Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Programmi per Linux su Windows con Bash

Utilizzare la shell Bash di Ubuntu su Windows 10: dai comandi più comuni, all'accesso e gestione di file e cartelle di Windows.
Utilizzare la shell Bash di Ubuntu su Windows 10: dai comandi più comuni, all'accesso e gestione di file e cartelle di Windows.
Link copiato negli appunti

Nelle lezioni precedenti abbiamo visto come installare la shell Bash di Linux su Windows 10. Nel seguito vedremo come utilizzarla per installare ed utilizzare altro software per Linux direttamente dal sistema operativo di Microsoft.

Come succede su Ubuntu, anche utilizzando la Bash appena installata su Windows abbiamo la possibilità di accedere ai repository di Ubuntu tramite apt per installare software aggiuntivo. Possiamo, inoltre, mantenere aggiornati i pacchetti disponibili come segue:

sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade

Oltre ad apt, ovviamente, moltissimi programmi sono già disponibili e pronti per essere utilizzati. Chi ha già dimestichezza con la Bash di Linux non faticherà a verificarne il funzionamento; qui di seguito riportiamo comunque quelli che consentono di effettuare le principali operazioni su file:

Comando Descrizione Equivalente in DOS
cd Cambia directory cd o chdir
ls Visualizza i file della directory corrente dir
mv Sposta o rinomina un file move o rename
cp Copia uno o più file copy
rm Elimina uno o più file del o erase
mkdir Crea una directory mkdir
vi o nano Editor di testo edit

È inoltre importante notare che è possibile accedere ai file di Windows direttamente dalla shell di Bash. È infatti sufficiente controllare il contenuto della directory /mnt per rendersi conto che in essa sono presenti tutte le cartelle dei dischi (o delle partizioni) che utilizziamo su Windows. Lo si può notare facilmente con il comando ls, come mostrato dalla seguente figura:

Figura 9. Accedere ai file di Windows da Bash (click per ingrandire)

Accedere ai file di Windows da Bash

Un'altro comando di fondamentale importanza, che troviamo già preinstallato con Bash su Windows è ssh, per mezzo del quale possiamo accedere ad altre macchine remote (tradizionalmente ma non esclusivamente basate su sistemi Unix-like). L'utilizzo del protocollo SSH su Windows, finora, richiedeva software aggiuntivo come Putty o Cygwin: l'Anniversary Update ha quindi reso disponibile, direttamente tramite Windows 10, una funzionalità molto importante per un gran numero di sviluppatori ed amministratori di sistema.


Ti consigliamo anche