Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Instant Messaging con GNU/Linux

Pidgin, Kopete e QNext: l'utente Linux ha a disposizione diverse alternative per soddisfare le proprie esigenze di messaggeria istantanea
Pidgin, Kopete e QNext: l'utente Linux ha a disposizione diverse alternative per soddisfare le proprie esigenze di messaggeria istantanea
Link copiato negli appunti

Il comunicare, lo scambiarsi opinioni, e ovviamente, divertirsi con altre persone, con altri amici sono alcune delle esigenze fondamentali di ogni esistenza umana. Quando queste esigenze non si possono soddisfare a causa della lontananza, degli impegni o di qualsiasi altra cosa entrano in gioco gli Instant Messager. Si tratta di un tipo di comunicazione che permette lo scambio di testo, immagini e video in tempo reale tra due o più persone anche se risiedono in zone diverse del mondo. Una sorta di chat evoluta, per tradurlo in pochi termini.

Esistono molti servizi gratuiti che permettono la creazione di account per poter così cominciare a comunicare con i propri amici. Parliamo di MSN, AIM, ICQ, Jabber ed infiniti altri. Una volta creato il proprio account bisogna scegliere quale client utilizzare per usufruire dei servizi messi a disposizione da quest'ultimi. In questo articolo analizzeremo due dei più famosi ed utilizzati client per GNU/Linux, Pidgin e Kopete, e daremo spazio anche ad una nuova promessa: Qnext. Analizziamoli tutti nei paragrafi seguenti.

Pidgin

Questo programma forse non vi risulta essere così famoso ed utilizzato. In effetti il suo vecchio nome era Gaim e ciò dovrebbe bastare a dimostrare l'esatto contrario. Chi utilizza programmi di IM su GNU/Linux da molto tempo sa perfettamente che GAIM era uno dei più utilizzati e performanti. Pidgin è dunque un client di instant messaging che funziona egregiamente su svariate piattaforme come ad esempio Windows, Linux, BSD e tutte le altre varianti di Unix. Con esso è possibile utilizzare i protocolli usati da AIM, ICQ, Jabber/XMPP, MSN Messenger, Yahoo!, IRC e altri. Pidgin permette di connettersi a più account e dunque a svariate reti IM simultaneamente. Ciò significa che possiamo tranquillamente parlare con un amico utilizzando AIM o con un altro utilizzando MSN Messenger senza lanciare altri programmi o perdersi tra le infinite finestre che si creano utilizzando più servizi di IM.

Oltre al supporto a più reti fornisce altre interessanti funzionalità come il trasferimento di file, i messaggi di away e le notifiche sulla scrittura. Una delle funzionalità più apprezzate prende il nome di Buddy Pounces. Quest'ultima ci consente di impostare delle notifiche quando ci viene spedito un messaggio, lanciare un suono o un programma al verificarsi di un determinato evento. Esiste infine anche la versione testuale di Pidgin. Il suo nome è Finch ed ha le stesse funzionalità del client grafico con l'unica differenza che viene utilizzato dalla console. Per scaricarlo e ricevere maggiori informazioni fate riferimento alla sua pagina web.

Kopete

Un altro programma che sicuramente può contendersi lo scettro del più apprezzato ed utilizzato insieme a Pidgin è Kopete. Kopete è ovviamente un client IM che supporta principalmente i seguenti protocolli: AIM, ICQ, MSN, Yahoo, Jabber, IRC, Gadu-Gadu e Novell GroupWise Messenger. Grazie all'uso di plug-in è possibile estendere le sue funzionalità all'utilizzo di altri protocolli come ad esempio SMS, Skype e SILC. Dietro Kopete vi è la chiara intenzione, da parte degli sviluppatori, di renderlo flessibile e più che mai estensibile nei suoi usi grazie ai prima citati plug-in.

È apprezzato per le sue funzionalità sia per gli usi personali che per usi in azienda. Uno dei principali obiettivi di questo programma è quello di fornire agli utenti un metodo facile da usare per accedere ai più svariati sistemi di instant messaging. Kopete è il client IM ufficiale di KDE infatti viene integrato con la rubrica di sistema per permettere un accesso facilitato ai propri contatti. Anche sul lato della sicurezza a Kopete non sembra mancare proprio nulla: può criptare i messaggi e permettere una comunicazione a prova di occhi indiscreti. Infine a tutti gli sviluppatori viene fornita una API zeppa di funzionalità che consente loro di migliorare ulteriormente le già buone ottime funzionalità di questo client. Per maggiori informazioni basta fare riferimento al sito web ufficiale.

Qnext

Veniamo al momento dell'"astro nascente" nel mondo dei client IM. Diversamente da Kopete e Pidgin, che sono completamente open source, Qnext, scritto in Java, è liberamente scaricabile ma è un prodotto proprietario, dunque non open source. E questa, a quanto pare, sembra essere l'unica pecca di questo programma. Qnext basa tutto sulla pubblicità, infatti vi verranno mostrate molte pubblicità durante il suo utilizzo, ma diversamente dai cugini open source fornisce delle funzionalità veramente da non sottovalutare. Esso offre un innovativo metodo per condividere file, immagini e musica fra vari utenti. Gli utenti di Qnext potranno poi interagire e scambiare file anche con le persone che non usano quest'ultimo.

Il supporto ai protocolli fornito si limita a MSN Messenger, Yahoo! Messenger, AIM, e ICQ. Tuttavia vi è la possibilità di importare tutti i contatti di Kopete e Gaim all'interno del nuovo client. Condividere file, musica e foto è davvero semplice. Qnext non impone alcun limite sulla dimensione dei file condivisi e non c'è alcuna necessità di effettuare l'upload dei file in questione su alcun server. Tutti i file condivisi verranno prelevati dai vostri amici direttamente dal vostro computer. Poi, ogni qualvolta verranno condivise immagini e musica, Qnext creerà automaticamente una galleria (slideshow) di tutte le immagini, o di alcune di loro, e una playlist dei file musicali condivisi. La musica, infine, può anche essere mandata in streaming sul browser di un altro utente nel caso in cui non utilizzi Qnext. Maggiori informazioni e download sul sito ufficiale.


Ti consigliamo anche