Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Angoli arrotondati con i CSS

Semplici trucchi per realizzarli senza usare le tabelle.
Semplici trucchi per realizzarli senza usare le tabelle.
Link copiato negli appunti

Se togliessimo il testo colorando con tinte diverse gli spazi di una pagina web, il risultato sarebbe molto simile all'immagine di un quadro di Mondrian. Tanti rettangoli di varia grandezza accostati l'uno all'altro. HTML definisce infatti una struttura fatta di blocchi quadrangolari. Quasi da subito, comunque, si cercò di recuperare nel design l'elemento della rotondità. Una delle applicazioni più tipiche fu la creazione di riquadri con gli angoli arrotondati, un elemento che per un certo periodo imperversò nelle interfacce di migliaia di siti. Eravamo nell'epoca delle tabelle, quando questo elemento era divenuto il vero coltellino svizzero in grado di farci ottenere layout complessi ed esteticamente validi. Certo, si usava una cosa (la tabella) nata per fare altro, ma in mancanza di un supporto decente dei fogli di stile, era l'unica cosa fattibile. Oltre che come 'gabbia' per la struttura della pagina, le tabelle vennero adottate anche per la resa dei box rotondeggianti. Il metodo era quello, ormai 'storico', delle 9 celle:

Figura 1 - Schema della tabella a 9 celle per la creazione di angoli arrotondati

In questa pagina abbiamo ricostruito con una serie di screenshot l'intero processo.

Come molti sanno, tutto inizia in un programma di grafica. La tecnica, infatti, prevede l'utilizzo, per i quattro angoli, di immagini in formato gif. Le accortezze da adottare sono due:

  1. Usare come sfondo dell'immagine quello previsto per la pagina HTML.
  2. Ottenere quattro immagini uguali per non guastare l'effetto.

Tenete presente questa premessa e i fondamenti di questa tecnica, perché anche con i CSS essi sono la base del nostro esperimento.

Dunque, eravamo nell'epoca delle tabelle. E ora? Certo, le tabelle sono ancora...il mezzo più usato per disegnare il layout della pagina, ma più...volte abbiamo insistito sull'importanza e sui vantaggi, oggi, di un layout basato...sui CSS. Ovvero: separare la presentazione (fogli di stile) dalla struttura...(HTML). Come giustamente sottolinea Maurizio Boscarol nelle pagine dell'ottimo...Ecologia dei siti web, il visual design basato solo sui CSS non deve divenire...una questione di religione: "valutate attentamente i requisiti del progetto...e solo in seguito decidete". Se dopo aver deciso che tale approccio è...il vostro volete dare un tocco di 'rotondità' a certi box del vostro...layout, allora questo articolo fa per voi. L'occasione è buona per rivedere...alcuni concetti di base sui CSS.

Vi proporrò i due metodi più semplici, uno per box a larghezza...fissa, l'altro per box 'fluidi', a larghezza variabile. In entrambi i casi adotteremo...una strategia che è ancora, in parte, di hacking: gli angoli tondeggianti...saranno ancora di origine grafica, da preparare in Fireworks o in altro programma....Se gli unici browser in circolazione fossero Mozilla o Netscape 6/7, non avremmo...problemi di sorta. I navigatori basati su Gecko possiedono infatti un'estensione...proprietaria ai fogli di stile, -moz-border-radius,...che serve proprio a impostare la curvatura degli angoli di un box (vedi esempio)....

In questo gli sviluppatori di Mozilla hanno preceduto il W3C. Nella prossima...specifica CSS3 è prevista la presenza di una proprietà ad hoc,...border-radius,...che potrebbe liberarci dal fastidio delle immagini e dagli hack (sperando che...nel frattempo Explorer si adegui ai nuovi standard).

Box a larghezza fissa

La realizzazione di questo primo modello è estremamente semplice. Per...prima cosa dobbiamo fissare la larghezza del nostro box. Nell'esempio...abbiamo impostato la proprietà width...a 200px. Di conseguenza, in Fireworks, è stato creato un rettangolo di...200px con angoli tondi:

...

Figura 2 - Rettangolo con slice da esportare

L'immagine evidenzia, in alto e in basso, le slice contenenti le porzioni da...esportare. Badate che entrambe abbiano le stesse dimensioni (nel nostro caso...abbiamo ricavato due immagini di 200x30 pixel, nominate, rispettivamente, top.gif...e bottom.gif.

