Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Niente parolacce!

Link copiato negli appunti

Questo script può rivelarsi utile nell'implementazione di spazi destinati ai commenti degli utenti. Impedisce infatti l'inserimento di termini offensivi o volgari.

  • esempio.htm

## 1: LA SEZIONE JAVASCRIPT

All'interno della sezione <head></head> trova posto la parte fondamentale dello script. Il funzionamento è semplice. È necessario innanzitutto creare una lista in forma di array contenente le parole 'vietatè (nell'esempio abbiamo lasciato quelle in inglese incorporate nello script originale). Al momento dell'immissione del commento da parte dell'utente, viene richiamata una funzione che verifica la presenza di una di esse. Se la verifica è positiva, lo script mostra un alert e blocca l'immissione.

Il codice inizia con la definizione di 3 variabili:

var k = 20;
var isProfane = new makeArray(k);
var word = new makeArray(k);

L'unica da modificare/personalizzare è la prima: 'k'. Con essa si imposta il numero di parole 'vietatè che confluiranno nella lista.

Segue la funzione principale, 'checkForProfanity', di cui mostriamo solo la parte rilevante:

function checkForProfanity(elnum) {
var temp = document.forms[0].elements[elnum].value;
temp = temp.toLowerCase();
word[1] = "shit";
word[2] = "nerd";
word[3] = "stupid";
word[4] = "ass";

In buona sostanza, in caso di utilizzo, andranno modificati i singoli elementi dell'array con le parole che ci interessa bloccare. Il resto dello script può essere lasciato intatto.

## 2: LA SEZIONE HTML

All'interno della parte HTML dovremo ovviamente inserire un modulo per i commenti. Nell'esempio troviamo un campo di testo, ma tutto è ugualmente applicabile alla più consona textarea:

<form method="POST">
<input name="Name" maxlength="45" size="17" onblur="checkForProfanity(0);">
<input type="SUBMIT" value="Submit">
</form>

Come si vede, associato al campo di testo, c'è il richiamo alla funzione 'checkForProfanity'. Essa è attivata con l'evento 'onBlur': nel momento in cui il cursore si sposta dall'input parte la verifica del contenuto e, eventualmente, l'alert.


Ti consigliamo anche