Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Combattiamo i virus con Norton Antivirus 2004

Norton Antivirus giunge alla versione 2004. Prova e recensione di uno dei migliori antivirus in circolazione. Dall'installazione all'utilizzo sicuro
Norton Antivirus giunge alla versione 2004. Prova e recensione di uno dei migliori antivirus in circolazione. Dall'installazione all'utilizzo sicuro
Link copiato negli appunti

Sicuramente tutti conosciamo i rischi per la sicurezza
del nostro sistema provenienti da virus, trojan, worm
e altre applicazioni poco raccomandabili. Non solo il personal computer
viene infettato, con a volte gravi perdite di dati, ma spesso è
utilizzato come veicolo per diffondere ulteriormente l'infezione. Ormai
la cautela e l'utilizzo degli accorgimenti più elementari non
bastano più.

Se noi non apriamo gli allegati sospetti che ci arrivano per e-mail,
ma il virus è subdolo ed è capace di eseguirsi automaticamente;
se non accettiamo l'attivazione di elementi "strani" nelle
pagine web, ma il codice contenuto nella pagina ha già fatto
tutto da solo...a questo punto è ovvio che abbiamo bisogno di
un supporto tecnicamente adeguato per prevenire e combattere questi
pericoli.

L'ultima versione del famoso software Symantec, il Norton Antivirus
2004
, è a detta di molti uno dei migliori prodotti in
circolazione. Fra i suoi punti di forza spiccano l'ottima capacità
di rilevazione di ogni tipo di virus conosciuto, la scansione delle
e-mail in entrata e in uscita, la possibilità di rimuovere spyware,
adware, dialers, l'integrazione con i più comuni programmi di
messaggeria istantanea come Yahoo! Messenger, MSN/ Windows Messenger,
AIM.

Una licenza del programma costa circa 50€, ma possiamo disporre di una
versione di prova completa di tutte le funzioni per 15 giorni. Colleghiamoci
a questo indirizzo < http://nct.symantecstore.com/fulfill/0001.105
> per effettuare il download, dopo aver compilato i campi del form
con indirizzo e-mail e nazionalità.

Installazione

I requisiti di sistema richiesti per poter eseguire il programma
differiscono a seconda della versione del sistema operativo. Se abbiamo
Windows XP Home/Professional è necessario un processore a 300MHz
o superiore, 128MB di memoria RAM e 85MB di spazio libero su disco.
Per conoscere i requisiti minimi degli altri sistemi consultiamo l'apposita
pagina
sul sito ufficiale.

Prima di procedere con l'installazione, controlliamo di avere installato
Internet Explorer 5.01 SP2 o superiore cliccando
sul menu ? del browser e selezionando Informazioni
su Internet Explorer
. In caso contrario sarà necessario
scaricare l'aggiornamento tramite Windows
Update
.

Installazione

Eseguiamo il programma di setup e clicchiamo su Next per iniziare l'installazione.
Possiamo decidere se esegure o meno una scansione del sistema prima
di procedere. Finita la copia dei files da parte del setup, selezioniamo
Try the product fra le opzioni che ci vengono presentate. Nella
schermata successiva lasciamo selezionati tutti i moduli e clicchiamo
su Next.

Dopo aver fatto click su Finish, il Norton Antivirus sarà attivo
e pronto per essere utilizzato. Il programma di aggiornamento LiveUpdate
verrà eseguito per verificare la presenza di updates per il software
installato. Potrebbe essere necessario riavviare il sistema dopo l'aggiornamento.

Facciamo click sul tasto Options
per modificare la configurazione del programma. Le prime opzioni che
troviamo sono quelle del menu System, servono a definire
le modalità di scansione e il comportamento da tenere quando
viene rilevato un virus.

Sotto la voce Auto-Protect troviamo
le impostazioni per la protezione in tempo reale, che solitamente viene
attivata all'avvio di Windows. È consigliabile non cambiare i valori
di default per poter garantire la massima sicurezza del sistema. La
risposta alla rilevazione di un virus offre tre possibilità:

  • Automatically repair the infected file, Norton cerca di ripristinare il file infetto senza domandare all'utente, se la riparazione non riesce si può scegliere se eliminare o mettere in quarantena il virus;
  • Try to repair then quarantine if unsuccessful, le operazioni sono le medesime dell'opzione di prima, ma Norton eseguirà il tutto automaticamente;
  • Deny access to the infected file, viene negato l'accesso al file infetto: non è stato riparato ma non può comunque nuocere al sistema.
System

Per quanto riguarda la scansione, possiamo scegliere di eseguire un'analisi
completa (Comprehensive file scanning) oppure se
controllare solo i file con estensioni precise (SmartScan).
Per default è inoltre abilitata la scansione dei file compressi.

