongono la lampada. In alternativa potete utilizzare lo strumento Penna (P) ma con il rischio di avere delle mesh "fuori controllo", quindi vi invito a fare pratica con il cosiddetto "box modeling", un concetto che molto si avvicina alla grafica 3D e che personalmente utilizzo tantissimo per lavorare con le mesh. Posizionate il rettangolo al centro e con lo Strumento di selezione diretta (A) trascinate i punti e tracciate la forma del corpo della lampada agendo sulle maniglie di controllo:

Figura 3 - Tracciare punti sulla Lava lamp
screesnshot

2) Con lo Strumento trama (U) iniziate progressivamente ad aggiungere linee alla mesh cliccando sui punti indicati
Partite dalla riga numero 1 sulla sinistra e con lo Strumento di selezione diretta (A) aggiustate la curva facendo in modo che ne segua perfettamente il contorno. Continuate ad aggiungere le seguenti linee secondo lo schema. Nell'immagine in basso potete notare alcune deformazioni (volute) lungo le linee, usate lo strumento di selezione diretta per muovere i punti se lo ritenete necessario.

Lo Strumento trama + Maiusc (shift) invece vi servirà per spostare i punti lungo le linee di contorno della mesh senza alterare la linea di scorrimento, operazione che utilizzerete molto spesso in futuro:

Figura 4 - Aggiunta e manipolazione di linee
screesnshot

3) Il corpo della lampada è pronto e possiamo passare alla colorazione.

Assegnate un colore di base da cui partire. Selezionate la mesh con lo Strumento selezione (v) e dalla palette colori impostate i seguenti valori rgb R-104 G-55 B-23.

Rimanete in modalità Contorno, inizia la fase del campionamento dei colori punto per punto.

4) Zoomate nell'angolo in basso a destra della mesh.
Con lo Strumento di selezione diretta (A) selezionate il punto 1 nell'angolo in basso, attivate lo Strumento contagocce (I) e cliccate sull'immagine in prossimità del punto selezionato. Continuate con il campionamento punto per punto risalendo le linee orizzontali fino ad arrivare nel bordo superiore.
Passate in modalità Anteprima (CTRL+Y) di tanto in tanto per controllare che tutto fili liscio:

Figura 5 - Campionamento
screesnshot

5) Osservate la mesh e apportate le correzioni necessarie facendo riferimento al template e all'immagine in basso.
A questo punto il corpo è completo, bloccate il livello e createne uno nuovo per il passo successivo che sarà la base:

Figura 6 - Lavoro completo sul corpo
screesnshot

6) Create un rettangolo e convertitelo in mesh. Modellate la forma della base muovendo i punti con lo Strumento di selezione diretta (A):

Figure 7 e 8 - Creazione di un rettangolo

screesnshot
screesnshot

7) Portatevi in modalità Contorno (CTRL+Y). Attivate lo Strumento Trama (U) e inserite le nuove linee verticali seguendo l'ordine a partire dal bordo superiore:

Figura 9 - Inserimento di linee
screesnshot

8) La colorazione sarà semplice e veloce.
Con lo strumento di Selezione diretta (A+Maiusc) o lo Strumento lazo (Q) selezionate i 3 punti verticali di ogni linea a partire dal lato sinistro e campionate il colore in prossimità:

Figura 10 - Colorazione
screesnshot

9) Adesso manca un ultimo particolare, il bordo.
Andremo ad aggiungere 2 linee orizzontali per definire l'estremità superiore della base spostando leggermente un paio di maniglie per dare l'effetto tridimensionale. Con lo Strumento trama (U) create due nuovi punti cliccando sulla linea verticale indicata.
Per aggiungere un punto senza applicare alcun colore basta premere Maiusc mentre clicchiamo con lo strumento trama:

Figura 10 - Aggiunta di linee orizzontali
screesnshot

10) Selezionate il punto n°1 e con lo Strumento di selezione diretta trascinate la maniglia di controllo verso sinistra:

Figura 11 - Trascinare la maniglia
screesnshot

11) Selezionate il terzo punto da destra della seconda linea e spostate la maniglia leggermente a destra:

Figura 12 - Spostare la maniglia
screesnshot

12) Selezionate tutti i punti della linea superiore e dalla palette colori inserite i valori RGB R12-G16-B21.

