Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Suoni ed effetti audio con Flash CS4 e Flash CS5

Aggiungere l'audio alle applicazioni o ai filmati, gestire qualità e peso dei suoni e gestire alcuni effetti
Aggiungere l'audio alle applicazioni o ai filmati, gestire qualità e peso dei suoni e gestire alcuni effetti
Link copiato negli appunti

In Adobe Flash CS5 come in Flash CS4 possiamo utilizzare i suoni per rendere più complete ed accattivanti le nostre animazioni. Possiamo utilizzare suoni "ambientali" per dare una sorta di colonna sonora ai nostri progetti, ma possiamo anche associare degli elementi sonori per sottolinerare particolari momenti dell'animazione, come ad esempio dei dialoghi o più semplicemente dei suoni associati ai pulsanti.

Formati Audio

Tra i più comuni formati audio che possiamo utilizzare in Flash troviamo:

Formato Descrizione
MP3 miglior compromesso Qualità / Peso (Win e Mac)
WAV nativo dei sistemi Windows
AIFF nativo dei sistemi Apple Machintosh
ASND nativo di Adobe SoundBooth
QT audio da filmati QuickTime

Importare i suoni

Per importare i suoni all'interno dei documenti Flash, andiamo dal Menu File > Importa nello stage oppure File > Importa nella Libreria e scegliamo il file audio da importare in uno dei formati supportati. Possiamo anche importare il file audio premendo la scorciatoia da tastiera CTRL+R o CMD+R per utenti Mac, in tutti i casi verrà importato il file esclusivamente nella libreria del filmato flash e non sullo stage.

Sfogliamo la libreria per controllare che il file sia stato importato correttametente. Nel nostro esempio utilizzeremo il primo dei due file audio MP3 allegati a questo tutorial, chiamato semplicemente "1.mp3". È comunque possibile sceglierne uno qualsiasi dalla libreria suoni di HTML.it.

Inserire i suoni nella linea temporale

Per utilizzare effettivamente il file audio appena importato, associandolo alla linea temporale del documento, abbiamo due opzioni, trascinarne un'istanza direttamente dalla libreria sullo stage, oppure selezionare un fotogramma chiave vuoto sulla linea temporale e dal Pannello delle Proprietà, scegliere il file audio dal menu Nome della sezione Suono.

Figura 1. Selezionare il suono dal pannello delle Proprietà
Selezionare il suono dal pannello delle Proprietà

Compiuta una di queste azioni, ci accorgeremo del file attivo in quanto sarà presente nel fotogramma del livello, una forma d'onda tipica dei file audio, se estendiamo temporaneamente la lunghezza dei fotogrammi del livello, ne vedremo più chiaramente il disegno all'interno.

Le proprietà dei file audio

Una volta importato un file audio, possiamo impostare finemente le nostre preferenze andando a richiamare il pannello delle proprietà del file stesso. A questo proposito clicchiamo due volte sul file 1.mp3 dalla libreria e lanceremo così, la finestra della proprietà:

Figura 2. Le proprietà del file audio
Le proprietà del suono

da questa finestra oltre alle informazioni generali del file come posizione, formato, peso e compressione, possiamo modificare i setteggi, affinche si adattino meglio ai nostri scopi, che possono essere quelli di dare più importanza alla qualità del suono piuttosto che al peso del file finale o viceversa.

Analizziamo in maniera veloce l'immagine precedente, per capire come cambiare le impostazioni di compressione dell'audio. Innanzitutto tramite questa finestrella possiamo anche cambiare il formato nativo del file importato, andando a scegliere le diverse opzioni dal menu Compressione: nel nostro caso possiamo scegliere tra i formati ADMCP, RAW e Voce, dove i primi due sono formati NON compressi quindi a volte andranno anche ad aumentare il peso originale dei file.

Scelta una diversa opzione di compressione possiamo provare la resa, cliccando sul pulsante Prova, avremo così sia una riproduzione del suono ed il riscontro per quanto riguarda le variazioni di peso del file.

Riportiamo la compressione su MP3 e deselezioniamo la voce Usa qualità MP3 importato, in questo modo disabiliteremo le impostazioni di default di Flash ed avremo accesso ad ulteriori menu che ci permetteranno di controllare ancora più finemente la qualità ed il peso del nostro suono.

I menu a disposizione sono:

  • Velocità di trasferimento espressa in Kbps (Kilobit per secondo)
  • Qualità, divisa in Rapida, Media e Migliore

Combinando queste impostazioni possiamo trovare il giusto compromesso tra peso finale del file e qualità audio, specie quando partiamo da file non compressi.

Effetti base

Analizziamo ora, brevemente, alcuni effetti che possiamo aggiungere ai nostri elementi audio, grazie a Flash. Selezioniamo il fotogramma contenente il suono e spostiamoci nel Pannello delle proprietà sulla colonna di destra. Sempre nella sezione Suono, troviamo il menu Effetti, che ci permette di modificare la riproduzione audio con semplici impostazioni preconfigurate.

