Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Gnome 2.0 Beta

Link copiato negli appunti

Qualche settimana fa vi abbiamo anticipato quelle che saranno le novità previste nella nuova versione di KDE, la 3.0 che secondo la tabella di marcia dovrebbe essere rilasciata il prossimo 21 Marzo, ma che probabilmente subirà un ulteriore ritardo (sono attese ancora le varie Release Candidate). Come vi abbiamo detto le novità che ci aspettano sono tante, soprattutto per gli sviluppatori.

Discorso simile può essere fatto per GNOME, l'ambiente grafico basato su GTK+, le librerie di GIMP utilizzate oltre da questi due anche da Mozilla e da un'infinità di progetti.

Come per KDE, gli obiettivi di GNOME sono incentrati in una maggiore ottimizzazione e pulizia del codice e non saranno presenti cambiamenti sostanziali per quel che riguarda l'estetica dell'ambiente grafico. Ma non per questo bisogna sottovalutare i cambiamenti e i progressi che verranno con questa nuova versione. La final release è prevista per l' 1 Maggio (lo scorso 11 Marzo è stata annunciata la seconda beta, lo stesso giorno in cui è stata rilasciata la versione 2.0 delle librerie GTK+).

Le maggiori novità "visibili" a un utente riguardano soprattutto l'usabilità, l'accessibilità finalizzate a una maggiore semplicità sia delle interfacce grafiche sia delle utility e dei menu. A questo proposito una delle novità più evidenti è la sostituzione dello Gnome Control Center, al posto del quale sono state preferite delle utility più intuitive e immediate, raggiungibili facilmente tramite il menu.

Anche GNOME non sarà da meno nel supporto all'alpha blending (effetto responsabile delle accattivanti "trasparenze" dei bottoni), del quale si può trovare uno screenshot di esempio sul sito RedHat e all'antialiasing per i font. Sempre riguardo ai font, come KDE, anche GNOME supporta pienamente Unicode. Questo permetterà di avere un pieno supporto per tutte le lingue (quelle asiatiche incluse).

Un'altro aspetto che migliora l'usabilità e l'accessibilità è senz'altro aggiunta di numerose shortcut, molto comode soprattutto per chi è abituato a usare poco anche il mouse.

Per quel che riguarda le applicazioni del desktop non si può non citare il client di posta Evolution (giunto alla versione 1.0), che soppianterà Balsa, Nautilus, il file manager, Abiword, il wordprocessor, Gnumeric, il foglio di calcolo, e ovviamente Mozilla il browser web. È cambiato anche "l'help browser" per la visualizzazione delle pagine della guida. Al posto di gnome-help-browser verrà inserito un nuovo programma Yelp, con un'interfaccia molto maneggevole e immediata.

Inoltre è stata notevolmente migliorata l'interazione tra le componenti di GNOME, attraverso la possibilità di richiamare programmi esterni che dialoghino con l'interfaccia grafica.

Rimanendo tutti in trepidante attesa per le release finali di GNOME 2.0 e KDE 3.0, non possiamo che fare i nostri migliori auguri a questi due team che ce la sta mettendo tutta per avvicinare sempre di più questi due ambienti alle esigenze degli utenti. In particolare non si può non notare il grande sforzo che si sta facendo per rendere sempre più intuitive e immediate queste due interfacce.


Ti consigliamo anche