Passate in modalità Anteprima e osservate il risultato. Effettuate alcune correzioni, se necessario ricampionando qualche colore:

Figura 13 - Colori
screesnshot

13) Utilizzate la stessa tecnica per modellare e colorare la parte superiore:

Figure 14, 15 e 16 - Lavoro sulla parte superiore

screesnshot
screesnshot
screesnshot

14) Ora modelliamo le "bolle di lava".
Create un nuovo livello e portatelo sotto il livello dei due oggetti appena creati. Portatevi in modalità Contorno (Y).
Iniziate con il solito metodo del rettangolo convertito e modellate la bolla in alto:

Figura 17 - Creazione di un rettangolo
screesnshot

15) Con lo Strumento di selezione diretta diamo forma alle curve tirando e spingendo le maniglie di controllo.
Per spostare i punti lungo le linee di contorno utilizzate lo Strumento trama (U) + Shift, così la sagoma rimarrà invariata e potrete liberamente far "scivolare i punti" su di essa:

Figura 18 - Dare forma alle curve
screesnshot

16) Inserite nuovi dettagli con lo Strumento trama (U). Andate a ritoccare dove ritenete necessario.
Quando siete pronti iniziate il campionamento dei colori punto per punto con lo Strumento contagocce (I):

Figura 19 - Nuovi dettagli
screesnshot

17) Passate alla bolla più in basso.
Create il rettangolo e convertitelo, adesso ruotatelo leggermente in modo che segua l'andamento della bolla.
Modellate la forma aiutandovi con lo Strumento di selezione diretta (A):

Figure 20 e 21 - Modellare altre bolle

screesnshot
screesnshot

18) Aggiungete i dettagli come in figura e campionate i colori. La parte evidenziata è l'ombra proiettata dalla bolla a fianco, cercate di essere precisi:

Figura 22 - Dettaglio del lavoro sulle bolle
screesnshot

19) Modellate le altre bolle con lo stesso metodo, seguite i passaggi illustrati:

Figura 23 - Bolla laterale sinistra
screesnshot
screesnshot
Figura 24 - Bolla centrale
screesnshot
screesnshot

screesnshot

Figura 25 - Bolla inferiore
screesnshot
screesnshot

Una volta modellata e colorata, applicate il comando Effetto>Stilizzazione>Bagliore esterno:

Figura 26 - Applicazione dell'effetto Bagliore esterno
screesnshot

20) La Lava lamp è quasi completa, mancano solo gli ultimi dettagli.
Con lo strumento Penna (P) tracciate le forme che andranno a costituire i riflessi sul vetro della lampada:

Figura 27 - Riflessi
screesnshot

21) Selezionate i quattro tracciati e dalla palette Trasparenza impostate il valore di 2% per l'opacità:

Figura 29 - Trasparenza sui riflessi
screesnshot

22) Con i tracciati selezionati usate il comando CTRL+C per copiarli e incollateli sotto ad essi con il comando CTRL+B. Per questi tracciati appena copiati riportate l'opacità a un valore del 100%.

Selezionate il tracciato sulla sinistra e applicate l'effetto Contorno sfumato con il comando Effetti>Stilizzazione>Contorno sfumato e impostate un valore di 22 pixel.
Ripetete la stessa operazione per i tracciati rimanenti ma questa volta impostate 7 pixel come valore di sfocatura:

Figura 30 - Effetti sui riflessi
screesnshot
screesnshot

23) Ed ora lo sfondo.
Selezionate il livello Template e create un nuovo livello appena sopra. Create un rettangolo delle dimensioni della tavola da disegno A3 quindi: larghezza 841,8898 px e altezza 1190,551 px. Allineate il rettangolo alla tavola da disegno e convertite in gradient mesh. Aggiungete i dettagli necessari, in questo caso basta modellare un po le curve ed aggiungere un punto trama in basso a sinistra. Campionate il colore dei punti con il contagocce.
La Lava Lamp è completa!

Figura 31 - Creazione dello sfondo
screesnshot

Adesso portatevi in modalità anteprima e gustatevi l'immagine finale!

Figura 32 - Risultato finale
screesnshot
screesnshot

Questo metodo di tracciamento dell'immagine detto anche Real Trace risulta molto apprezzato dagli illustratori per le grandi possibilità di controllo ed editing che offre. Il Real Trace con Illustrator è molto usato per via della "scalabilità" dell'immagine senza vincoli di risoluzione, cosa un pò differente per il fratello Photoshop.

Tuttavia è anche un ottima palestra per raggiungere una certa maestria nell'uso della Trama sfumata che vi permetterà di "meshare" qualsiasi cosa vi venga in mente. Imparerete presto a pianificare la tecnica adatta per ogni evenienza.

Mi auguro che questo e il precedente articolo contribuiscano a farvi apprezzare questo poliedrico strumento di Illustrator e che vi aiuti a comprenderne pienamente le enormi potenzialità.
Buon divertimento.


Ti consigliamo anche