Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Cloud storage in abbonamento o a vita: differenze e quale soluzione scegliere

Nella scelta di un servizio di cloud storage è possibile valutare tra una soluzione in abbonamento e una con spazio "a vita", ecco le differenze.
Nella scelta di un servizio di cloud storage è possibile valutare tra una soluzione in abbonamento e una con spazio "a vita", ecco le differenze.
Link copiato negli appunti

Poter contare su di un servizio di cloud storage è sempre più importante. A disposizione degli utenti ci sono diversi servizi di storage in cloud che mettono a disposizione spazio d'archiviazione gratuito (in genere pochi GB). Per gli utenti più esigenti e, quindi, per poter contare su più spazio in cloud è necessario valutare l'attivazione di un servizio a pagamento.

Sul mercato ci sono, sostanzialmente, due tipologie di servizi di cloud storage. La prima prevede la sottoscrizione di un abbonamento mensile o annuale e, quindi, richiede un pagamento costante per poter continuare ad utilizzare i dati salvati in cloud. La seconda, invece, prevede l'acquisto di spazio di cloud storage "a vita", senza scadenza e senza, quindi, pagamenti ricorrenti.

Le soluzioni più diffuse sono quelle in abbonamento, con tante opzioni tra cui scegliere. Per quanto riguarda il cloud storage a vita, invece, ci sono meno opzioni ma non per questo poco interessanti. È il caso di pCloud che mette a disposizione fino a 10 TB di spazio in cloud con pagamento una tantum.

Cloud storage in abbonamento o a vita: ecco le vantaggi e svantaggi di entrambe le soluzioni

In genere, il cloud storage in abbonamento è molto più diffuso e presenta diverse opzioni tra cui scegliere. La flessibilità, sia nella scelta del piano da attivare che nella possibilità di interrompere la sottoscrizione in qualsiasi momento, è anche un punto debole di queste soluzioni. La necessità di continuare a pagare un abbonamento mensile, infatti, rappresenta un costo "fisso" che si ripete nel tempo.

Con il cloud storage a vita, invece, si paga una tantum per accedere ad un proprio spazio d'archiviazione in cloud, senza scadenza. L'assenza di pagamenti ricorrenti è sicuramente il punto di forza di queste soluzioni che, alla lunga, sono più convenienti di quelle in abbonamento. Bisogna, però, mettere in conto una spesa iniziale superiore.

Con pCloud, ad esempio, è possibile accedere a tre piani di cloud storage:

  • 500 GB a 199 euro
  • 2 TB a 399 euro 
  • 10 TB a 1190 euro

Lo spazio "lifetime" sarà accessibile da qualsiasi dispositivo, con varie opzioni di condivisione e strumenti per massimizzare la sicurezza con la crittografia. Da notare che pCloud propone anche piani famiglia e piani dedicati alla clientela business, una tipologia di utente che potrebbe trovare molto vantaggiosa la scelta di un cloud a vita invece che uno in abbonamento. Per tutti i dettagli è possibile fare riferimento al link qui di sotto:

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche