Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Rendere Facebook sicuro

Aumentiamo la sicurezza di Facebook con i nuovi controlli sulla privacy
Aumentiamo la sicurezza di Facebook con i nuovi controlli sulla privacy
Link copiato negli appunti

Come ci hanno insegnato, non è oro tutto quello che luccica: allo stesso modo, a differenza di quello che volevano farci credere, stiamo imparando a nostre spese che Facebook non è il massimo in fatto di sicurezza. Proprio recentemente sono stati scoperti non pochi punti deboli relativi alle modalità con cui vengono gestiti i dati degli utenti, o per meglio dire, come questi vengono diffusi a persone completamente estranee che non dovrebbero, e in alcuni casi non vogliono, saperne nulla.

Le policy sulla privacy o sulla tutela e trattamento dei dati personali vengono modificate senza notificare l'utente, e le impostazioni di sicurezza sono sempre più difficili da regolare, anche a causa del numero crescente di nuove funzioni che vengono introdotte settimanalmente: in tutto questo caos il povero utilizzatore, che vorrebbe semplicemente veder rispettata la propria privacy, si trova in una situazione da cui sempre più spesso è difficile uscire.

È proprio grazie alle continue segnalazioni degli utenti che recentemente Facebook ha deciso di cambiare le vecchie impostazioni, semplificando la gestione della sicurezza e della privacy: anche se non completamente stravolte, le nuove impostazioni risultano di più facile comprensione, purtroppo però sussistono ancora alcuni problemi debitamente nascosti.

Quest'articolo vuole fornire un valido aiuto a chi è intenzionato a porre in sicurezza il proprio account e le informazioni che contiene, lasciandone trapelare il minor numero possibile verso l'esterno: basti pensare al mercato che gira intorno ai giganti dell'informatica odierna, pieno di soggetti che farebbero i salti mortali per ottenere più dati possibili sugli utenti, così da poterli profilare a dovere.

Con queste premesse cominciamo ad analizzare i menu più interessanti, che nel nostro caso sono ovviamente quelli riguardanti la Privacy, raggiungibili direttamente da Account, Impostazioni sulla privacy: qui possiamo impostare il livello di condivisione delle informazioni personali, di quelle riguardanti le applicazioni e i siti web e bloccare alcuni elementi di nostra scelta.

Figura 1. Impostazioni sulla privacy Facebook
Impostazioni sulla privacy Facebook

Come prima cosa ci viene notificato che alcuni dati, come il nome, l'immagine del profilo, il sesso e le reti di amici, sono visibili a tutti, indipendentemente dalla nostra volontà: già questa prima scelta ha fatto storcere il naso ad alcune persone, ma andiamo avanti.

condivisione dati Facebook

Cliccando sulla voce Visualizza le impostazioni relativa alle Informazioni di base, possiamo scegliere il livello di condivisione di una serie d'informazioni private: se ragioniamo nello stesso modo in cui faremmo nel mondo reale, probabilmente ci rendiamo conto che non è una buona idea lasciare le impostazioni di default, e cioè permettere a chiunque di leggere tutti questi dati privati. Una buona idea è di limitare l'accesso a questi dati ai soli amici più intimi, e quindi settare l'accesso su Solo Amici o anche su Solo io.

Limitiamo le informazioni ai soli amici

Limitiamo informazioni amici

Capiamo subito che Facebook vuole aiutarci nel condividere più informazioni possibili, ma allo stesso tempo renderci la vita difficile nel caso in cui fossimo intenzionati a limitare queste informazioni con gli altri. Infatti, nel caso in cui volessimo condividere le informazioni con tutti, con gli amici di amici o anche con i soli amici, ci basta cliccare sull'icona corretta e confermare la nostra scelta:

Limitiamo informazioni amici

Se invece vogliamo ottenere un livello di privacy più alto e bloccare tutti gli altri la questione è più lunga: bisogna innanzitutto cliccare su Personalizza, dopodiché, dalla finestra che si apre, selezionare esplicitamente Solo io, e infine confermare la scelta cliccando su Salva impostazione.