A questo punto iniziamo a lavorare nel nostro editor preferito, definendo per prima cosa la struttura del box. Si tratta di creare due div...annidati. Il primo fungerà da contenitore o 'gabbia', il secondo sarà...quello che ospiterà il contenuto vero e proprio (vedi l'esempio...per il codice completo). Ai due div...abbiamo assegnato le classi .bottom...e .contenuto. Nel foglio di stile,...dunque, dovremo creare due regole per definirle:

.bottom {
;
color: #000;
background-color: #CC0000;
background-image: url("bottom.gif");
background-repeat: no-repeat;
background-position: bottom left;
}

.contenuto {
background-image: url("top.gif");
background-repeat: no-repeat;
padding: 10px;
}

Come si vede, le due immagini di prima vanno usate come sfondo dei due div....Notate come, grazie alle possibilità dei CSS, sia possibile collocare...lo sfondo dove si vuole (background-position), gestendone anche il comportamento...(background-repeat). Per il div con classe .bottom, l'immagine andrà a...collocarsi auotomaticamente in fondo. Per il div con classe .contenuto non è...necessario impostare la posizione, in quanto, di default, lo sfondo si colloca...a partire dall'angolo superiore sinistro.

Con questo sistema possiamo anche creare il riquadro principale di una pagina....Basta fissare la larghezza intorno ai 750px, creare le immagini con gli angoli...sulla stessa misura e centrare secondo il metodo spiegato Tabelle addio....L'esempio dovrebbe essere auto-esplicativo...e contiene tutto il codice necessario a realizzare il tutto.

Box fluidi

Se dovete realizzare, invece, box 'fluidi', il discorso è appena un...po' più complicato. Ricordiamo che per 'fluido' si intende un box la...cui larghezza cambia automaticamente al variare della risoluzione o dell'ampiezza...della finestra. Con i CSS si ottengono impostando la proprietà width...con unità di misura relative (come la percentuale) o non impostando tale...proprietà. Diamo subito un'occhiata all'esempio.

Prima considerazione. Dal momento che la larghezza è variabile, dobbiamo...utilizzare in questo caso quattro immagini per gli angoli, come evidenziato...nella figura qui sotto. Anche per questa operazione, verificate che le immagini...esportate siano della stesse dimensioni:

Figura 3 - I 4 angoli del rettangolo da esportare come immagini

Se ora osservate il codice XHTML riportato nell'esempio, vi accorgerete che...il markup è un decisamente più complesso del primo esempio. Contate...bene. Ci sono sei div annidati:

  • il primo fa da 'gabbia'
  • quelli dal secondo al quinto servono come contenitori per gli angoli
  • il sesto è quello per il contenuto.

Altre tecniche sono possibili per ottenere lo stesso effetto con meno div, ma in tal caso si va a complicare il codice del CSS, che invece in questo caso rimane estremamente semplice:

.contenitore {
width: 30%;
color: #000;
background-color: #CC0000;
}
.topleft { background: url(top_left.gif) no-repeat top left }
.topright { background: url(top_right.gif) no-repeat top right }
.bottomleft { background: url(bottom_left.gif) no-repeat bottom left }
.bottomright { background: url(bottom_right.gif) no-repeat bottom right
}
.contenuto { padding: 10px }

Come si vede il div fondamentale è quello che fa da 'gabbia', il primo. È lì che vanno definite la larghezza (notate la percentuale) e il fondamentale colore di sfondo. Per i quattro seguenti è sufficiente impostare l'immagine di sfondo e la relativa posizione. Niente da osservare sull'ultimo div, qui mantenuto molto semplice ed essenziale, ma modificabile a piacere.

Per concludere un piccolo esperimento. Un buon effetto può essere quello di usare un box ad angoli tondi come elemento 'flottantÈ all'interno di un box principale. Ecco l'esempio. Abbiamo, in questo caso, un box principale (quello con sfondo bianco e bordo nero definito dall'id #contenitore) e al suo interno un piccolo box rosso realizzato secondo la prima tecnica vista nell'articolo (larghezza fissa a 200px). La chiave di tutto sta nell'aggiunta della regola float: left al div con classe .bottom:

#contenitore {
color: #000000;
background-color: #FFF;
text-align: left;
padding: 20px;
;
border: 2px solid #000000;
margin: 20px auto;
}
.bottom {
;
color: #000;
background-color: #CC0000;
background-image: url("bottom.gif");
background-repeat: no-repeat;
background-position: bottom left;
float: left;
margin: 0px 10px 10px 0px;
}
.contenuto {
background-image: url("top.gif");
background-repeat: no-repeat;
padding: 10px;
}

Le pagine degli esempi sono corredate di CSS incorporati. Le trovate, insieme alle immagini, in questo file zip allegato.


Ti consigliamo anche