Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Anteprima Fireworks MX 2004

Le principali novità del programma di Macromedia dedicato alla grafica Web.
Le principali novità del programma di Macromedia dedicato alla grafica Web.
Link copiato negli appunti

Macromedia si è sempre impegnata ad offrire tool di sviluppo per il
web che permettono di avere un immediato approccio con la grafica, ottimizzare
al meglio il flusso di lavoro e facilitare il rapporto tra grafico e programmatore;
la risposta, ancora una volta perfettamente riuscita, è Fireworks
MX 2004
(ver.7.0).

Per chi già utilizza il programma la prima impressione è che
Macromedia abbia accolto molti suggerimenti che si adattassero sempre di più
alle esigenze manifestate dagli utenti nel corso degli anni (la famosa wish-list
della casa di San Francisco), per ottenere maggiore fluidità nei tempi
e nella costruzione degli oggetti o del fotoritocco. Per chi utilizza per la
prima volta il programma, invece, la grafica accattivante e i comandi accessibili
facilmente con un click fanno di Fireworks un software che permette un immediato
apprendimento delle potenzialità dello strumento specificamente creato
per il web (e non solo).

Una comoda finestra di start page per accedere ai file più recenti
o a tutorial e risorse on line sia apre al lancio del programma, così
da permetterci un immediato reperimento del lavoro. Naturalmente, possiamo scegliere
se mantenerla all'apertura del programma o non visualizzarla:

Schermata iniziale di Fireworks

Altra modifica di notevole rilievo nell'approccio di utilizzo del software
è la gestione delle finestre aperte nella stessa sessione di lavoro:
è stata introdotta una pratica barra di navigazione (vedi
figura 1
). Abbiamo adesso la possibilità di passare da un file all'altro
con un semplice click o controllare quale dei nostri lavori non sia stato ancora
salvato.

Per quanto riguarda le funzionalità del software è da segnalare
l'introduzione del pannello Shapes (vedi
figura 2
), che accoglie la richiesta di maggiore potenziamento degli strumenti
di grafica vettoriale, direttamente ereditati dall'esperienza maturata con Freehand
11. Questo nuovo pannello offre la possibilità di scegliere tra vari
oggetti di geometria complessa (che prima era necessario "costruire"
manualmente) e completamente modificabili tramite l'uso di maniglie fornite
di un tool tip (o aiutino ;p) in cui ci viene suggerito quale elemento della
forma andremo a modificare. Se ne ricava una grande libertà di scelta
e un'estrema velocità nel modificare tali forme:

Modifica delle forme vettoriali
Modifica delle forme vettoriali/2

Lo stesso metodo di modifica delle forme vettoriali viene utilizzato per un'altra
importante aggiunta di opzioni accessibili tramite il pannello strumenti, dove
troviamo, accanto alle classiche forme rettangolo, poligono e cerchio, 11
nuovi oggetti
, tra i quali lo strumento Connector Line, già familiare
agli utenti di Freehand, utile per la costruzione di grafici e/o mappe del sito:

Forme predefinite

Le novità non si fermano solo al campo vettoriale, ma anche al trattamento
delle bitmap
e agli effetti da applicare su di esse. Un nuovo e potente
strumento che permette di modificare un colore selezionato e sostituirlo con
un altro, ad esempio, ora è disponibile mediante il Replace color
tool
: dal pannello delle proprietà si sceglie il colore di base da
modificare e quello da sostituire. (vedi
figura 3
).

Altrettanto semplice è diventato eliminare gli occhi rossi con il nuovo
strumento Red Eye removal tool:

Rimozione occhi rossi

Potenziato amche il filtro Sfocatura. Ora abbiamo a disposizione l'opzione
Movimento, Radiale e Zoom (in passato si era costretti
ad utilizzare altri programmi per ottenere un effetto con queste caratteristiche).

Anche per l'editing del testo sono state apportate delle modifiche,
soprattutto in relazione all'applicazione dell'antialiasing. Possiamo ottenere
una sempre ottimale leggibilità del testo, accedendo ad una personalizzazione
dell'antialiasing tramite il pannello proprietà. Inoltre, la possibilità
di utilizzare dei font "problematici" diventa più realizzabile.
(Con Oversampling regoliamo il dettaglio del passaggio tra il testo e
il colore di sfondo, Sharpness ne determiniamo la morbidezza di tale
passaggio e con Strength quanto il testo si mescola al colore di sfondo):

Antialiasing sul testo

Il miglioramento più efficace (o piu comodo) della nuova versione di
Fireworks si concentra nel pannello proprietà, che riassume l'accesso
alle varie funzionalità del programma in maniera piu immediata e veloce
delle precedenti versioni: possibilità di visualizzare in anteprima il
tipo di tratto da applicare all'oggetto selezionato, oppure il tipo di riempimento.
Anche per il testo è prevista l'anteprima, e sappiamo quanto questo possa
aiutarci ad ottimizzare il lavoro. Inoltre, se l'area di lavoro non è
coincidente con gli elementi grafici inseriti, il comando Fit Canvas, ci permette
di adattare l'area di lavoro al nostro grafico immediatamente dal pannello proprietà.

Pannello brushes
Pannello testo

Queste le modifiche che più meritavano approfondimenti, di seguito
un elenco di altre migliorie apportate al programma:

  • Possibilità di salvare i file importati nel loro formato originale.
  • Una maggiore integrazione Server-side (ASP. PHP. CFM)
  • Possibilità di uploadare direttamente i file via Fireworks
  • Inviare via email il file sul quale si sta lavorando
  • Scalare un oggetto dal centro tenendo premuto ALT

Usando Fireworks, diventa sempre più facile gestire il proprio lavoro per

il web, grazie alla sua integrazione con gli altri prodotti Macromedia e alle

infinite possibilità che questo programma offre per la gestione del flusso

di lavoro, la standardizzazione di processi che ripetiamo quotidianamente e la

facilità d'uso. Insomma.. sediamoci e godiamoci questi fuochi d'artificio!

:-)


Ti consigliamo anche