Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Eliminare l'incertezza nel design

Il rapporto tra designer e cliente deve essere libero da incertezze e basato sulla definizione chiara degli obiettivi
Il rapporto tra designer e cliente deve essere libero da incertezze e basato sulla definizione chiara degli obiettivi
Link copiato negli appunti

Questa è la traduzione dell'articolo Taking the Guesswork Out of Design di Daniel Ritzenthaler pubblicato originariamente su A List Apart il 5 Maggio 2009. La traduzione viene qui presentata con il consenso dell'editore e dell'autore.

La creatività porta nuova vita nei siti web di successo. Tuttavia, le idee e le soluzioni creative possono sembrare talvolta come delle scommesse, e scommettere può diventare un affare molto rischioso. E allora, cosa possono fare i designer per dimostrare ai loro clienti che stanno usando una strategia solida e che hanno le migliori intenzioni? Gli esercizi che seguono sono un ottimo modo per iniziare a discutere e a documentare aspetti del design che aiutino i clienti a spazzare via la loro paura per la creatività e li incoraggino a dare il loro supporto nel processo del design.

Impostare obiettivi chiari

Alcune persone pensano di sapere perché un sito web dovrebbe esistere, ma non riescono a creare e definire obiettivi chiari e misurabili. Obiettivi ambigui costringono le persone a fare delle congetture, e le congetture portano ad aspettative poi deluse, cosa che può a sua volta condurre alla distruzione di una relazione di fiducia.

Obiettivi come "vendere più merce" oppure "ottenere una maggiore esposizione" sono vaghi e non offrono una direzione chiara in cui muoversi.

Un esercizio modificato sui criteri di accettazione è lo strumento più valido che ho trovato per definire obiettivi chiari e precisi. Nel contesto dell'agile development i criteri di accettazione vengono usati per dimostrare perché certe cose devono accadere e definire come essi si inseriscono nel contesto generale. Con poche modifiche, è qualcosa che si adatta perfettamente per impostare gli obiettivi del design.

Un esempio di richiesta:

"Stiamo ridisegnando il nostro sito web perché abbiamo bisogno di più traffico e di un look aggiornato, e perché vogliamo una maggiore considerazione all'interno del nostro settore economico."

Un esempio di template per una richiesta:

"Vogliamo _____________________ perché ________________________ in modo tale che _________________ "

Esempi di obiettivi:

"Vogliamo aumentare il nostro traffico del 20% perché abbiamo bisogno di maggiore esposizione in modo tale che si possano mettere in atto almeno otto iniziative al mese."

"Vogliamo aggiornare il nostro look perché abbiamo bisogno di essere più rilevanti per i nostri clienti in modo tale che si possano aumentare le nostre vendite del 10%."

"Vogliamo scrivere quattro articoli mensili sul nostro settore industriale perché vogliamo aiutare la crescita del settore stesso al fine di creare almeno due partnership al mese."

Notate come separando "i mezzi", "le ragioni" e "le finalità" vengono precisati e chiariti al meglio gli obiettivi. Lo schema descrive infatti perché i clienti vogliono qualcosa e come intendono ottenerlo.

I criteri di accettazione per il design sono un grande modo per far emergere intenzioni e desideri magari nascosti che aiuteranno il designer e il cliente a prendere decisioni migliori e ad evitare cattive sorprese in futuro. Rivedete gli obiettivi fino a quando tutti non siano d'accordo e non li abbiano compresi pienamente.

Fine prima parte

Organizzate le pagine

Le persone troveranno eccellente un sito dove potranno portare a termine quello che intendono fare senza dover pensare troppo. L'energia mentale dell'utente dovrebbe essere indirizzata alla soluzione dei suoi problemi, non a capire come un funziona un sito.

Il card sorting è un modo eccellente per organizzare un sito web. Per fare un esercizio di card sorting per un sito, fate un elenco di tutte le pagine e scrivete i loro titoli sulle carte indice. Poi, mettete le carte su un tavolo e spostatele fin quando tutte le categorie e le sottocategorie non trovano un senso ben definito.

Se non potete fare card sorting da soli o non avete tempo il tempo per farlo nel contesto di un team, provate a collaborare online con un foglio di calcolo. Ecco l'esempio di un sito web neozelandese creato in Google Docs usando statistiche fittizie:

Figura 1 - Esempio di card sorting fatto usando un foglio di calcolo
screenshot

Se state lavorando ad un redesign, consultate i dati delle statistiche delle visite per capire su quali pagine state ottenendo un buon traffico e su quali no. È un'ottima opportunità per capire dove il design va ritoccato per mettere in risalto i contenuti.

Anche dopo il processo di design ufficiale, un buon esercizio di card sorting può accrescere di molto il livello di usabilità e l'efficacia di un sito. È una buona pratica che può aiutare a mantenere un sito rilevante e valido per gli utenti. Per saperne di più potete fare riferimento alla guida al card sorting di Boxes and Arrows, all'articolo del sito Usability.gov, oppure comprare un libro interamente dedicato all'argomento.

