Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Una nuova professione: il responsabile di sistemi di elearning

Percorso formativo e opportunità
Percorso formativo e opportunità
Link copiato negli appunti

C'è un discreto fervore attorno al tema dell'elearning, anche se in Italia non s'è ancora fatto molto. Questo, se per certi aspetti può essere considerato negativo, per altri è positivo perché come tutte le attività in divenire c'è ancora la possibilità di sfruttare opportunità nuove ed inesplorate.

Cos'è l'elearning

Si definisce elearning l'insieme dei processi di formazione a distanza effettuata mediante l'impiego di strumenti e metodi basati su internet.

Apposite piattaforme consentono agli allievi di iscriversi e seguire corsi sincroni (gli allievi sono tutti presenti intanto che un professore spiega), di usufruire di lezioni asincrone (registrazioni che l'utente scarica e guarda quando vuole), di accedere a biblioteche di documenti, di scaricare corsi CBT (Computer Based Training).

L'allievo può sostenere online gli esami, essere chiamato in sede per i seminari, accedere al proprio profilo.

La piattaforma di elearning fornisce, inoltre, sistemi di chat, forum interni, aule di conversazione chiuse, giochi didattici, planner di attività di gruppo (incontri, sessioni di conversazione coi tutor, ecc.)

I sistemi di elearning sono basati normalmente su architetture LMS (Learning Management System) che consentono la preparazione di nuovi titoli (corsi, esami, documenti), per aumentare nel tempo il catalogo dell'offerta formativa. Tali contenuti sono spesso preparati da apposite società specializzate o sviluppati internamente dagli esperti del tema trattato.

Gli allievi sono seguiti da un docente per il singolo modulo, da un tutor che l'accompagna per l'intera frequenza del corso, da mentori e da un helpdesk tecnico.

Perchè un'azienda si dota di un sistema di elearning

Molte grandi aziende da sempre sanno che la formazione del personale uno dei costi che maggiormente incidono sulla redditività delle proprie attività.

Oltre ai costi, spesso vi sono problemi logistici dati dalla presenza di sedi distaccate, dalla disponibilità delle persone alla formazione fuori dagli orari di lavoro, dalla difficoltà di organizzare aule che abbiano un buon rapporto prezzo/prestazione in funzione del numero delle persone.

In alcuni campi, inoltre, la formazione continua delle persone, soprattutto in situazioni di necessità di aggiornamenti su temi in frequente evoluzione, resa obbligatoria da disposizioni di legge che tutelano i consumatori o cittadini ed in generale le persone che accedono ai servizi dell'azienda o organizzazione (esempio la Sanità).

Il ruolo del responsabile dei sistemi di elearning

Il ruolo del responsabile dei sistemi di elearning (spesso semplicemente responsabile dell'elearning) è garantire all'azienda che l'insieme dei processi di formazione a distanza siano progettati e gestiti in modo da raggiungere gli obiettivi che la Direzione ha fissato in materia.

Le sue mansioni sono:

  • coordinare le attività tecniche relative al funzionamento ed alla manutenzione della piattaforma di elearning;
  • pianificare l'acquisto o realizzazione di nuovi contenuti e mantenere aggiornati quelli disponibili;
  • coordinare la gestione degli account di accesso ai sistemi, dei profili e delle schede di formazione;
  • coordinare le comunicazioni con i fornitori coinvolti per la piattaforma ed i contenuti;
  • presentare i report alla Direzione, facendosi promotore di iniziative che possano abbassare i costi o migliorare il livello di formazione;
  • identificare sacche di resistenza alla formazione;
  • supervisionare i sistemi di valutazione e accreditamento del personale.

Quali conoscenze deve avere

Quali sono le conoscenze che un responsabile dell'elearning deve avere per portare avanti correttamente il proprio ruolo? Ecco un breve elenco delle principali:

  • tutti i processi ed aspetti psicologici e i fenomeni attinenti alla formazione delle persone;
  • teoria dei processi cognitivi e di quanto a quest'ultima è collegato;
  • informatica di base;
  • ergonomia delle interfacce;
  • principi di statistica.

A quest'elenco, si aggiungono le conoscenze specifiche dell'azienda in cui si opera, quali:

  • processi interni;
  • prodotti e servizi interni ed esterni;
  • necessità formative;
  • organizzazione aziendale.

Iter scolastico

L'iter scolastico di una persona che voglia prepararsi a diventare responsabile elearning è una via di mezzo tra la formazione umanistica e quella tecnica/scientifica. In dettaglio:

  • un istituto umanistico quale il classico o il liceo scientifico;
  • la facoltà di Scienze della Formazione;
  • uno o più master specifici sull'elearning, sul project management, sulla gestione delle risorse umane, sulla formazione.

Percorsi formativi alternativi

Percorsi alternativi prevedono:

  • un istituto tecnico legato all'informatica, anche se poi si avrà qualche problema da superare nei corsi di laurea, più legati ad aspetti umanistici e/o formativi;
  • facoltà di Scienze Cognitive;
  • master o corsi specifici sull'elearning.

Si può considerare alternativo l'aver lavorato per un paio di anni nell'ufficio Formazione Personale di un'azienda, meglio se proprio ai sistemi di elearning.

In quali aziende lavora il responsabile dei sistemi di elearning

Dove lavora, chi fa questo mestiere? Ecco alcune possibilità:

  • grandi aziende e multinazionali che hanno molti dipendenti da formare;
  • enti della Pubblica Amministrazione (sono molto attivi sul fronte);
  • Sanità (hanno per legge l'obbligo di formare in continuo il personale);
  • Università e scuole attive nel FAD (Formazione a Distanza);
  • fornitori di piattaforme LMS (anche se sono veramente pochi).

Primi anni di attività e gavetta

Come si inizia? Un anno trascorre tra un paio di stage poi si lavora un po' come tutor o come assistente di un responsabile elearning.

L'alternativa potrebbe essere iniziare lavorando per una società che sviluppa i sistemi di elearning come analista o progettista (se si hanno buone basi informatiche).

Un altro modo di fare gavetta è essere impiegato presso l'ufficio Formazione Personale di una grande azienda. Ovviamente molto meglio se il proprio ruolo collegato all'elearning.

Conclusione

In Italia il settore non s'è ancora sviluppato appieno. Anche se attualmente sembra essere in stasi, il fatto è più dato dalla congiuntura economica generale, che non da un problema del mestiere in sè.

Le grandi aziende e la Pubblica Amministrazione il problema del contenimento dei costi di formazione se lo sono posto e quindi per l'elearning è solo questione di tempo.

Buona fortuna a chi vuol provare.


Ti consigliamo anche