Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Interfacce a tab con CSS e Javascript

Personalizziamo con i CSS un pannello a tab ottenuto con lo script Yetii
Personalizziamo con i CSS un pannello a tab ottenuto con lo script Yetii
Link copiato negli appunti

Le tab sono uno degli elementi di navigazione più comuni. Abbiamo
esplorato alcune possibilità di personalizzazione con i CSS in diversi
articoli: a partire dalle tab minimali e senza
grafica di Un menu a tab con
i CSS
, passando alle Tab grafiche con i CSS
fino alle Tab centrate con i CSS.

Le tab sono comuni anche nelle interfacce web e sono usate estensivamente
in diversi siti (ad esempio qui su HTML.it o su Yahoo!)
per ottenere informazioni facilmente consultabili in uno spazio ristretto. Vedremo in questo appuntamento una possibile
implementazione di interfacce a tab con un pizzico di Javascript, partendo dal markup necessario fino ad arrivare
alla personalizzazione con grafica e CSS. Ecco una piccola anteprima dell'esempio
e il suo screenshot:

Figura 1 - Screenshot dell'esempio
esempio

La scelta dello script

Per realizzare una soluzione come quella dell'esempio una delle prime
cose da fare è la scelta dello script. Le soluzioni a questo punto sono diverse:

  1. Disponendo di sufficienti conoscenze di Javascript, si può pensare di realizzare lo script a partire da
    zero
  2. Ci si può affidare ad uno dei tanti plugin dei principali framework: JQuery, MooTools
    o altri
  3. Si può usare uno dei tanti script già pronti disponibili in rete che non abbiano dipendenze da librerie

In quanto ai plugin, rimando agli articoli Tab semplici
e accessibili con JQuery
e Un'interfaccia a tab con
il plugin JQuery.tabs
nella sezione Javascript.

Per questo articolo ho optato invece per una soluzione non basata su librerie
che sia facilmente pronta all'uso. Per mettere
in pratica in casi reali una soluzione come quella dell'esempio che accompagna l'articolo
non saranno necessarie conoscenze di Javascript. Vedremo poi come, una volta capito come
impostare il markup, la personalizzazione del CSS sia piuttosto semplice e consenta molta
libertà.

Tra i molti script disponibili in rete ho scelto Yetii, uno script
semplice e leggero (circa 2kb) con diverse funzionalità interessanti: è possibile scegliere la tab
inizialmente aperta e anche avere tab temporizzate. Da evidenziare che lo script è totalmente non intrusivo, dato che non necessita di aggiunta
di eventi in linea nel markup e gli esempi degradano bene con Javascript disabilitato.

Nota bene: lo script nella versione originale ha problemi
di compatibilità con IE 5.0 e IE5.5: con una piccola modifica, ho esteso la compatibilità anche a questi due browser.

Il markup

Il markup di base per lo script ha un formato piuttosto standard, ma consente comunque
una buona flessibilità. Per prima cosa sarà necessario un contenitore generico
con id specificato che contenga il tutto. Nel caso dell'esempio, questo id è tabcont1.
La lista di navigazione a tab dovrà contenere lo stesso id, a cui verrà aggiunto il suffisso "-nav":
per l'esempio sarà quindi tabcont1-nav. I vari pannelli dovranno avere infine
la classe "tab".

Per comodità di personalizzazione con i CSS e soprattutto per poter consentire diverse
tab nella stessa pagina, ho aggiunto le classi tabpanel al contenitore generico
e tabnav alla navigazione. Se vorrete adattare l'esempio alle vostre pagine
si tratterà quindi di:

  • assegnare un id a piacere al contenitore generale e la classe "tabpanel";
  • assegnare un id (ottenuto aggiungendo "-nav" all'id del punto uno) alla lista di navigazione
    e la classe "tabnav";
  • assegnare la classe "tab" a ciascun pannello, oltre agli id necessari affinché vengano
    usati nella navigazione come ancore di pagina.

Questi i passi necessari per la struttura generale dell'esempio,
di cui riporto la parte essenziale di codice HTML:

<div id="tabcont1" class="tabpanel">
<ul id="tabcont1-nav" class="tabnav">
<!-- contenuto lista di navigazione -->
</ul>
<div id="tab1" class="tab">
<!-- contenuto primo pannello -->
</div>
<div id="tab2" class="tab">
<!-- contenuto secondo pannello -->
</div>
</div>

Aggiungere lo script

Una volta stabilite una o più interfacce a tab nella pagina, aggiungere lo script
è piuttosto semplice. Per prima cosa andrà linkato nella sezione head
di pagina:

<script type="text/javascript" src="yetii.js"></script>

L'altra aggiunta da fare è per attivare lo script, inserendo un paio di righe
prima della chiusura dell'elemento body a fondo pagina:

<!-- ... fine pagina -->
<script type="text/javascript">
var tabber=new Yetii('tabcont1');
tabber.init();
</script>
</body>

In grassetto noterete che è stato indicato l'id dell'elemento che contiene
l'interfaccia a tab: è questa l'unica modifica che dovrete apportare nelle righe
appena viste per adattare lo script alle vostre pagine.

