Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Migliori VPN per Sistemi macOS (Confronto 2024)

Link copiato negli appunti

Una VPN per Mac, esattamente come visto su Windows e sugli altri sistemi operativi, serve a potenziare anonimato e sicurezza quando si è online. Anche per i sistemi MacOS le principali VPN in commercio hanno una versione pronta all'uso e semplice da configurare.

In questa guida vedremo la classifica delle migliori VPN per Mac da provare nel 2024, compilata secondo un metodo che tiene conto della politica di privacy, della velocità, della grandezza e varietà dei server, della facilità d'uso della VPN installata sui sistemi MacOS e infine dell'assistenza clienti e del prezzo. Saranno presenti consigli utili su quale abbonamento attivare in base alle preferenze personali valutando tutte le informazioni fondamentali.

Migliori VPN per macOS: confronto veloce

Server
Dispositivi supportati
Funziona con
Prezzo
Server: 6200+ in 104 paesi
Dispositivi supportati: fino a 10
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
Prezzo: da 3.69 € /mese
Server: 3200+ in 65 paesi
Dispositivi supportati: illimitati
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
Prezzo: da 2.29 € /mese
Server: 5900+ in 90 paesi
Dispositivi supportati: fino a 7
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
  • Smart TV
Prezzo: da 2.03 € /mese
Server: 200+
Dispositivi supportati: fino a 10
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
Prezzo: da 2.08€/mese
Server: 5900+ in 90 paesi
Dispositivi supportati: fino a 7
Funziona con:
  • Windows
  • Linux
  • Mac
  • Android
  • iOS
  • Smart TV
Prezzo: da 6.35 € /mese

 

Classifica e Confronto VPN Mac 2024

Iniziamo subito con le migliori VPN per Mac consigliate al momento della scrittura di questo articolo. Si tratta delle soluzioni più affidabili, con tutte le funzioni indispensabili per la privacy e la sicurezza online. La qualità è molto alta, si differenziano per aspetti come la quantità e il tipo di server, il prezzo e il numero di dispositivi su cui è possibile usare un abbonamento.

1. NordVPN

NordVPN

🌍 Server: 6300+ server in 111 paesi

📱 Massimo dispositivi: 10

📍 IP dedicato: ✔

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: IKEv2/IPsec, OpenVPN, NordLynx

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Panama

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 63%

La prima VPN per Mac è NordVPN. Questo servizio è molto famoso anche su altri sistemi operativi ed è diventato rapidamente un punto di riferimento per chi cerca sicurezza e privacy. Dispone di una rete server con più di 6.300 server in 111 paesi. Alcuni di questi forniscono IP dedicati, Double VPN (per proteggere la connessione con server multipli), connessioni P2P e sistemi di offuscamento.

Su Mac è possibile installare due versioni diverse dell'app: NordVPN IKE, scaricabile dall'App Store, la migliore per scegliere un nuovo protocollo VPN e per sfruttare anche il kill switch a livello di sistema, ottenendo così il giusto compromesso tra privacy e semplicità d'uso (sempre richiesta dagli utenti di sistemi Mac).

In alternativa è possibile scaricare un'altra versione dell'app dal sito. Questa permette di collegarsi ad un numero di server maggiori e di accedere ai server specializzati, oltre a fornire DNS personalizzati per ogni connessione. Di contro va segnalata l'assenza del kill switch e una configurazione più farraginosa, che fanno preferire quindi sempre la versione dall'App Store.

Con NordVPN non si hanno dubbi in termini di sicurezza: la rigorosa politica no-log è certificata (non viene raccolto nessun dato di navigazione degli utenti), impiega la crittografia AES-256 bit, ci sono server per Onion e la tecnologia CyberSec, che difende da pubblicità dannose, malware e phishing.

NordVPN (recensione) può essere utilizzato fino ad un massimo di 10 dispositivi, rendendo così possibile proteggere più Mac insieme o anche altri dispositivi come PC, iPhone e iPad.

Pro
  • App macOS di facile utilizzo
  • Rete server di grandi dimensioni
  • Rigida politica di no-log
  • Server speciali (P2P, Onion e doppia VPN)
Contro
  • Due versioni distinte dell'app
  • L'app da sito non ha il kill switch
  • Solo 10 dispositivi connessi simultaneamente

 

2. Surfshark

Surfshark VPN

🌍 Server: 3200+ in 100 paesi

📱 Massimo dispositivi: illimitati

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, Shadowsocks, Wireguard e L2TP

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino all’82% + 4 mesi gratis 🔥

Un'ottima VPN per Mac è sicuramente Surfshark. Questo servizio fornisce una comoda app scaricabile dall'App Store e può essere installata su qualsiasi dispositivo senza limiti, proteggendo così un elevato numero di device con un unico abbonamento.