Bloodhound

La tecnologia Bloodhound permette di proteggersi
da virus nuovi e ancora sconosciuti, mediante una rilevazione euristica
di contenuti e comportamenti sospetti delle applicazioni. Possiamo selezionare
tre diversi livelli di protezione, oppure disabilitarla del tutto.
È consigliabile mantenere il livello "Default" per non
influire eccessivamente sulle prestazioni del sistema.

La sezione Advanced contiene altre opzioni per migliorare
la protezione del sistema: scansione dei dischi rimovibili ogni volta
che vengono installati, scansione del disco floppy (A:) per i virus
di boot, avviso di allerta per ogni applicazione bloccata, caricamento
di Auto-Protect durante il boot del sistema.

La sezione Script Blocking definisce la risposta
dell'antivirus agli script "malevoli" che si possono incontrare
ad esempio nelle pagine web. Possiamo stabilire se il programma deve
visualizzare una finestra di selezione all'utente ogni volta che rileva
uno script sospetto, oppure se bloccare direttamente tutti i tentativi
di esecuzione.

Manual scan

La scansione manuale ci permette di verificare file o cartelle specifiche.
Le opzioni sono simili a quelle del pannello System, possiamo scegliere
inoltre di analizzare i settori di boot dell'hard
disk e dei dischi floppy. Si tratta di settori iniziali che descrivono
le caratteristiche del disco, possono contenere il programma di caricamento
del sistema operativo. Esistono dei virus progettati per insediarsi
proprio in questi punti.

Boot

Anche in questo caso troviamo le opzioni di Bloodhound per la ricerca
euristica. Il pannello Exclusions può contenere
una lista di estensioni di file da escludere totalmente dal controllo
dell'antivirus. Naturalmente utilizziamo questa opzione solo in caso
di reale necessità: è sempre bene comprendere tutte
le estensioni nella scansione per evitare sorprese.

Threat detection

Spostandoci in fondo alla schermata troviamo Threat Categories,
dove abbiamo la possibilità di personalizzare l'area di competenza
del nostro antivirus. Possiamo per esempio decidere di proteggerci
contro gli Spyware, ossia programmi che compromettono la nostra privacy,
oppure da altre applicazioni che possono nuocere alla sicurezza del
sistema (Hack Tools) o a quella delle nostre finanze
(Dialers).

Pericoli

Nella sezione Advanced della categoria in questione
possiamo decidere le modalità di intervento riguardanti questi
pericoli aggiuntivi. Per la scansione E-mail e Instant messenger è
preselezionata la modalità di eliminazione automatica.

Fra le opzioni troviamo ancora alcune voci riguardanti
le applicazioni per la comunicazione su Internet: E-mail e Instant Messenger.
La sezione E-mail Scanning definisce le regole per
la scansione della posta in entrata (incoming) e in uscita (outgoing)
dal nostro computer.

Se la scansione delle e-mail in arrivo ci protegge da allegati poco
amichevoli, anche quella della posta in uscita ha una sua funzione:
i worm non potranno passare, in questo modo non contribuiremo alla diffusione
ulteriore (anche se inconsapevole) dei virus.

Anche in questo caso il programma ci offre varie opzioni riguardanti
l'intervento: chiedere all'utente come proseguire, riparare automaticamente
il file, metterlo in quarantena o eliminarlo definitivamente. Per una
maggiore protezione l'utente viene avvisato quando il Norton Antivirus
rileva un allegato e inizia la scansione.

Mail

Le opzioni Instant Messenger sono attivabili quando
uno o più programmi di messaggeria istantantea sono rilevati
sul computer. L'antivirus garantisce il funzionamento e l'integrazione
solo con alcune versioni dei vari programmi. Per il messenger MSN 4.6/4.7
è possibile impostare un avviso da inviare agli utenti che ci
spediscono file infetti.

Msn

Non sarà necessario riconfigurare i nostri
client E-mail per utilizzare la protezione di Norton 2004. L'antivirus
infatti rileva la connessione del programma di posta e si comporta secondo
le impostazioni decise dall'utente, avremo quindi la certezza della
compatibilità anche se il nostro client di di posta elettronica
non è fra i più diffusi (Outlook, Eudora, Pegasus..).

L'interfaccia principale di Norton 2004 è
composta da tre moduli: Status, Scan for Viruses e
Reports. La schermata di stato fornisce informazioni generali sulle
impostazioni del programma. Possiamo constatare che le funzionalità
di Auto-Protect, E-mail Scanning e Script Blocking
sono attive. La quarta voce, Full System Scan, è
marcata da un simbolo che richiama l'attenzione: questo significa che
non abbiamo ancora eseguito una scansione completa del sistema, cosa
invece consigliata almeno una volta a settimana.

La voce Virus Definitions ci avvisa sullo stato di
aggiornamento delle definizioni dell'antivirus. Periodicamente vengono
scoperti nuovi virus e il nostro programma deve essere pronto a riconoscerli:
è quindi bene scaricare le nuove definizioni appena disponibili.

