Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

La Russia ha redatto un documento per regolamentare criptovalute e il mining favorendone lo sviluppo

La Russia vuole entrare nel mondo delle criptovalute e lo fa nel migliore dei modi: legalizzando l'intero processo
La Russia vuole entrare nel mondo delle criptovalute e lo fa nel migliore dei modi: legalizzando l'intero processo
Link copiato negli appunti

La Russia seguirà il suggerimento del Ministero delle Finanze e inizierà una campagna per regolamentare i bitcoin e le criptovalute. La decisione iniziale prevedeva di bandirle, come precedentemente raccomandato anche dalla banca centrale.

Martedì sera il governo russo ha pubblicato un documento sul suo sito web ufficiale che delinea la logica alla base dei piani che vorrebbero mettere in atto per regolare la questione.

Il governo russo vuole rimuovere le criptovalute dall'area "grigia" in cui si trovano e integrarle nel sistema finanziario "proteggendo i diritti e gli interessi degli investitori" e dividendo la categoria  tra investitori "qualificati" e "non qualificati" , dice il documento.

Il 20 gennaio, la Banca di Russia ha proposto un divieto generale di estrazione oltre che all'utilizzo di bitcoin e criptovalute, adducendo la preoccupazione che le attività potrebbero rappresentare dei rischi per la stabilità finanziaria del paese. Il 25 gennaio il ministero delle Finanze si è opposto al suggerimento della banca centrale, avvertendo che vietare completamente l'estrazione e il commercio di bitcoin potrebbe portare la Russia a ritardare l'innovazione nel settore tecnologico.

Sembra che sia già tutto pronto per iniziare

Il 26 gennaio, il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato in un incontro con i funzionari del governo che il paese detiene alcuni vantaggi che potrebbero favorire questa pratica. Grazie alla forza lavoro addestrata la Russia potrebbe diventare uno dei primi paesi al mondo che pratica il mining in modo legale.

Nei due giorni successivi, il governo russo ha redatto una tabella di marcia per avviare il processo di legislazione sulle criptovalute in modo da incoraggiare gli sviluppi nel settore garantendo al contempo che le autorità di regolamentazione possano applicare restrizioni e riscuotere le tasse dovute sulle transazioni.

Gli sforzi dello stato includeranno anche scambi di licenze e banche interessate a fornire servizi Bitcoin per garantire, afferma il documento. Solo le istituzioni finanziarie che ottengono una licenza avranno il diritto di aprire conti relativi a criptovalute per privati.

Il documento prevede anche l'uso di un sistema di monitoraggio chiamato "Transparent Blockchain", che identificherà e classificherà persone, organizzazioni e portafogli che utilizzano, vendono o gestiscono criptovalute in Russia. Transparent Blockchain può creare modelli tra diverse transazioni  per rivelare portafogli collegati ad attività sospette, tra cui riciclaggio di denaro, finanziamento del terrorismo e distribuzione di armi nel paese. Anche le borse estere interessate a fornire servizi in Russia dovrebbero rispettare le normative locali, che includono la necessità di avere un rappresentante in Russia e implementare un sistema per impedire ai clienti di prelevare fondi in portafogli non registrati con il sistema Transparent Blockchain.

Ti consigliamo anche