Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Presentazione della nuova Mandrake 9.1

Link copiato negli appunti

L'ultima volta che vi avevamo parlato di Mandrake era per cercare di fare un pò di chiarezza sui recenti avvenimenti che hanno portato la società francese in una situazione economica precaria (Articolo:Mandrake vicina al fallimento). nonostante tutto non sembra che i suoi problemi finanziari abbiano minato lo sviluppo della distribuzione. Puntualmente è arrivata infatti, lo scorso 25 Marzo, la release 9.1 di questa distribuzione. E al contrario di quanto temuto, sono tantissime le novità introdotte in questa versione.

Prima di tutto, l'interfaccia di installazione, che è stato uno dei punti forti di Mandrake fin dai tempi della versione 7, è stata sostituita da una più pulita ed elegante, ugualmente semplice. L'installazione e la configurazione delle periferiche hardware è stata ulteriormente semplificata. Inoltre ora DiskDrake è in grado di ridimensionare anche partizioni di tipo NTFS, seguendo "l'esempio" di Xandros e SuSE (cfr. Articoli:Xandros Desktop Deluxe e La Nuova SuSe 8.2. Questo negli ultimi tempi, con la diffusione di Windows XP e dell' utilizzo di partizioni NTFS far posto a Linux era diventato uno dei problemi maggiori per chi voleva affiancare questo sistema operativo a Windows, scoraggiando di fatto potenziali nuovi utenti.

Sull'esempio di Red Hat, Mandrake propone un tema unificato per KDE e GNOME, chiamato MandrakeGalaxy, probabilmente con l'intento di creare meno confusione possibile negli utenti alle prime armi, che è sempre stato uno dei maggiori target di Mandrake.

È stato notevolmente migliorato anche il riconoscimento dell'hardware. Oltre alla possibilità di configurare tutto in fase di installazione in maniera automatica (con la possibilità di cambiare le impostazioni ovviamente), Mandrake è in grado di gestire le periferiche hotplug (come ad esempio quelle USB supportate) segnalandone la presenza con un'icona sul desktop. Mandrake Control Central è stato rinnovato e ampliato con l'aggiunta di nuovi moduli. Un'utility per il backup, DrakBackup, è una delle aggiunte più rilevanti. Grazie a questo sarà molto più semplice per gli utenti fare i backup dei propri dati. Mandrake Control Central aggiorna anche le altre utility. Una nuova versione di HardDrake, un tool di configurazione per Apache, Postfix, Shorewall sono solo alcune delle possibilità offerte dal tool centralizzato per la gestione del proprio sistema.

La quantità di pacchetti aggiornati presenti in questa distribuzione è veramente impressionante. KDE 3.1, GNOME 2.2, XFree86 4.3, OpenOffice 1.0.2, Mozilla 1.3, KOffice 1.2.1 sono tutti presenti in Mandrake 9.1. Addirittura il team di Mandrake ha inserito come versione del kernel una 2.4.21, cosa che mi ha un pò sconcertato, in quanto si tratta ancora di una pre-release e come tale non stabile al 100%.

In attesa di una nostra recensione approfondita del prodotto, vi invito a toccare con mano le novità di questa distribuzione scaricando le iso dal sito di Mandrake o uno dei suoi mirror.


Ti consigliamo anche