Il CSS dell'esempio

Visti brevemente il markup e il Javascript, non ci resta che procedere con la parte
centrale dell'esempio, ovvero le tab.
Per buona parte mi sono basato sul lavoro risultante dall'articolo
Menu con tab grafiche.
Da notare che per aggiungere flessibilità alle tab, sono necessari nel markup elementi span all'interno dei link:

<ul id="tabcont1-nav" class="tabnav">
<li><a href="#tab1"><span>News</span></a></li>
<li><a href="#tab2"><span>Articoli</span></a></li>
<li><a href="#tab3"><span>Video</span></a></li>
<li><a href="#tab4"><span>Download</span></a></li>
</ul>

Per quanto riguarda il CSS dell'esempio, rimando
all'articolo sulle tab grafiche
per i dettagli implementativi. C'è però una piccola differenza rispetto alla versione originale, ovvero
il bordo mancante sulla tab aperta: si tratta una caratteristica piuttosto comune nelle tab, oltre che
molto funzionale.

Per ottenere la tab attiva aperta in maniera cross-browser, il procedimento non è stato dei
più semplici: è bastato però alla fine imitare il bordo inferiore del menu attraverso una piccola
linea di sfondo, su cui i diversi bordi delle tab poggiano. La tab aperta ha un bordo inferiore
bianco, che copre quindi l'immagine di sfondo della lista.

Da notare infine che lo script aggiunge la classe "active" al link corrispondente alla tab attiva e si
occupa in maniera totalmente trasparente di nascondere e mostrare i vari pannelli.
Non ci resta quindi che vedere il CSS dell'esempio per intero:

ul.tabnav{width: 100%;overflow:hidden;list-style: none;
    margin: 0;padding:0;background:url(line.png) repeat-x bottom}
ul.tabnav li{float: left;margin: 0 0 0 0.5em;padding: 0}
ul.tabnav a{float: left;padding: 0 0 0 0.8em;
    background: url(tab.png) no-repeat top left;
    text-decoration: none;color: #222;
    border-bottom: 1px solid #D7D7D7}
ul.tabnav span{float: left;padding: 0.6em 0.8em 0.6em 0;
    background: url(tab.png) no-repeat top right;cursor: pointer}
ul.tabnav a.active,ul.tabnav a:hover{
    background: url(tab2.png) no-repeat top left;
    border-bottom:1px solid #FFF}
ul.tabnav a.active span,ul.tabnav a:hover span{
    background: url(tab2.png) no-repeat top right;color: #184D8A}

Secondo esempio

Ho preparato anche un secondo esempio che mostra alcune
possibilità avanzate dello script. Il primo pannello a tab infatti mostra la seconda tab
inizialmente aperta, mentre la seconda interfaccia ha le tab circolari ogni tre secondi.
I due contenitori generici hanno rispettivamente id="tabcont1" e id="tabcont2",
mentre per quanto riguarda lo script, ecco la parte prima della chiusura dell'elemento body:

<script type="text/javascript">
var tabber=new Yetii('tabcont1',2); //la seconda tab inizialmente aperta
var tabber2=new Yetii('tabcont2');
tabber.init();tabber2.init(3); //tab circolari ogni tre secondi
</script>

Per il primo pannello, dopo l'id del div su cui applicare le tab, andrà specificato
dopo la virgola il numero che indica la tab da aprire all'avvio della pagina; mentre
nel secondo caso, dentro le parentesi della chiamata init andrà indicato
il numero di secondi di temporizzazione delle tab.

Conclusioni

Abbiamo visto in questo articolo una possibile implementazione delle tab, focalizzandoci
sulla configurazione dello script e il markup necessario. Per quanto riguarda la
personalizzazione con grafica e CSS, gli esempi qui presentati dovrebbero poter fornire
al lettore un buon punto di partenza.

La compatibilità dei due esempi è decisamente buona: la resa visiva e la funzionalità
dell'interfaccia sono state testate con successo su Internet Explorer dalla versione 5 alla 7,
oltre che sulle ultime versioni di Opera, Firefox e Safari. Codice ed esempi sono disponibili per il download. Alla prossima.


Ti consigliamo anche