Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

StreamTuner: radio online per Linux

StreamTuner è un software di visualizzazione di stazioni radio. Supporta le principali directory di radio online e permette di salvare le stazioni preferite
StreamTuner è un software di visualizzazione di stazioni radio. Supporta le principali directory di radio online e permette di salvare le stazioni preferite
Link copiato negli appunti

Con la diffusione della banda larga la possibilità di riprodurre stream dalla rete è un'opportunità sempre più concreta. Fino a qualche anno fa anche ascoltare semplicemente una radio a bassa qualità audio in stream con una linea analogica significava non poter fare praticamente nient'altro in rete. L'ascolto di radio in rete è diventato sempre più frequente ormai e sono tantissime le emittenti che hanno portato anche sul Web i propri segnali oppure che sono sorte in rete, posto che non richiede i costi tecnologici delle normali radio.

Il mondo del software è pieno di programmi in grado di farci ascoltare musica e trasmissioni direttamente dal web, primo tra tutti iTunes, ma cosa è possibile fare sotto GNU/Linux? Purtroppo non è disponibile (almeno per ora) una versione di iTunes anche per il sistema operativo del pinguino, ma esiste da qualche anno StreamTuner, un programma scritto da Jean-Yves Lefort sotto licenza BSD, in grado di tenere a raccolta i siti che distribuiscono stream audio e renderli disponibili sul nostro sistema operativo.

L'interfaccia è molto semplice, in fondo si tratta di una semplice applicazione che è studiata per racchiudere i collegamenti a risorse esterne. Appena aperto Stream Tuner proverà ad aggiornare il database di radio presenti su Internet, andandole a cercare tra fonti Shoutcast e Live365. Si tratta di stazioni radio ascoltabili gratuitamente in rete. La scelta e molto vasta: queste sono divise per categorie in base al genere musicale, e vi posso assicurare, ce ne è per tutti i gusti.

L'interfaccia è basata su tab, abbiamo cioè la possibilità di selezionare il tipo di fonte cliccando semplicemente su un'etichetta posta in alto. La restante parte della finestra è divisa in due "frame": quello a sinistra che racchiude i generi musicali, e quello a destra che ne visualizza le stazioni disponibili. Per ascoltare una radio basterà cliccare due volte sul titolo per far aprire XMMS, il noto player multimediale, e iniziare la riproduzione.

Le radio selezionate


Ti consigliamo anche