Surfshark offre una buona scelta di server, con una rete che presenta 3.200 server distribuiti in 100 paesi: si può scegliere di connettersi automaticamente sia al server più veloce (scelta sempre consigliata) sia a quello più vicino disponibile in base alla posizione attuale.

Surfshark utilizza per le connessioni protette OpenVPN UDP e TCP, affiancato dal protocollo IKEv2 per le connessioni più veloci. Si basa sulla crittografia AES-256 ed è affiancata da un kill switch che blocca subito la connessione in caso di fuga di dati.

Non manca un'ottima politica di no-log, che rende sicuro usare il servizio in ogni scenario, senza nessun dato personale raccolto durante la connessione ai siti sotto rete anonima.

Per la privacy degli utenti è presente anche un DNS privato e la funzione di doppio salto VPN, oltre al sistema per generare indirizzi IP casuali ad intervalli di tempo diversi. Altra caratteristica di rilievo è la presenza di server con memorie volatili (solo RAM), che non immagazzinano nulla in dischi o in drive e cancellano automaticamente i dati ogni volta che i server vengono spenti o riavviati. A questo link la recensione completa di Surfshark.

Pro
  • Dispositivi illimitati
  • Server solo RAM
  • Ottima politica di no-log
Contro
  • L'app Mac dal sito Surfshark non ha il protocollo OpenVPN

 

3. CyberGhost

CyberGhost
4.3

🌍 Server: 10.000+ in 100 paesi

📱 Massimo dispositivi: 7

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 45 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, WireGuard®

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Romania

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 82% + 2 mesi gratis

CyberGhost è probabilmente il miglior servizio VPN per Mac se si cerca una rete molto grande e veloce e un'applicazione macOS estremamente intuitiva. Questa virtual private network fornisce infatti oltre 10.000 server in 100 paesi, di cui molti server ottimizzati per lo streaming, per il gaming e per scaricare file su rete P2P.

L’app è caratterizzata da un design semplice ed immediato ed è accompagnata da funzioni di sicurezza e privacy di prim'ordine: cifratura AES a 256 bit, protocolli OpenVPN e IKEv2, il supporto al protocollo WireGuard (molto veloce e reattivo con ogni server), il kill switch e il sistema di connessione automatica al miglior server disponibile al momento.

CyberGhost fornisce server ottimizzati per le principali piattaforme di streaming, protocolli ad alta velocità e lo split tunneling per poter separare le app che devono passare dal tunnel da quelle che invece devono evitarlo.

Questo servizio può essere utilizzato su un massimo di 7 dispositivi contemporaneamente, coprendo quindi sia più Mac sia dispositivi con altri sistemi operativi (inclusi iPhone e iPad).

Pro
  • Rete server enorme
  • Server ottimizzati per lo streaming
  • Protocollo WireGuard per connessioni veloci
Contro
  • Solo 7 dispositivi connessi simultaneamente

 

4. PrivateVPN

PrivateVPN
4.3

🌍 Server: 200+ in 100 paesi

📱 Massimo dispositivi: 10

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS, Linux, Kodi, Router

🔐 Sicurezza: AES a 256 bit chiave DH a 2048 bit

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Svezia

🔥 Offerte attive: SCONTO fino all’85%

Un'altra VPN per Mac è PrivateVPN, meno famosa rispetto agli altri servizi visti finora ma comunque in grado di fornire funzionalità innovative per proteggere l'identità online quando si naviga con i dispositivi Apple.

PrivateVPN è dotata di una rete con più 200 server in 63 Paesi diversi, con server posizionati anche in Italia. Anche se la rete non è estesa la velocità di connessione è costante in ogni momento della giornata, anche grazie all'utilizzo di un protocollo veloce come IKEv2, adatto all'utilizzo sui Mac e sui dispositivi mobile.

La VPN è supportata la crittografia AES a 256 bit (con una chiave a 2048 bit, una delle più sicure presenti sul mercato), con accanto la protezione dalle perdite DNS, un kill switch automatico e una protezione attiva anche sulle connessioni IPv6.

Anche in questo caso troviamo una rigorosa politica no-log, sostenuta anche dalle leggi sulla privacy presenti in Svezia. A rafforzare la privacy dell'utente la funzionalità Stealth VPN, che nasconde il flusso di dati generato dall'app e rende impossibile riconoscere l'uso di una VPN da parte di un amministratore di rete, di un provider Internet o di qualsiasi ente di sorveglianza.

PrivateVPN può essere installato fino ad un massimo di 10 dispositivi contemporaneamente.