Figura 3. Opzioni audio
Opzioni audio

Le opzioni contenute nel menu, ci permettono di aggiungere una dissolvenza finale oppure iniziale nella riproduzione del suono, anche separatamente per i canali destro e sinistro, di disabilitare totalmente l'audio da uno dei due canali ed anche la possibilità di personalizzare completamente questi parametri.

Dopo aver fatto le nostre prove con tutte le opzioni disponibili, scegliamo appunto, l'ultima voce Personalizza ed analizziamo questa finestra:

Figura 4. Personalizzare gli effetti audio
Personalizzare gli effetti

La parte principale della finestra è composta dalla sezione divisa dei due canali, destro e sinistro con la forma d'onda al loro interno e una linea orizzontale con un quadratino all'inizio che rappresenta il volume della traccia.

Per meglio capire come funziona la finestra Modifica Involucro, selezioniamo le impostazioni preconfigurate disponibili nel menu Effetto in alto a sinistra: vedremo cosi le diverse posizione dei volumi, per ricreare le dissolvenze e la disabilitazione totale dei volumi dei singoli canali.

Scegliendo ancora una volta la voce Personalizza, possiamo inserire manualmente punti di controllo andando a cliccare una volta lungo la linea orizzontale che rappresenta il volume durante lo scorrimento dell'audio. Aiutiamoci in queste impostazioni ingrandendo o riducendo la vista della forma d'onda, dai controlli in basso a destra e scegliendo la
visualizzazione dei fotogrammi o dei secondi.

Sincronizzazione

Flash ci offre diverse possibilità per quanto riguarda la sincronizzazione del suono con le animazioni; dal Pannello delle Proprietà, spostiamoci nella scheda Suono e vagliamo le varie opzioni nella sezione Sincronizza. Troviamo due menu a discesa: il primo per la sincronizzazione vera e propria ed il secondo per la ripetizione del suono.

Lasciando il primo menu su Evento impostiamo la ripetizione su Ripertizione ciclica e proviamo il filmato dal menu Controlli > Prova filmato : sentiremo quindi il nostro clip audio (possiamo scegliere il file 2.mp3 allegato all'articolo) riprodotto ciclicamente all'infinito; torniamo nell' editing del filmato ed impostiamo lo stesso menu su Ripeti ed il numero di
ripetizioni su 2 dalla casella x 2: sentiremo adesso il file audio ripetersi esattamente per due volte e poi verrà fermata la riproduzione.

Queste impostazioni possono tornarci utili qualora volessimo impostare un suono di sfondo per le nostre animazioni.

Se vogliamo invece fare in modo che i nostri clip audio partano al verificarsi di determinate condizione, dobbiamo utilizzare le opzioni del menu Sincronizza.

Con il file audio associato al nostro unico livello nella scena, clicchiamo sul fotogramma 72 e premiamo F5 sulla tastiera per inserire tre secondi di animazione, impostiamo Sincronizza su Evento e proviamo il filmato con CTRL+Invio: sentiremo il file audio sovrapporsi con se stesso in quanto il clip ha una durata maggiore di 3 secondi.

Per ovviare a questo problema impostiamo l'opzione su Avvia, sentiremo adesso riprodurre tutto il clip audio dall'inizio alla fine per poi ricominciare correttamente da capo senza sovrapposizioni.

L'opzione Interrompi serve per bloccare la riproduzione in un determinato punto della linea temporale; portiamoci ad esempio al fotogramma 48 (due secondi) ed inseriamo un fotogramma chiave premendo F6 sulla tastiera. Col frame selezionato andiamo nella sezione Suono e associamo lo steso file audio e dal menu Sincronizza, impostiamo l'opzione Interrompi. Provando il filmato sentiremo l'audio fermarsi in corrispondenza del fotogramma 48.

L'ultima opzione Flusso, altrimenti detta Streaming, ci permette di forzare la sincronizzazione dell'audio con la riproduzione di un'animazione all'interno di flash ed è, ad esempio, molto utilizzata nel riprodurre fedelmente la sincronizzazione labiale di eventuali personaggi animati.

Si consiglia di utilizzare file audio abbastanza leggeri in quanto questa opzione tende a rallentare l'animazione stessa del file swf.

Assegnare suoni ai pulsanti

Vediamo adesso come è semplice aggiungere clip audio ai pulsanti del nostri filmati. Per comodità utilizziamo un pulsante disponibile nel menu Finestra > Librerie comuni > Pulsanti e scegliamo il Flat Blue Play contenuto nella cartella Playback Flat

Figura 5. Assegnare un suono ad un pulsante
Assegnare un suono ad un pulsante

Creiamo un nuovo livello e spostiamo, trascinandolo, il fotogramma chiave nello stato Giù. Sfruttiamo ancora le Librerie Comuni, utilizzando adesso uno dei tanti effetti sonori contenuti nella libreria Suoni.

Scelto il clip, ad esempio Technology Computer Laptop, trasciniamolo nella scena e verrà inserito correttamente nel fotogramma selezionato.

Non ci resta adesso che provare il filmato e notare che non appena clicchiamo sul pulsante, verrà riprodotto il clip audio ad esso associato.


Ti consigliamo anche