Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Abiword

Link copiato negli appunti

Si è parlato più volte di come la diffusione di un sistema operativo sia strettamente vincolata al numero e alla qualità delle applicazioni disponibili. Se a tutto questo vengono aggiunte (soprattutto) scelte di marketing azzeccate allora la scommessa avrà buone possibilità di rivelarsi vincente. Certo sarebbe facile ridurre tutto a pochi fattori, ma di certo è possibile dire che la disponibilità di applicazioni gioca un ruolo fondamentale nella diffusione e nella appetibilità di un sistema operativo. Linux sotto questo punto di vista è già a un buon punto, e la situazione migliora di giorno in giorno. Vi abbiamo parlato dell'uscita di programmi che stanno lentamente cambiando e arricchendo il panorama software del sistema operativo del pinguino. Oggi vi parleremo di Abiword, il word processor free (nel senso di libero) arrivato alla versione 1.0 proprio lo scorso 19 Aprile.

AbiWord è un progetto (facente parte di uno più ampio che prevedeva addirittura la creazione di una AbiSuite) nato da Sourcegear, una società che nel 1998 decise, sulla scia di molte altre, di lanciarsi nell' Open Source fondando la AbiSource con la speranza di poterla un giorno lanciare in una IPO. La IPO alla fine non ci fu e lo sviluppo del progetto fu affidato alla comunità Open Source. Rimane importante comunque il contributo di Sourcegear, che continua a seguire attivamente lo sviluppo. Il numero di chi ha contribuito al progetto è stimato intorno alle 200 unità mentre attualmente sono circa venti gli sviluppatori principali.

Oltre ad essere un ottimo wordprocessor Abiword è anche multipiattaforma: oltre che su GNU/Linux è in grado infatti di girare su Windows, BeOS, QNX e praticamente tutti gli altri Unix che dispongono delle GTK+. Questo è senz'altro uno dei suoi maggiori punti di forza. Come controesempio basta citare ad esempio KWord, il programma di videoscrittura della suite KOffice, non disponibile ad esempio per Windows. La sua interfaccia inoltre, molto simile a quella di MS Word lo rende uno strumento molto familiare a chi ha esperienza con i componenti della suite Microsoft. Grazie all'utilizzo delle librerie wv, Abiword è in grado di importare e salvare dei documenti Word. Tra le caratteristiche che rendono questo programma particolarmente interessante vi sono anche la possibilità di inserire immagini e di utilizzare un correttore ortografico multilingua basato su pspell. In più con questa release vi è la possibilità di aggiungere plugin o script per espanderne le funzionalità senza dover per forza mettere mano al codice sorgente e ricompilare tutto. Abiword supporta anche la disposizione del testo su colonne (due o tre).

Tra i tanti formati supportati oltre al già citato .doc spiccano l'html (è in grado quindi di funzionare egregiamente anche come editor WYSIWYG di pagine Web), XML, KWord, LaTEX, DocBook e WML.

Due degli obiettivi di AbiWord sono sempre stati la velocità e la leggerezza: l'idea degli sviluppatori è infatti quella di non appesantire il word processor con opzioni inutili per molti a scapito della velocità. Questo fa di AbiWord una delle scelte privilegiate su PC datati.

Tra gli obiettivi della prossima versione stabile, la 1.2 c'è il supporto alle tabelle (AbiWord è già in grado di importare file con tabelle ma purtroppo non vengono ancora visualizzate correttamente).

Con l'uscita delle applicazioni di GNOME nelle loro versioni stabili come AbiWord 1.0, Gnumeric 1.0 e Mozilla 1.0 (ormai prossimo), credo che questo ambiente grafico possa concorrere meritatamente alla posizione di desktop enviroment per Linux (e non solo) più utilizzato.

La sua stabilità e velocità rendono AbiWord un'eccellente strumento per scrivere lettere, fax, memo, e quant'altro, confermando per l'ennesima volta la qualità dei programmi scritti sotto licenza GPL. Per maggiori informazioni su questo word processor potete andare sul sito http://www.abisource.com, oppure su http://sourceforge.net/projects/abiword/ (o anche http://savannah.gnu.org/download/abiword/1.0.0) per il download.


Ti consigliamo anche