Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Tooltip con jQuery

Tecniche di base, aggiunta di animazioni e creazione di tooltip complessi
Tecniche di base, aggiunta di animazioni e creazione di tooltip complessi
Link copiato negli appunti

Realizzare tooltip con jQuery non è semplice, come del resto nulla è semplice quando lo si fa per la prima volta. Scopo di questo articolo è darvi un'idea di base su come procedere. Innanzitutto, un tooltip è un box HTML che compare quando l'utente attiva un controllo sulla pagina. Nel nostro caso andremo ad attivare i nostri tooltip quando l'utente passa col mouse sopra dei link. In seguito, quando l'utente allontana il mouse dal link, il tooltip scomparirà. I nostri link hanno questa struttura:

<a href="#" title="Titolo">...</a>

I tooltip che andremo a creare con jQuery avranno questa struttura:

<span class="tooltip">...</span>

Questi tooltip andranno inseriti nella pagina, riempiti con il contenuto testuale dell'attributo title (o se vogliamo con un altro tipo di contenuto) e mostrati solo quando l'utente andrà a passare il puntatore sul link. Per prima cosa, assegniamo degli stili CSS ai nostri tooltip:

span.tooltip {
  display: block;
  ;
  padding: 5px;
  background: yellow;
  border: 1px solid orange;
  font-size: small;
  -moz-border-radius: 6px;
  -webkit-border-radius: 6px;
  border-radius: 6px;
  position: absolute;
}

Perché abbiamo usato la dichiarazione position: absolute? Semplicemente perché andremo a mostrare i tooltip vicino ai link a cui si riferiscono. Questa dichiarazione andrà ad interagire con il codice jQuery adibito al calcolo delle coordinate degli elementi.

Il codice jQuery si suddivide in due parti (o fasi): setup ed esecuzione. Ecco il setup:

$(document).ready(function() {
 $('p a').each(function() {
  var $a = $(this);
  var title = $a.attr('title');
  $a.removeAttr('title');
  var tooltip = $('<span class="tooltip"/>');
  tooltip.appendTo('body').hide();
  // continua
 });
});

Eseguiamo un ciclo each() su tutti i link contenuti nei paragrafi. Memorizziamo quindi il riferimento all'elemento a corrente nella variabile $a per una migliore performance. Quindi facciamo una copia del contenuto dell'attributo title e poi rimuoviamo l'attributo stesso perchè non vada ad interferire con i nostri tooltip. Questo potrebbe causare dei problemi a livello di accessibilità, ma in questo caso si tratta solo di un esempio. Poi creiamo il nostro elemento con classe tooltip, lo inseriamo nella pagina e lo nascondiamo.

La seconda fase riguarda l'esecuzione vera e propria dei tooltip:

// continua all'interno di each()
$a.mouseover(function(e) {
   var top = e.pageY;
   var left = e.pageX;
   tooltip.css({
    display: 'block',
    top: top + 5,
    left: left + 5
   }).text(title);
  });
  $a.mouseout(function() {
   tooltip.hide(500);
  });

Usiamo le coordinate di ciascun link per andare a posizionare il nostro tooltip in modo assoluto. Si noti come abbiamo usato le proprietà pageY e pageX dell'oggetto event. Visualizziamo il nostro tooltip al passaggio del mouse tramite la dichiarazione CSS display: block e lo nascondiamo tramite il metodo fadeOut attribuendogli un certo ritardo per creare un effetto di transizione. Un potenziale errore in questo codice è il fatto che ho usato il metodo text() solo quando il tooltip viene posizionato. Per una migliore efficienza avrei dovuto usarlo all'atto della creazione del tooltip e prima di nasconderlo nella pagina.

Ecco l'esempio in azione.

A questo punto possiamo aggiungere delle animazioni usando il metodo animate() di jQuery.

L'effetto che vogliamo ottenere è quello di tooltip che si espandono e si contraggono. Per far questo modifichiamo innanzitutto il nostro CSS come segue:

span.tooltip {
  display: block;
  ;
  padding: 0px;
  background: yellow;
  border: 1px solid orange;
  font-size: small;
  -moz-border-radius: 6px;
  border-radius: 6px;
  position: absolute;
}

Come si può notare, abbiamo impostato padding e larghezza su zero. Questo ci consentirà in seguito, tramite jQuery, di ottenere l'effetto voluto. Il codice jQuery è praticamente identico a quello visto nel precedente post, ad eccezione dell'uso del metodo animate():

