Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Nvidia arricchirà in modo significativo i contenuti del Metaverso grazie a Omniverse

Nvidia potrebbe creare un ambiente molto profilico dove far nascere idee nuove sperimentate da Creators e Artisti grazie a Omniverse
Nvidia potrebbe creare un ambiente molto profilico dove far nascere idee nuove sperimentate da Creators e Artisti grazie a Omniverse
Link copiato negli appunti

Nvidia ha annunciato che offrirà licenze gratuite per accedere a Omniverse, una piattaforma aperta creata per collaborare virtualmente e lavorare su simulazioni in tempo reale fisicamente accurate, aperta sia a creators che artisti.

Questa strategia è in netto contrasto con l'approccio che ha adottato il Metaverso, in cui si cerca di controllare ogni aspetto dei progetti e tutti i dati correlati. Nvidia ed è una delle società che darà potere ai creatori e incoraggiando questo tipo di sviluppo e crescita, il metaverso potrebbe essere arricchito in maniera più naturale e creativa.

Nvidia comprende che scatenare l'energia creativa per lo sviluppo di prodotti ed esperienze nel metaverso è ciò che lo renderà eccitante e attraente per i consumatori. I nuovi arrivati ​​in questi mondi virtuali cercheranno esperienze creative e artistiche che non possono essere trovate da nessun'altra parte", scrive Jerod Venema, fondatore e CEO di LiveSwitch e autore dell'articolo.

Con l'open source gli strumenti per i singoli creatori, Nvidia può incoraggiare la crescita, l'esplorazione e nuovi sviluppi a un ritmo molto più rapido, oltre a continuare a guidare l'innovazione all'interno del metaverso e potenzialmente anche di altre piattaforme.

In arrivo una blockchain nel Metaverso?

Nvidia è anche una delle principali holding all'interno dell'Amplify Transformational Data Sharing (BLOK), un ETF che offre una scelta diversificata alle principali società che lavorano all'interno e insieme alla blockchain.

BLOK ha attualmente 905 milioni in AUM, è gestito attivamente e investe in società direttamente coinvolte nello sviluppo e nell'utilizzo della tecnologia blockchain. BLOK è stato anche il primo ETF blockchain approvato dalla SEC e lanciato nel 2018. Il fondo investe in società associate o che investono direttamente in società che utilizzano e sviluppano tecnologie blockchain. Tuttavia, il fondo non investe direttamente in tecnologia blockchain o criptovalute.

BLOK distribuisce le sue partecipazioni su tutto lo spettro dimensionale, investendo in tutte le capitalizzazioni di mercato. Alla fine di dicembre, le principali allocazioni all'interno del settore blockchain includevano le transazioni al 38,0%, i minatori di criptovalute al 23,0% e le imprese all'11%. BLOK investe nel panorama blockchain, in mining, scambi e sviluppatori.

 

Ti consigliamo anche