Privacy personalizzata

Privacy personalizzata

Dal menu di Privacy personalizzata è anche possibile raffinare più nel dettaglio le persone con cui condividere l'informazione scelta cliccando su Persone specifiche, e inserire il nome dell'interessato:

Persone specifiche

Persone specifiche

Nella parte bassa della finestra è possibile escludere singolarmente le persone a cui non mostrare i dati, consentendo a tutti gli altri di continuare a visualizzarle:

Escludiamo le informazioni solo a determinate persone

Escludiamo le informazioni solo a determinate persone

Quando abbiamo finito di settare queste impostazioni, possiamo vedere un'anteprima del nostro profilo oppure tornare alla pagina iniziale della Privacy cliccando sui pulsanti posti nella parte alta dello schermo.

Anteprima profilo Facebook

Anteprima profilo Facebook

Tornando alla pagina iniziale è possibile, da poco tempo, modificare con un solo click il livello di condivisione di molti dettagli personali, che nel nostro caso abbiamo impostato nel seguente modo:

La pagina da cui possiamo modificare il livello di condivisione

modifica livello condivisione Facebook

Chi volesse impostare le singole voci in maniera differente può cliccare sulla voce in basso a sinistra, "Personalizza impostazioni", e agire come vi abbiamo mostrato in precedenza. Fanno eccezione le impostazioni per la privacy degli album e quella riguardante le persone che possono pubblicare elementi sulla propria bacheca: in questo caso la scelta èmolto più semplice, e basta selezionare, o preferibilmente deselezionare, la casella relativa:

Pubblicare elementi sulla bacheca

Pubblicare elementi sulla bacheca

non dimentichiamo che questa scelta equivale, nel mondo reale, a permettere a qualsiasi amico di parlarci, senza poter intervenire in alcun modo su quello che ci dice, né avendo la facoltà di allontanarci o di interromperlo.

Occupiamoci ora delle impostazioni riguardanti le applicazioni e i siti web, che troviamo nella parte bassa a sinistra della pagina principale:

Applicazioni e siti Web

Applicazioni e siti Web

Cliccando sulla voce Modifica le impostazioni ci verrà mostrata una pagina che varia in base alle scelte effettuate: infatti, se scegliamo di disattivare tutte le applicazioni, la parte inferiore della pagina si disattiverà e rimarrà attiva solo la voce relativa alla ricerca pubblica.

Ricerca pubblica

Ricerca pubblica

Anche in questo caso, modificandone le impostazioni, ci troveremo davanti a una finestra che varia in base alle nostre scelte pregresse, e in particolare a quelle relative ai livelli di condivisione scelti dalla pagina iniziale.

Consentire ricerca pubblica

Consentire ricerca pubblica

Tornando alla pagina precedente, nel caso in cui non avessimo disattivato tutte le applicazioni, che ricordiamo essere spesso un veicolo di infezione, possiamo definire più nel dettaglio quali informazioni rendere disponibili: prestiamo attenzione alla terza voce in quanto è molto particolare:

Personalizzazione istantanea

Personalizzazione istantanea

Essa, infatti, fa riferimento al Programma sperimentale di personalizzazione istantanea, che è spiegato in modo abbastanza semplicistico nella finestra che si apre cliccando su Modifica impostazioni:

Personalizzazione istantanea

Personalizzazione istantanea

Di Default la funzione è disattivata, e ovviamente noi consigliamo di lasciarla in tale stato, a meno di non voler permettere anche ad altri siti web, come Docs, Pandora e Yelp, di leggere le nostre informazioni personali.

Andiamo infine alla voce relativa agli elementi bloccati, raggiungibile dalla pagina principale delle impostazioni sulla privacy:

Elementi bloccati

Elementi bloccati

La finestra che si aprirà è composta di due parti: la prima riguarda i singoli utenti, la seconda gli inviti relativi all'aggiunta di singole applicazioni:

Blocco inviti applicazioni

Blocco inviti applicazioni

Se avete ancora dei dubbi e volete seguire i consigli forniti da Facebook stesso, cliccate pure sull'ultimo link in basso a destra, ossia "Controlla il modo con cui condividi", e vi saranno spiegate tutte le nuove funzioni: prestate attenzione però, come già detto Facebook vive grazie alle vostre informazioni personali, e di conseguenza farà il possibile per invogliarvi a condividerle col mondo intero.


Ti consigliamo anche