Pro
  • Velocità connessione costante
  • Rigida politica di no-log
  • Funzione Stealth VPN
Contro
  • Rete server di piccole dimensioni
  • Solo 10 dispositivi connessi simultaneamente

 

5. ExpressVPN

ExpressVPN

🌍 Server: 5900 server in 105 paesi

📱 Massimo dispositivi: 8

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS, Linux

🔐 Sicurezza: IKEv2, OpenVPN

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini Britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 49% + 3 mesi GRATIS

Chi cerca una VPN per Mac per lo streaming in alta definizione può puntare su ExpressVPN, un servizio nato per fornire sempre la massima velocità qualsiasi sia la connessione in uso, con qualsiasi server scelto.

Le sue prestazioni sono garantite da una rete di server che conta oltre 5.000 server in 105 paesi, a cui si affianca il supporto al protocollo di connessione proprietario Lightway, in grado di garantire massima sicurezza nella connessione e velocità di punta tra i 400 e i 490 Mbps, con qualsiasi server selezionato all'interno dell'app.

Propone una rigida politica di no-log, kill switch efficiente, crittografia AES a 256 bit e al sistema di protezione contro i leak DNS, proteggendo la connessione in qualsiasi momento per garantire sempre l'anonimato pieno (nessuno saprà che si sta utilizzando una VPN così veloce e reattiva).

ExpressVPN può essere configurato su un massimo di 8 dispositivi utilizzabili contemporaneamente, un buon numero che lo colloca nella fascia media dei servizi VPN utilizzabili su Mac e sugli altri sistemi operativi compatibili (inclusi iPhone e iPad).

Pro
  • Ottima velocità
  • Protocollo proprietario Lightway
  • Protezione contro i leak DNS
Contro
  • Solo 8 dispositivi connessi simultaneamente
  • Abbonamenti più costosi della media

 

6. Private Internet Access (PIA)

Private Internet Access
4.2

Massimo dispositivi: illimitati

Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

Sistemi Operativi: Windows, macOS, Android, iOS

Server: 3386 in 42 paesi

Sicurezza: OpenVPN, PPTP, IPsec/L2TP, Wireguard

Assistenza 24/7: ✔

Sede legale: Stati Uniti

Offerte attive: SCONTO fino al 82% + 2 mesi gratis🔥

Una VPN per Macbook dotata di una rete di server molto grande è Private Internet Access, conosciuto anche con la sigla PIA. Questo servizio, tra i più longevi e attivi su Internet, vanta infatti oltre 25.000 server distribuiti in 70 paesi, che ne fanno una delle migliori reti per accedere velocemente ai contenuti dagli Stati Uniti o da qualsiasi posizione dell'Europa e dell'Asia.

L'app è comoda da usare e immediata anche sui dispositivi Mac, dove è sufficiente usare l'Apple Store per scaricare la versione migliore ed aggiornata, ottenendo subito l'accesso a tutte le funzionalità.

La presenza di una rete così ampia è accompagnata da funzionalità interessanti per chiunque voglia installare una VPN per Mac sicura e completa. Su PIA infatti è possibile identificare una rigida politica no log affiancata dalla crittografia AES-256, un kill switch molto veloce e reattivo, un firewall che permette di bloccare contenuti web e il servizio MACE, esclusivo di Private Internet Access, con cui è possibile bloccare il tracciamento degli utenti online.

Al momento della scrittura di questo articolo è possibile utilizzare PIA su un massimo di 10 dispositivi contemporaneamente, un numero piuttosto elevato.

Pro
  • Rete server di enormi dimensioni
  • Gran numero di server dagli Stati Uniti
  • Servizio MACE anti tracciamento
Contro
  • Solo 10 dispositivi connessi simultaneamente

 

7. ProtonVPN

ProtonVPN è una delle VPN più utilizzate, vista la presenza di un account gratuito (con limitazioni). Può essere utilizzata anche con un account a pagamento, che sblocca tutti i server disponibili.

Sia la versione gratis di questa VPN per Mac che quella in abbonamento offrono le funzionalità essenziali per la privacy del dispositivo Mac: sono presenti infatti un kill switch automatico, una connessione cifrata a 256 bit, un'app open source, il supporto al protocollo WireGuard, una rigida politica di no-log (basata sulle leggi per la privacy attive in Svizzera), server ottimizzati per nascondere l'identità dell'utente e per fornire sempre un indirizzo IP non associabile ad una precisa attività o ad un preciso utente.

Con l'account gratuito è possibile connettere solo un dispositivo a 3 server; con un account a pagamento il numero di device diventa 10 dispositivi, con accesso alla rete composta di oltre 1.700 server in 63 Paesi diversi.

Pro
  • Rigida politica di no-log (Svizzera)
  • Account gratuito (anche se con limitazioni)
  • Protocollo WireGuard molto veloce
Contro
  • Abbonamenti più costosi della media

 

Pro e Contro delle VPN per Mac gratis

Come visto nella classifica è possibile beneficiare anche di VPN per Mac gratis, accessibili anche senza sottoscrivere un abbonamento. Un esempio è il servizio di ProtonVPN.

