Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Appunti di Informatica Libera

Link copiato negli appunti

Uno dei punti forti del software libero è senza dubbio la presenza abbondante di documentazione. Spesso infatti chi gestisce lo sviluppo di un programma e ne rende disponibile il codice sorgente accompagna il proprio progetto con della documentazione. Nonostante tutto questo chi non conosce GNU/Linux e preso dalla volontà di provare qualcosa di nuovo, decide di avventurarsi in questo "mondo" spesso si trova disorientato da tutta questa mole di informazioni che non sa come gestire, talvolta non riuscendo nemmeno a capire in che direzione muoversi.Il fatto poi che si tratta quasi sempre di documenti in lingua inglese di certo non aiuta.

E parlando di documentazione italiana non si può non parlare di uno dei più importanti progetti di software libero (anche se in questo caso non si tratta di software) italiani: Appunti di Informatica Libera (conosciuto fino a un paio di anni fa come Appunti Linux e reperibile all'URL http://www.appuntilinux.prosa.it/). Questo progetto, ad opera di Daniele Giacomini, è uno dei più grandi manuali su Linux disponibili e è senza dubbio una delle cose che non dovrebbe mai mancare a chi vuole avventurarsi nel mondo del Free Software.

Quest'opera può essere definita la "Bibbia" di Linux. Veramente imponente, non viene tralasciato nulla in questa guida: da tutto quello che riguarda le reti (configurazione di server, impostazioni di rete, routing, ecc.), alla compilazione del kernel, dalla configurazione di periferiche hardware alla creazione di script.

Tutto viene spiegato in maniera chiara ed esaustiva, e l'opera è strutturata in maniera organica, per una semplice consultazione.

Talvolta la mole di questi "Appunti" può anche scoraggiare il neo utente GNU/Linux che si ritrova a dover fare i conti con qualcosa di mai visto prima: una guida di questo livello può anche spaventare chi pensa di poter fin da subito "giocare" con il suo nuovo sistema operativo, soprattutto se si tratta di gente chi non ha mai avuto la necessità di consultare un manuale. Questa guida, secondo chi scrive, andrebbe intesa come fonte di consultazione per dare una risposta ai propri dubbi e alle proprie esigenze, non va vista come un qualcosa da leggere subito fino in fondo tutto d'un fiato. Se si aggiunge poi il fatto che leggere un manuale davanti a un PC non ha proprio lo stesso grado di piacevolezza che leggerne un'analoga versione su carta, si possono capire le difficoltà che può incontrare il lettore inesperto.

Difficoltà sicuramente superabilissime anche perché ultimamente stanno anche aumentando le versioni su carta (qualcuno ha pensato di allegarne una copia cartacea anche su rivista ed è comunque reperibile presso i Centri Gnutemberg!).

Purtroppo però un'opera di tale dimensioni non è facile da mantanere e non c'è da meravigliarsi se l'autore dell'opera non riesce a tenere aggiornato ogni capitolo all'ultima novità su Linux.

Certamente l'impegno e lo sforzo (titanico) per il tempo impiegato da Daniele Giacomini nella redazione di questa opera non può che essere ammirato, perché ha rappresentato e rappresenta tutt'ora per la comunità italiana del Free Software un'elemento unico e insostituibile.


Ti consigliamo anche