Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Mozilla e Netscape per Linux. Le novità

Link copiato negli appunti

A poche settimane dallo tra AOL Time Warner e Microsoft che mette definitivamente la parola fine nel capitolo sulla contesa tra le due società ecco arrivare la nuova versione di Netscape (7.1) in contemporanea con l'uscita di Mozilla 1.4. Come al solito Netscape basa la propria release sul browser open source, per cui le novità introdotte sono praticamente identiche per entrambi i web browser.

Questa release non è caratterizzata da grosse novità. È probabile che l'intento degli sviluppatori sia stato quello di concentrarsi verso un'ulteriore stabilizzazione del codice puntando su bugfix, alleggerimento del codice (in particolare per quel che riguarda Mozilla Firebirds, chiamato anche Phoenix, un browser sviluppato in parallelo a Mozilla) senza trascurare l'inserimento di feature per rendere questo browser all'avanguardia.

Senza dubbio le novità di maggior rilievo riguardano la protezione offerta all'utente contro spam, pop-up, ecc. In particolare sono stati introdotti dei potenti filtri in Mozilla Mail e Netscape Mail. Si tratta di una novità molto apprezzata visto il crescente aumento di spam circolante in Rete. Questa novità, chiamata Junk Mail Control, consente di istruire Mozilla e Netscape sull'email da scartare (cancellandole o spostandole in un'apposita cartella) in modo da automatizzare il più possibile questo processo.

Analogamente, per quanto riguarda il browser Mozilla e Netscape Navigator, è stato inserito un filtro in grado di bloccare l'apertura delle fastidiose pop-up spesso (ab)usate nelle pagine web per l'apertura di messaggi pubblicitari. Talvolta però le pop-up utilizzati nelle pagine web sono necessari per la navigazione (usati ad esempio per l'apertura di una form per l'autenticazione oppure una per effettuare una ricerca). Niente paura: proprio per questi casi Mozilla e Netscape consentono di specificare i siti ai quali è consentito aprire pop-up.

Altre minori feature che riguardano anche la versione per Linux comprendono una migliorata gestione dei bookmarks e la possibilità di utilizzare drag & drop di immagini con Composer. Inoltre nella versione per Windows, Mozilla supporta da ora l'autenticazione NTLM per i web server e proxy Microsoft.

Da un punto di vista più tecnico è interessante notare come i binari distribuiti sul sito ufficiale di Mozilla siano stati compilati utilizzando GCC 3.2 al posto del più "standard" GCC 2.9.5. Questo se da un lato consente di avere codice più ottimizzato dall'altro necessita l'utilizzo di plugin compilati con questo compilatore (come ad esempio i plugin Java di SUN o IBM), cosa che può essere fastidiosa. Come al solito per saperne di più potere fare riferimento ai siti ufficiali di Mozilla e di Netscape.


Ti consigliamo anche