Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Come scegliere una VPN: 3 fattori da considerare

Sei alla ricerca di una VPN per proteggere la tua privacy in rete? Ecco tre caratteristiche che dovresti tenere in considerazione.
Sei alla ricerca di una VPN per proteggere la tua privacy in rete? Ecco tre caratteristiche che dovresti tenere in considerazione.
Link copiato negli appunti

Negli ultimi tempi, sempre più utenti hanno scelto di affidarsi a servizi VPN per proteggere la propria privacy online. Ma tutte le VPN sono sicure? Non sempre. Esistono VPN gratuite inaffidabili, provider che non offrono funzionalità o servizi necessari a mantenere alto il livello di sicurezza dell'utente e le prestazioni durante la navigazione. Per questo motivo in questo articolo abbiamo elencato tre fattori che dovresti tenere in considerazione durante la ricerca di una VPN.

1. Protocolli di sicurezza

La sicurezza è, ovviamente, l'aspetto fondamentale che non deve essere trascurato per nessun motivo. Alcuni servizi VPN, oltre al tunnel criptato, applicano ulteriori protocolli di sicurezza per garantire il massimo della privacy, ognuno dei quali con i propri pro e contro. Tra i più sicuri e veloci in circolazione c'è il protocollo IKEv2/IPSec, adatto principalmente ai dispositivi mobili. Anche OpenVPN è particolarmente sicuro, così come L2TP/IPSec anche se quest'ultimo pecca un po' in velocità. C'è anche il protocollo SSTP: tra i più sicuri, ma con supporto limitato per i dispositivi non Windows.

2. Server e località

Una buona VPN è in grado di diversificare i propri server a seconda delle esigenze dell'utente, adattandoli ad esempio per favorire lo streaming o il gaming online. Cerca di verificare non soltanto la quantità di server, che è comunque molto importante, ma anche la loro posizione: un servizio che propone server solo in pochi continenti non sarà mai funzionale quanto una che propone decine di scelte in diverse parti del mondo.

3. Larghezza di banda

Nell'immaginario comune, una VPN rallenta la connessione internet. In realtà si tratta soltanto di una diceria: in realtà una rete virtuale privata è in grado di aggirare le eventuali limitazioni imposte dal proprio provider di servizi internet. Cerca però di evitare VPN che non offrono larghezza di banda illimitata, altrimenti il rischio di blocchi, buffering o rallentamenti durante l'attività online si concretizzerà.

Quale VPN scegliere?

Nonostante i consigli non sai proprio che pesci pigliare? Tra le migliori VPN del settore, noi ti consigliamo Private Internet Access, un servizio 100% open source e trasparente dagli altri standard di sicurezza: oltre a seguire una rigorosa politica no-log, applica anche protocolli d'avanguardia come OpenVPN e WireGuard per garantire performance e mantenere al sicuro i tuoi dati di navigazione.

Dal punto di vista della funzionalità, PIA offre un ampio ventaglio di opzioni che non temono la concorrenza. Server distribuiti in 84 Stati attorno al mondo supportati da larghezza di banda e velocità senza limiti, Ad Block per proteggerti da tracker e malware, split tunneling avanzato, kill switch e opzioni di pagamento anonimo sono soltanto alcune delle funzioni incluse nel prezzo. A queste si aggiungono un pratico scanner per verificare eventuali data breach, opzioni per criptare file caricati su cloud e supporto 24/7.

Chiunque può usare Private Internet Access, da qualunque dispositivo (fino a dieci per singolo account). I sistemi operativi supportati sono Windows, macOS, Linux, Android, iOS e in aggiunta estensioni browser. Vorresti unirti agli oltre 15 milioni di utenti che si sono affidati alla sicurezza e serietà di Private Internet Access? A questo link potrai accedere a un'ottima offerta: ben l'81% di sconto per il piano due anni, pari a 1,99 euro al mese. E due mesi te li regala PIA.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Ti consigliamo anche