Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 16 di 24
  • livello principiante
Indice lezioni

Monitorare AJAX con ASP.NET

Creare un report in C# per il debug delle trasmissioni AJAX tra client e server
Creare un report in C# per il debug delle trasmissioni AJAX tra client e server
Link copiato negli appunti

Affrontiamo il problema visto nella lezione precedente, stavolta con C#. Mentre con PHP il report è una chiamata a fine codice, con C# è necessario catturare fin da subito l'eventuale output e, potendolo salvare in un file di testo, evitiamo di separare risposta e richiesta ed accorpiamo il tutto un unico file richiamando un metodo, CreaReport(), subito dopo aver istanziato la classe.

Dichiariamo il namespace AJAX e creiamo due classi: InformazioniAjax, FiltroRisposta. Come di consueto i commenti nel codice ne chiariranno il funzionamento.

Listato 26. Namespace per il debug di AJAX

namespace AJAX
{
  // classe InformazioniAjax,
  // gestisce i dati di ingresso della pagina
  // ed il filtro per creare un report testuale.
  public class InformazioniAjax
  {
    // variabile privata tipo stringa contenente l'output
    private System.String __inizioReport;

    // variabile privata di assegnazione Response
    private System.Web.HttpResponse __risposta;

    // costruttore, memorizza il response e crea la stringa
    // con il dump delle variabili inviate in GET o POST
    public InformazioniAjax(System.Web.HttpRequest richiesta, System.Web.HttpResponse risposta)
    {
      __risposta = risposta;
      __inizioReport = "REPORT DEL " + System.DateTime.Now.ToString() + "rnrn" + "[VARIABILI GET]rn" + this.__Dump(richiesta.QueryString) + "rn" + "---------------------------------rnrn" + "[VARIABILI POST]rn" + this.__Dump(richiesta.Form) + "rn" + "_________________________________rnrn" + "[OUTPUT GENERATO]rn";
    }

    // inizializza la variabile da usare come filtro, creata tramite la classe
    // FiltroRisposta, aggiunge a inizio file le informazioni GET e POST della
    // variabile __inizioReport ed assegna il filtro alla pagina. Accetta il nome
    // del file sul quale salvare le informazioni.
    public void CreaReport(System.String fileReport)
    {
      FiltroRisposta fr = new FiltroRisposta(__risposta.Filter, ref fileReport);

      // prima di assegnare il filtro, scrivo il report sulla Request
      // effettuato nel costruttore ed assegnato a __inizioReport
      fr.ScriviInizioReport(ref __inizioReport);

      // ora è possibile assegnare il filtro
      __risposta.Filter = fr;
    }

    // overload del metodo CreaReport, se non viene
    // specificata la stringa crea il file report nella cartella App_Data
    // ovvero dove si dovrebbe trovare questo stesso file
    public void CreaReport()
    {
      this.CreaReport(System.AppDomain.CurrentDomain.BaseDirectory + "\App_Data\report.txt");
    }

    // metodo privato, crea una stringa contenente le coppie
    // chiave/valore per il tipo di richiesta e la restituisce
    private System.String __Dump(System.Collections.Specialized.NameValueCollection richiesta)
    {
      System.String risultato = "";
      System.String[] chiavi = richiesta.AllKeys;
      for (System.Int32 a = 0; a < chiavi.Length; a++)
        risultato += chiavi[a] + "rnt" + richiesta.Get(chiavi[a]) + "rn";
      return risultato;
    }
  }

  // classe FiltroRisposta, estende la classe System.IO.Stream
  // crea un file di testo contenente i dati inviati al client
  // se assegnata come filtro.
  // (versione riadattata del codice presente in questa pagina)
  public class FiltroRisposta : System.IO.Stream
  {
    // output mostrato al client
    private System.IO.Stream __browser;
    // posizione stringa
    private System.Int64 __posizione;
    // file dove aggiungere le informazioni
    // testuali mostrate al client (output testuale)
    private System.IO.FileStream __fileReport;