Il layout delle pagine

Successivamente abbiamo bisogno di comprendere a fondo quella che deve essere la gerarchia visuale della pagina. Si parla a questo punto di mappe dell'attenzione e di un po' di conti matematici.

Una mappa dell'attenzione è una lista di obiettivi per una pagina specifica, con dei punti da assegnare a ciascun obiettivo. L'idea di base è quella di capire come gli obiettivi si correlano tra di loro in modo che si possa creare una solida gerarchia dei contenuti.

Un esempio di distribuzione dei punti:

15 punti da distribuire tra 4 obiettivi

Un esempio di risultato:

Descrizione del servizio: 7 punti

Benefici per l'uso: 4 punti

Articoli correlati: 2 punti

Notizie in rilievo: 2 punti

Una mappa dell'attenzione è più efficace di una lista delle priorità perché aiuta a determinare quanto spazio è da dedicare a ciascun obiettivo sulla pagina. Dal momento che la descrizione del servizio ha 3 punti in più dei benefici per l'uso, potete concludere che la descrizione del servizio ha bisogno di più attenzione:

Figura 2 - Usate le mappe dell'attenzione per classificare le aree più importanti di una pagina
screenshot

Sviluppare una personalità

Un archetipo forte può creare un immediato e potente legame emozionale. Un archetipo è un gruppo di caratteristiche e tratti che sono comunemente visti in gruppi di persone di ogni lingua, storia e dimensione nel mondo. Ogni archetipo ha punti di forza, debolezze, talenti e timori. Quando si applicano questi aspetti della personalità senza remore, allora le persone si identificheranno in un design. Questo aiuta a rafforzare la memoria e a costruire una relazione di fiducia.

The Hero and the Outlaw, di Margaret Mark e Carol S. Pearson, riesce bene a fissare 12 archetipi che vanno a coprire quasi tutti gli aspetti della personalità umana. Eccoli:

  • l'innocente;
  • l'esploratore;
  • il saggio;
  • l'eroe;
  • il fuorilegge;
  • il mago;
  • il 'normale';
  • l'appassionato;
  • il buffone;
  • quello che si prende cura degli altri;
  • il creatore;
  • il dominatore.

Se scegliete il fuorilegge (pensate alla Harley-Davidson), iniziate a criticare tutto quello che fate rispetto ai tratti del fuorilegge. Sarete sorpresi dalla quantità di nuove e interessanti idee che possono venire fuori.

Ecco i tratti del fuorilegge:

  • desiderio di rivincita e/o di rivoluzione;
  • vuole distruggere quello che non funziona;
  • odia essere sminuito;
  • prova sempre a scuotere o shoccare le persone;
  • spera di dare alle persone una libertà totale;
  • è spesso identificato con qualcosa di cattivo e negativo;
  • ha la tendenza a diventare un criminale.

Se riuscite a mantenere in modo consistente questa "personalità" in più design, riflettete se applicarla in altri ambiti in cui avviene un'interazione con il cliente, e prestate molta attenzione alle relazioni con il cliente stesso. Costruirete una sorta di brand molto forte e riconoscibile.

Definite i confini e concludete

I tratti del design supportano direttamente e rafforzano i contenuti. Purtroppo, è molto difficile ridurre questi tratti in uno stile visuale che sia compreso e apprezzato allo stesso modo presso vaste face di pubblico. È un bene avere dei tratti oppositivi per creare dei confini. Ciò aiuta a chiarire il look specifico di un design e vi da qualcosa rispetto a cui misurare e criticare quando il design è pronto per la revisione finale.

Un ottimo metodo per fare ciò è di descrivere i tratti opposti che in maniera significativa identificano il design e di metterli graficamente come nell'immagine qui sotto:

Figura 3 - Identificare i tratti opposti del design
screenshot

Con questo sistema il designer può ottenere il senso di come le cose dovrebbero essere percepite dal visitatore del sito. Se l'idea del designer rispetto al "vivace" (lively) è troppo intensa, sarà facile discutere dove si posiziona sulla scala da "calmo" a "vivace" e aggiustare tutto di conseguenza. Ciò può generare delle critiche molto più costruttive rispetto ad un generico "è troppo intenso...".

Aggiungete, eliminate e modificate i tratti sulla scala come necessario. Ma ricordate che i criteri devono essere misurabili. Un tratto come "hi-tech" è troppo dipendente dai gusti e dalle opinioni del designer. La maggior parte delle volte un tratto come "hi-tech" risulterà dalla combinazione di tratti più generali come "moderno", "semplice" e "formale", che possono essere facilmente collocati su una scala come quella vista e discussi da persone non esperte di design.


Ti consigliamo anche