Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Come utilizzare Google Analytics

Potente strumento gratuito dedicato al monitoraggio e all'analisi delle attività legate a un sito web
Potente strumento gratuito dedicato al monitoraggio e all'analisi delle attività legate a un sito web
Link copiato negli appunti

Quando si progetta un sito web la finalità principale è tipicamente di riuscire a ottenere la massima visibilità, la quale si esprime di fatto in visite. Per tale motivo è significativo avere a disposizione strumenti adatti al controllo e all'analisi degli accessi.

La web analytics individua una disciplina ideata proprio per effettuare tali analisi rivolgendosi specialmente ad aspetti commerciali. Google Analytics è una soluzione dinamica e potente realizzata dalla casa di Mountain View per monitorare in modo dettagliato l'attività dei siti web, siano essi personali o aziendali. La sua flessibilità consente pertanto di tenere sotto controllo gli accessi sia dei siti più piccoli che di quelli di livello enterprise. È dotato di funzioni avanzate le quali si prestano per andare incontro alle più svariate esigenze e prendere in considerazione numerosi parametri, potendo ad esempio valutare la reale efficacia di una struttura organizzativa, di una strategia di marketing o di una campagna pubblicitaria, messe a punto per incrementare la fidelizzazione dell'utenza o della clientela. Si ha infatti l'opportunità di valutare le modalità con le quali i visitatori giungono a un sito, i criteri di esplorazione, i servizi fruiti e i tempi medi di permanenza, riuscendo a ottimizzare gli investimenti effettuati. Il servizio è fruibile gratuitamente nell'ipotesi di non superare il tetto massimo di 5 milioni di pagine visualizzate al mese per inserzionisti non AdWords, strumento anch'esso ideato da Google per generare e pubblicare annunci pubblicitari da inserire sull'omonimo motore di ricerca nell'area dedicata ai link sponsorizzati. Gli utenti che possiedono un account AdWords hanno infatti diritto a un monitoraggio pressoché illimitato di pagine.

Il principio di funzionamento di Google Analytics utilizza un sistema di tracciamento delle visite in modo del tutto invisibile agli utenti ricorrendo all'uso di cookie. Questi consentono ad esempio di verificare se un visitatore abbia già frequentato un sito, le eventuali date di precedenti accessi ed altro ancora. Per configurare un account Google Analytics è per prima cosa necessario creare un account Google, costituito da un indirizzo di posta elettronica e da una password di accesso.

Form di iscrizione a Google Analytics


Google Analytics - Form di iscrizione

Occorre quindi generare un ulteriore account relativo ad Analytics stesso, formato da informazioni generali quali URL del sito, nome account, Paese e fuso orario, seguite da dati personali o aziendali e dalla accettazione delle condizioni generali di utilizzo.

Sezione "Standard" procedura di iscrizione


Google Analytics - Sezione

Si passa quindi a una sezione "Standard" nella quale si può scegliere quale risorsa monitorare fra un singolo dominio (scelta predefinita), un dominio con più sottosezioni e più domini di primo livello, abilitando eventualmente anche una casella di controllo relativa a campagne AdWords. Sono inoltre presenti altre due sezioni. "Avanzata" fa prendere in considerazione un sito progettato per terminali mobili, monitorare campagne online di altri fornitori, contenuti dinamici e pagine PHP. "Personalizzata" permette invece di modificare e copiare in ciascuna pagina web da monitorare una porzione di codice dedicata, rivolgendosi pertanto a utenti i quali possiedano un minimo di esperienza in materia.

Dashboard iniziale


Google Analytics - Dashboard iniziale

Quando si entra nel pannello di controllo di Google Analytics si ha disposizione un cruscotto ("Dashboard"), il quale fornisce informazioni generali su visite e visualizzazioni di pagine suddivisibili secondo un lasso di tempo preferenziale.

Dashboard elaborata

Google Analytics - Dashboard elaborata

Il gruppo "Visitatori" si propone di dettagliare i dati raccolti ed è perciò composto da diverse sezioni, al cui interno vengono raccolti specifici dettagli, come ad esempio  percentuali inerenti frequenze di rimbalzo, tempi medi di permanenza sul sito e nuove visite.

Sezione visitatori


Google Analytics - Sezione visitatori

Tali valori possono anche essere confrontati all'interno di una specifica sezione chiamata "Analisi comparativa". La sezione "Overlay mappa" consente di farsi un'idea precisa sulla distribuzione geografica dei visitatori, tenendo ad esempio conto di determinate aree geografiche, Paesi o città, aspetto che può risultare significativo ad esempio per attività commerciali e di marketing.

Sezione visitatori


Google Analytics - Sezione overlay mappa

Un'altra sezione da tenere presente riguarda la "Fedeltà dei visitatori", attraverso la quale è possibile conoscere ad esempio quante volte un determinato utente si è collegato al sito. Si ha perciò l'opportunità di stilare un profilo in base alle pagine visitate più frequentemente per individuare gusti e preferenze degli utenti. Ulteriore possibilità è di monitorare i siti web appositamente sviluppati per telefoni cellulari e smartphone. La segmentazione avanzata permette di suddividere il traffico dati in sottoinsiemi personalizzati per confrontarli nei rapporti fianco a fianco e valutare meglio i singoli rendimenti. La sezione "Obiettivi" con le relative conversioni costituiscono uno dei principali parametri da tenere presenti rispetto alle aspettative inizialmente considerate. Esempi di obiettivi sono rappresentati da una registrazione, un download, un acquisto o un accesso a un servizio ed è possibile creare canalizzazioni, cioè percorsi specifici seguiti dai visitatori per arrivare agli obiettivi stessi. I cosiddetti "grafici movimento" aggiungono ai rapporti delle informazioni visive sofisticate per rendere ancora più chiari ed evidenti i dati presi in esame.

Sezione rapporti personalizzati


Google Analytics - Sezione rapporti personalizzati

La sezione "Rapporti personalizzati" permette di definire e gestire report in funzione di parametri particolari, potendoli anche confrontare con altri appartenenti ad esempio al medesimo settore. I dati raccolti sono comunque esportabili come file nei formati PDF, XML, CSV, CSV per Excel e TSV per poterli successivamente passare a software specifici per analizzarli ed elaborarli secondo ulteriori criteri.

Per approfondire le funzionalità di Google Analytics è disponibile la nostra Guida Google Analytics, oltre a risorse quali l'aiuto ufficiale in Italiano, il blog e l'area di supporto.


Ti consigliamo anche