    // costruttore pubblico,
    // accetta uno stream, in questo caso il Filter della Response
    // ed il nome del file per riferimento sulla quale effettuare il report
    public FiltroRisposta(System.IO.Stream browser, ref System.String fileReport)
    {
      __browser = browser;
      __fileReport = new System.IO.FileStream(fileReport, System.IO.FileMode.OpenOrCreate, System.IO.FileAccess.Write);
    }

    // scrive una stringa sul file di report, in questo caso la variabile
    // inizioReport inviata per riferimento dal gestore
    //(vedere la classe InformazioniAjax ed il metodo CreaReport)
    public void ScriviInizioReport(ref System.String inizioReport)
    {
      System.Byte[] buffer = System.Text.Encoding.Default.GetBytes(inizioReport);
      __fileReport.Write(buffer, 0, inizioReport.Length);
    }

    // override di un metodo pubblico,
    // invia l'output al browser e scrive lo stesso nel file inviato al costruttore
    public override void Write(System.Byte[] buffer, System.Int32 offset, System.Int32 count)
    {
      __browser.Write(buffer, 0, count);
      __fileReport.Write(buffer, 0, count);
    }

    // lista di metodi pubblici sulla quale effettuare l'override
    // per scavalcare i controlli standard sul flusso dati in uscita
    public override System.Boolean CanRead { get { return true; } }
    public override System.Boolean CanSeek { get { return false; } }
    public override System.Boolean CanWrite { get { return false; } }
    public override System.Int64 Length { get { return 0; } }
    public override long Seek(System.Int64 offset, System.IO.SeekOrigin direction) { return 0; }
    public override void SetLength(System.Int64 length) { __browser.SetLength(length); }
    public override void Flush() { __browser.Flush(); }
    public override int Read(System.Byte[] buffer, System.Int32 offset, System.Int32 count) { return __browser.Read(buffer, offset, count); }
    public override System.Int64 Position { get { return __posizione; } set { __posizione = value; } }
    public override void Close() {
      __browser.Close();
      __fileReport.Close();
    }
  }
}

La scelta di non usare using è voluta, lo scopo è quello di capire al meglio da cosa derivano tutte le classi utilizzate.

Seppure possa non essere ottimizzato al massimo, il codice è molto simile a quello proposto per PHP e potrebbe essere utile anche per capire alcune differenze sostanziali tra i due linguaggi.

Chiusa la parentesi sui confronti e sulla classe, ecco un esempio di cosa scrivere in un file che vorrebbe sfruttarla.

Listato 27. Esempio di uso della classe InformazioniAjax

<%@ Page Language="C#" Debug="true" %>
<%@ Assembly Src="App_Data/InformazioniAjax.class.cs" %>
<script runat="server" Language="C#">
// file Default.aspx,


// a differenza di PHP, sia l'istanza della classe sia il metodo di creazione

// report devono essere effettuati subito all'interno del metodo OnInit

override protected void OnInit(System.EventArgs e) {
  AJAX.InformazioniAjax ajaxInfo = new AJAX.InformazioniAjax(Request, Response);
  ajaxInfo.CreaReport();

  // eventuali altre operazioni ...

}

// a questo punto è possibile inviare la pagina

// o scrivere qualcosa nel metodo Load

void Page_Load() {
  // stampa dati di qualunque tipo, in questo

  // caso una semplice stringa, un link ed una form

  Response.Write(@"Verifica del funzionamento del file di report<br /> <a href=""?variabile=valore"">prova una richiesta in get</a><br /> <form action=""?altravar=altrovalore"" method=""post""> <input type=""submit"" name=""form"" value=""invio dati in post"" /> </form>");
}
</script>

Salvando quest'ultimo file come Default.aspx e salvando la classe come InformazioniAjax.class.cs all'interno della cartella App_Data, è possibile testare questa pagina che è identica in tutto e per tutto a quella mostrata per il PHP. Una scritta, un link ed un form, non resta che assegnare permessi di scrittura alla cartella App_Data ed andare a leggere, dopo aver richiamato la pagina o cliccato su uno dei suoi elementi, il contenuto del file report.txt.

È possibile scaricare il codice ASP.NET proposto per testarlo direttamente sulle nostre macchine. Come è già stato detto, entrambe le proposte servono come spunto e per essere riadattate ad esigenze particolari.


Ti consigliamo anche