Vista la natura del business in questione, tuttavia, non è facile trovare prestazioni ottimali con le VPN free, che spesso non sono in grado di sbloccare i contenuti in streaming, di superare la censura di alcuni Stati e di mantenere velocità elevate di download e upload. Questo perché impongono dei limiti di traffico dati o di server disponibili.

Le VPN gratis per Macbook sono consigliate solo per un uso occasionale o per la semplice navigazione web che non richiede tecnologie di privacy avanzate.

 

Perché usare una VPN su Mac

nordvpn

Lasciare una VPN su Mac sempre disponibili e funzionante è altamente consigliabile per diversi motivi, tra cui:

  • sbocco dei contenuti in streaming non accessibili dall'Italia (usando server USA o del Regno Unito);
  • blocco dei tracciamenti online da parte di cookie e di agenzie di profilazione;
  • navigazione anonima con indirizzo IP non associabile ad un preciso utente;
  • connessione sicura e inviolabile quando si naviga in una rete Internet pubblica;
  • protezione dalle truffe e dai virus (con alcune VPN dotate di moduli di protezione e di filtri web).

Tutto questo si può ottenere scegliendo una delle migliori VPN Macbook recensite all'interno di questa guida.

 

Configurare una VPN su Mac

Per configurare una VPN su Mac è possibile seguire due procedure: manuale e automatica, pensate per venire incontro a qualsiasi esigenza ed esperienza degli utenti.

  • Manuale

Per aggiungere manualmente una VPN al Mac è sufficiente premere in alto a sinistra sull'icona della mela, cliccare su Impostazioni di sistema, poi su Rete e premere in basso a destra sui tre puntini, cliccando infine su Aggiungi configurazione VPN -> IKEv2.

Ora vanno inseriti i dati forniti dall'operatore VPN e va premuto su Crea per attivare il nuovo tunnel VPN, pronto per essere utilizzato all'occorrenza.

Questo metodo è abbastanza macchinoso e permette di connettersi solo ad un preciso server, non lasciando scelta all'utente (che non beneficia nemmeno dei vantaggi dell'app VPN).

  • Automatica

La procedura più rapida e immediata per usare una VPN su Mac prevede di scaricare l'app del servizio scelto da Apple Store o dal sito ufficiale del servizio. Dopo il download e l'installazione è sufficiente premere in basso sull'icona della VPN ed eseguire l'accesso con le credenziali fornite con il nostro account.

Questo sistema permette di scegliere il server preferito a cui connettersi e sfruttare tutte le funzioni del servizio.

 

Come valutiamo le VPN

Per definire la classifica delle VPN Mac è stata analizzata la politica di no-log offerta da tutti i servizi, cosa imprescindibile per un buon servizio VPN, e in generale il livello di privacy garantito. In secondo luogo è stata testata la velocità (download, upload e ping) e valutata la grandezza della rete server (numero di server e nazioni disponibili) nonché la varietà dei server ottimizzati. Ha avuto un peso determinante anche la facilità e l'usabilità delle app VPN per Mac. Infine la qualità del servizio clienti e il rapporto qualità-prezzo.

 

In questa guida si è visto quali sono le migliori VPN per Mac analizzando tutte le funzionalità più cercate dagli utenti attenti alla protezione dei dati personali.

Hanno meritato una menzione sia servizi noti e sponsorizzati che alcuni meno conosciuti, entrambe le categorie hanno dimostrato di essere VPN Macbook affidabili e aggiornate sulle ultime tecnologie per la privacy.

Se si hanno dei dubbi su quale rete virtuale privata aggiungere vale la pena analizzare il numero di dispositivi supportati, il tipo di protocolli disponibili su Mac e quale servizio fornisce i server più adatti al tipo di attività da svolgere, scegliendo quello che risulta il miglior equilibrio velocità e usabilità.

Domande Frequenti sulle Migliori VPN per Sistemi MacOS

Una VPN rallenta un Mac?

Una VPN non rallenta un Mac se non in maniera impercettibile, considerata anche l’elevata velocità di download e di upload dei servizi VPN analizzati nella guida. Le prestazioni restano sempre molto alte, specie se si scelgono i server più vicini alla propria posizione geografica.

Mac ha una VPN integrata?

Al momento in cui si scrive quest’articolo Mac non ha nessun servizio VPN integrato.

Posso usare la VPN Mac anche su iPhone?

Scegliendo uno dei servizi elencati in questa guida è possibile usare la VPN anche su iPhone, scaricando l’app specifica per questo dispositivo e assicurandosi di usare lo stesso account utilizzato su Mac.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.