Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

OpenSuSE: la Suse gratuita

Dopo l'acquisizione da parte di Novell, la distribuzione tedesca SuSE è stata rilasciata in forma del tutto gratuita. Tra le novità l'annuncio di una distribuzione "veloce" e un nuovo strumento di sicurezza contro l'esecuzione di codice noci
Dopo l'acquisizione da parte di Novell, la distribuzione tedesca SuSE è stata rilasciata in forma del tutto gratuita. Tra le novità l'annuncio di una distribuzione "veloce" e un nuovo strumento di sicurezza contro l'esecuzione di codice noci
Link copiato negli appunti

Fino a qualche tempo fa la politica che ha seguito SuSE per la distribuzione della propria distribuzione è stata quella di renderla disponibile esclusivamente a pagamento nel proprio pacchetto commerciale. Questo le ha consentito certamente alla società tedesca di non subire crisi economiche ma di riflesso non è riuscita di crearsi attorno una comunità numerosa come invece è successo ad altre distribuzioni ad esempio Debian e Red Hat con il progetto Fedora.

Il passaggio a Novell ha rivoluzionato le scelte di SuSE: delle ultime release dopo qualche mese dall'uscita della nuova versione era possibile scaricare le immagini dei CD e dei DVD. Questo ha consentito certamente agli utenti Linux di controllare la bontà della distribuzione tedesca senza dover necessariamente acquistare il pacchetto commerciale, ma comunque le possibilità di interazione restavano comunque limitate. Per quanto il software incluso fosse libero la distribuzione, è sempre stata poco aperta a contributi esterni. Ad Agosto però Novell ha lanciato il progetto OpenSuSE, con l'obbiettivo di creare una comunity attorno alla distribuzione che partecipi attivamente allo sviluppo.

In questo modo per SuSE il vantaggio sarebbe quello di avere una base di volontari che contribuiscano a sviluppare la distribuzione scaricabile gratuitamente dalla rete. Questa, aggiungendoci documentazione, software commerciale e supporto verrebbe poi venduta come la società tedesca ha sempre fatto e servirà come base di sviluppo per le versioni Enterprise di SuSE.

A qualche mese di distanza i risultati si sono già visti: sono stati avviati tutta una serie di progetti attorno ad OpenSuSE, come ad esempio SUPER (SuSE Performance Enhanced Release) che ha lo scopo di creare una versione di questa distribuzione estremamente ottimizzata e veloce. Per raggiungere questo obbiettivo ricorre ad esempio all'utilizzo di patch del kernel specifiche e di tecniche di compilazione particolari. Parte dei risultati raggiunti con SUPER sono stati ad esempio già integrati in OpenSuSE che ha visto l'uscita della sua prima release, SuSE Linux 10.0 lo scorso 6 Ottobre.

Tra le novità di questa versione abbiamo anche l'inclusione di Novell AppArmor, uno strumento per proteggere il proprio sistema dall'esecuzione di codice arbitrario sfruttando particolari vulnerabilità: è possibile creare delle policy per scegliere cosa consentire di fare a diversi servizi.

Yast è come al solito l'applicazione più caratterizzante per questa distribuzione: un unico strumento in grado di far configurare all'utente ogni aspetto del sistema, arricchito ad ogni release di nuovi tool. Questa volta è toccato proprio a AppArmor e a PostgreSQL, uno dei database opensource più utilizzati.


Ti consigliamo anche