$(document).ready(function() {
 $('p a').each(function() {
  var $a = $(this);
  var title = $a.attr('title');
  $a.removeAttr('title');
  var tooltip = $('<span class="tooltip"/>');
  tooltip.text(title);
  tooltip.appendTo('body').hide();
  $a.mouseover(function(e) {
   var top = e.pageY;
   var left = e.pageX;
   tooltip.css({
    display: 'block',
    top: top + 5,
    left: left + 5
   }).animate({
       ',
    padding: '5px'
   }, 'slow');
  });
  $a.mouseout(function() {
   tooltip.animate({
       ',
       padding: '0px',
       visibility: 'hide'
   }, 'slow');
  });
 });
});

Per prima cosa, quando l'utente passa il mouse sul link, il nostro tooltip viene prima posizionato tramite il metodo css() e quindi animato espandendone la larghezza fino a 150 pixel e aggiungendo del padding. Per rendere l'effetto più evidente abbiamo impostato la velocità su slow. Viceversa, quando l'utente allontana il mouse dal link, le dimensioni del tooltip vengono riazzerate e l'intero elemento viene nascosto usando la dichiarazione visibility: 'hide'. Potete vedere l'effetto finale
qui.

Nota su Internet Explorer

Internet Explorer 8 (e versioni inferiori) sembrano avere dei problemi nell'impostare la visibilità dell'elemento usando le dichiarazioni sopra indicate. Per una maggiore compatibilità cross-browser, si rimuova la dichiarazione visibility: hide e si aggiunga una funzione di callback al metodo animate() utilizzando in essa il metodo hide().

Per chiudere la nostra panoramica affrontiamo il discorso dei tooltip complessi. Per tooltip complessi si intendono quei tooltip che al loro interno contengono altri elementi HTML e contenuto misto. Nel nostro esempio vedremo come implementare un sistema di anteprima per una galleria di immagini.

Questa volta la struttura dei nostri tooltip appare come segue:

<div class="tooltip">
    <img/>
    <p>Didascalia</p>
</div>

In questo caso ciascun tooltip avrà al suo interno l'immagine a dimensioni intere e una didascalia testuale. Definiamo subito le regole CSS per la sua visualizzazione:

div.tooltip {
  display: block;
  ;
  padding: 10px 8px;
  background: #eee;
  border: 1px solid gray;
  font-size: small;
  -moz-border-radius: 6px;
  -webkit-border-radius: 6px;
  border-radius: 6px;
  position: absolute;
}
div.tooltip img {
 display: block;
 margin: 0 auto;
}
div.tooltip p {
 margin: 0;
 padding: 6px 0;
 text-align: center;
 font-style: italic;
 text-transform: uppercase;
 font-variant: small-caps;
}

Il posizionamento assoluto dichiarato nel CSS servirà a jQuery per posizionare esattamente il nostro tooltip. Il codice jQuery appare di nuovo diviso in due fasi: setup ed esecuzione. Il setup è il seguente:

$(document).ready(function() {
 $('#gallery li a').each(function() {
  var $a = $(this);
  var title = $a.find('img').attr('alt');
  var src = $a.find('img').attr('src');
  var tooltip = $('<div class="tooltip"/>');
  var img = '<img src="' + src + '" />';
  var caption = '<p>' + title + '</p>';
  tooltip.html(img + caption);;
  tooltip.appendTo('body').hide();
  // continua
 });
});

Eseguiamo un loop all'interno dei link contenuti nella galleria. Memorizziamo il riferimento al link corrente nella variabile $a per ottimizzare la performance. A questo punto memorizziamo gli attributi src e alt di ciascuna immagine che ci permetteranno, rispettivamente, di creare l'immagine all'interno del tooltip e la sua didascalia. Assembliamo il nostro tooltip tramite il metodo html(), lo inseriamo nella pagina e lo nascondiamo.

A questo punto possiamo definire la fase di esecuzione vera e propria:

// continua all'interno di each()
$a.mouseover(function(e) {
   var top = e.pageY;
   var left = e.pageX;
   tooltip.css({
    display: 'block',
    top: top + 5,
    left: left + 5
   });
  });
  $a.mouseout(function() {
   tooltip.hide(500);
  });

Utilizziamo le proprietà pageX e pageY dell'oggetto event per posizionare in modo assoluto il tooltip tramite il metodo css(). In seguito, quando l'utente allontana il mouse dal link, rimuoviamo il tooltip tramite il metodo fadeOut(). Per migliorare questo esempio si potrebbe usare la stessa tecnica direttamente sulle immagini. Potete trovare l'esempio completo in questa demo.

Tutti i documenti di esempio sono anche disponibili per il download.


Ti consigliamo anche