Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Navigazione ed e-mail secondo Mozilla

Link copiato negli appunti

Negli ultimi anni si è detto frequentemente che la "battaglia" tra i sistemi operativi si combatterà su Internet. Questa affermazione maschera in realtà il cambio di rotta da parte di quei sistemi operativi che solo da qualche anno hanno iniziato a credere nelle potenzialità della Rete.

GNU/Linux, sistema operativo nato su Internet, di certo non aveva bisogno di integrare al suo interno strumenti per le reti, anche se questi non erano evoluti come quelli attuali. Questo ha accelerato di certo la crescita del software per la Rete come client di posta e web browser. In particolare con la nascita di Mozilla e il suo sviluppo a partire dal 1998 GNU/Linux ha aumentato le proprie possibilità di imporsi sul mercato.

Il problema maggiore dello sviluppo di Mozilla è la sua pesantezza. Sono per questo nati una serie di progetti paralleli a Mozilla, che ne riutilizzano il codice, come quello dell'ottimo motore, Gecko. Vi abbiamo già parlato di Galeon e di Epiphany, progetti esterni a Mozilla ma che vivono in simbiosi. Questa sarà la volta di Firebird e Thunderbird, il primo un browser, il secondo un client di posta. Il team di sviluppo di Mozilla, accortosi che effettivamente con la base fornita da Gecko avrebbero potuto rendere il proprio progetto migliore alleggerendolo e rendendo ogni componente indipendente dalle altre. È così che sono nati Firebird e Thunderbird.

Firebird

Il primo, giunto alla versione 0.6.1 offre praticamente tutte le feature di Mozilla: apertura di pagine per mezzo di tab sullo stile di Opera, Galeon e lo stesso Mozilla, che consentono il caricamento e la visione di più pagine accessibili con estrema facilità sulla stessa schermata, possibilità di bloccare pop-up fastidiosi (consentendo di specificare anche quali bloccare e quali no, permettendo la navigazione in quei siti che richiedono l'apertura di pop-up per esser visti). Toolbar completamente personalizzabili, la possibilità di applicare temi per modificare la grafica dell'interfaccia e di estendere le feature offerte ai propri utenti, rendono Firebird estremamente versatile.

A questo si aggiungono barre che consentono di fare una veloce ricerca su motori di ricerca (come Google) e sidebar che contengono bookmark e la cronologia dei siti visitati. Tutto questo con estrema leggerezza che unita alla velocità di Gecko rendono probabilmente Firebird il browser del futuro per GNU/Linux. Inoltre già da ora Firebird dimostra una grandissima stabilità che lo rende un prodotto certamente da provare, anche su Windows.

Thunderbird

Thunderbird nasce con gli stessi presupposti di Firebird: alleggerire quello che era già un ottimo prodotto. C'è da dire che comunque questa necessità si sente di meno per un client di posta, vista la vasta scelta disponibile su Linux. Siamo soltanto alle prime uscite ma Thunderbird dimostra già le sue potenzialità. Come Firebird è stato studiato per essere personalizzabile con temi e toolbar modificabili a piacimento dall'utente; una comoda barra degli indirizzi consente con un drag&drop di inserire velocemente i destinatari dell'email nel campo To:. Anche qui è possibile estendere le possibilità offerte dal client con delle feature aggiuntive create dall'utente o scelte tra quelle disponibili. Thunderbird supporta inoltre tutti gli standard di Mozilla Mail, da cui deriva.

Firebird e Thunderbird dimostrano ancora una volta come sia possibile riutilizzare del software libero per migliorare qualcosa di già esistente senza dover riscrivere tutto da zero. Firebird in particolare grazie alla sua compatibilità con Mozilla riesce ad ereditarne praticamente tutti i pregi e i plugin disponibili, rendendo disponibile un prodotto estremamente veloce e leggero.


Ti consigliamo anche