Status

Spostandoci nel modulo Scan for Viruses possiamo impostare
una nuova scansione del sistema. Abbiamo varie alternative fra cui scegliere:
quella consigliata è Scan my computer, che esegue il
controllo su tutto il sistema. Facendo doppio click su Scan drivers,
Scan folders o Scan files possiamo invece selezionare
singoli file o cartelle. Selezionando New attiveremo lo Scan Wizard
che permette di creare una scansione personalizzata e salvarla per poterla
ripetere successivamente.

Scansione

Vediamo ora come avviene la scansione. Selezioniamo fra quelle che abbiamo
visto l'attività che ci interessa e facciamo click su Scan.
Si aprirà una nuova schermata per informarci sui progressi nella
ricerca. Questa si divide in 3 sezioni: Scan Progress, Repair
Wizard
e Summary. Dopo aver effettuato l'analisi del sistema,
potremo decidere cosa fare degli eventuali files infetti tramite questo
Wizard, se abbiamo selezionato questa opzione.

Scan

Il Norton Antivirus ha rilevato ed eliminato automaticamente un file
di test che abbiamo inserito in un archivio compresso. Se vogliamo invece che il programma
richieda l'autorizzazione a proseguire, basta modificare le opzioni
viste in precedenza nel pannello Manual Scan (più precisamente,
scegliamo Ask me what to do sotto la voce How respond
when a virus is found).

Summary

Un altro tipo di avviso che ci capiterà di trovare è la
finestra di allerta: se un file infetto viene rilevato dal dispositivo
di protezione in tempo reale, cioè Auto-Protect,
avremo una schermata come quella che segue. Possiamo avere ulteriori
dettagli sul virus in questione facendo click sul nome dello stesso.
Internet Explorer si collegherà al sito Securityresponse di Symantec
per permetterci di consultare il database online.

Alert

Terminata la scansione, possiamo passare alla schermata
Report nel pannello principale del programma e visualizzare
diverse informazioni di riepilogo. Facendo click su Quarantined
Items
possiamo gestire i files messi in quarantena dall'antivirus:
eliminarli, ripristinarli ecc. Ad ogni modo i files visualizzati nella
quarantena non possono più nuocere. Un altro strumento utile
è Activity Log, che apre il Log Viewer del programma.
I file di log riguardano tutte le scansioni eseguite e tutti i pericoli
rilevati, oltre a eventuali errori del software.

Abbiamo detto che la frequenza con cui vengono messi
in circolo nuovi virus è notevole, dunque dobbiamo essere pronti
a proteggerci rimanendo costantemente aggiornati. Non basta infatti
installare un software antivirus per essere al sicuro, come molti credono.
Anche in presenza di rilevazione euristica dei virus sconosciuti, come
nel caso del Norton Antivirus 2004, ci sentiremo molto
più tranquilli dopo aver fatto il quotidiano aggiornamento delle
definizioni dei virus.

Impariamo quindi a conoscere il programma di aggiornamento che Symantec
ci mette a disposizione (utilizzabile fra l'altro per tutti i software
di questa azienda), il cui nome è LiveUpdate.
Troviamo nella schermata principale il pulsante per attivare questo
modulo. La finestra che si apre contiene un riepilogo di tutti i programmi
Symantec installati nel sistema. Facciamo click su Configure
se abbiamo la necessità di utilizzare un proxy. Fra le opzioni
possiamo anche selezionare la modalità Express oppure Interactive.
Nel secondo caso, potremo scegliere noi quali aggiornamenti installare.

Aggiornamento

Dopo aver fatto click su Avanti, LiveUpdate si collegherà al
server di Symantec per leggere la lista degli updates
disponibili per i nostri programmi. Gli aggiornamenti possono essere
di vario tipo: update dei componenti del programma, update di sicurezza
(nel caso in cui esistano falle o problemi simili) e aggiornamenti delle
definizioni dei virus. Se non disponiamo di una connessione veloce e
il peso degli update è notevole, possiamo decidere di scaricare
solo le definizioni (ma è comunque consigliabile selezionare
sempre tutti i files disponibili).

Aggiornamento

La schermata successiva mostra il progresso nel download dei files.
Se abbiamo selezionato updates dei componenti del programma potrebbe
essere necessario riavviare il computer. Eseguiamo LiveUpdate anche
tutti i giorni, se ne abbiamo la possibilità, per rimanere sempre
aggiornati. Fra le opzioni di Norton ce ne sono alcune dedicate a questo
programma: di norma è impostato per trovare in modo automatico
gli aggiornamenti e scaricarli, ma possiamo decidere di essere avvisati
ogni volta della disponibilità di un nuovo update prima di cominciare
il download.


Ti consigliamo anche