Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Come cambiare VPN (gratis e a pagamento)

Link copiato negli appunti

Come cambiare VPN? Domanda più che lecita quando capita di non essere pienamente soddisfatti di un servizio. A volte una rete virtuale privata smette di funzionare, non riceve aggiornamenti oppure improvvisamente non riesce più ad aggirare alcuni blocchi o restrizioni. I motivi possono essere tanti, anche quello non banale di voler capire come cambiare VPN per una questione economica, cercando di risparmiare un po'.

Proprio per queste o altre ragioni nelle prossime righe verrà illustrato come effettuare un cambio VPN, gratis o a pagamento. Così facendo, sarà possibile aggirare ad esempio un inserimento dei server scelti in una blacklist o altri inconvenienti.

Migliori offerte VPN di febbraio 2024

Come cambiare la VPN

Vivere in un mondo sempre più digitalizzato e "connesso" ha fatto crescere l'esigenza di proteggere la nostra privacy online. In questo contesto le reti virtuali private svolgono un ruolo fondamentale per la sicurezza dei dati e della privacy degli utenti.

Proprio per questo cambiare VPN quando si è delusi dal servizio sottoscritto è assolutamente legittimo. Non sempre è facile trovare la virtual private network  più adatta alle proprie necessità al primo tentativo, anche dato il numero e varietà delle stesse sul mercato.

Ci sono infatti delle differenze tra VPN: alcune sono più adatte di altre nello svolgimento di precisi compiti, come garanzia di privacy e protezione dei dati personali oppure lo streaming. Nelle prossime righe entreremo vedremo come effettuare adeguatamente un cambio VPN gratis e non.

 

Quale VPN scegliere?

La scelta di una VPN dipende dalle esigenze specifiche di ciascun utente. Chi cerca maggiore privacy e sicurezza online, è importante che scelga una VPN che non ne registri l'attività sul web, che utilizzi crittografia di alto livello e che abbia una solida reputazione per la protezione dei dati degli utenti.

Se invece si desidera vedere in streaming contenuti geo-restrittivi allora meglio optare per VPN che hanno server veloci, stabili e in aree geografiche vicine a quelle interessate. Altri fattori determinanti nella scelta possono includere il prezzo, le politiche sulla privacy, la presenza o meno di pubblicità, la facilità d'uso e un buon servizio clienti. Vediamo una lista delle più utilizzate e popolari.

NordVPN

NordVPN

🌍 Server: 5876 server in 60 paesi

📱 Massimo dispositivi: 6

📍 IP dedicato: ✔

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: IKEv2/IPsec, OpenVPN, NordLynx

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Panama

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 63%

Tra le reti virtuali private più famose e scaricate troviamo NordVPN. Servizio apprezzato soprattutto per l'alto livello di sicurezza che offre, dal momento che non registra alcun dato di navigazione dei suoi utenti. NordVPN attua infatti una politica no-log, con connessioni sicure e protette da una crittografia AES con chiavi 256 bit. A questo si aggiungono funzionalità avanzate come Threat Protection per contrastare virus, tracker e malware, Darkweb Monitor e Meshnet per proteggere i proprio dati personali.

Coloro che invece intendono cambiare VPN per motivazioni legate a velocità e disponibilità di server si troveranno bene con NordVPN e la sua rete di server in oltre 60 paesi. Caratteristiche che lo rendono indicato anche per lo streaming, con applicazioni dedicate per Chromecast, FireTV e mobile.

Pro
  • politica no-log certificata
  • vasta e veloce rete server
  • Meshnet totalmente free
Contro
  • massimo di 6 dispositivi utilizzabili contemporaneamente
  • una delle opzioni più costose

 

Surfshark

Surfshark VPN
4.5

📱 Massimo dispositivi: illimitati

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🌍 Server: 3200+ in 100 paesi

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, Shadowsocks, Wireguard e L2TP

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino all’82% + 4 mesi gratis 🔥

Surfshark ha una rete di server particolarmente estesa, di oltre 3200 sparsi in più di 100 paesi differenti. Inoltre, è in grado di supportare video in qualità 4K, posizionandolo così tra i migliori per lo streaming. Compatibile con qualsiasi dispositivo, si può installare su un numero illimitato di supporti.

Anche il livello di sicurezza è elevato, con un protocollo di cifratura AES-256-GCM inviolabile anche dal gestore stesso. Si aggiungono ulteriori funzionalità avanzate come KillSwitch e CleanWeb per la protezione dei dati personali e di navigazione in qualsiasi circostanza.

Pro
  • utilizzabile su un numero di dipositivi infinito
  • Netflix sbloccabile in 15 paesi diversi
  • torrenting consentito
Contro
  • non tutti i server sono veloci
  • selezione manuale di un server specifico non integrata

 

Atlas VPN

AtlasVPN

📱 Massimo dispositivi: illimitati

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🌍 Server: 1000+ in 48 paesi

🔐 Sicurezza: WireGuard, IKEv2/IPSec

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Stati Uniti

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 86% + 6 mesi gratis

Un altro nome da prendere in considerazione quando si decide di cambiare VPN è quello di Atlas VPN. Sottoscrivendo un abbonamento al servizio si hanno più di 1000 server MultiHop+ a 10 Gbps in oltre 49 paesi in tutto il mondo; a cui aggiungono dispositivi illimitati, un'assistenza clienti 24/7, login senza password e streaming ottimizzato.

Infine, coloro che preferiscono un cambio con una VPN gratis possono contare sulla versione gratuita di Atlas VPN. Alcune limitazioni sono però presenti sulla velocità di banda, numero di dispositivi e altre caratteristiche.

Pro
  • dispositivi illimitati
  • sblocco di tutte le principali piattaforme di streaming
  • assistenza disponibile sempre
Contro
  • rete di server ridotta
  • non utilizzabile in Cina

 

CyberGhost

CyberGhost
4.3

🌍 Server: 10.000+ in 100 paesi

📱 Massimo dispositivi: 7

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 45 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, WireGuard®

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Romania

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 82% + 2 mesi gratis

Un articolo che spiega come cambiare VPN non può non citare CyberGhost, tra le migliori reti virtuali private in circolazione. Con 9000+ server a cui accedere, 91 paesi, flusso video in 4K, connessione fino a 7 dispositivi, ID Guard e assistenza 24/7 ne fanno una VPN dai grandi numeri.

Compatibile con i principali sistemi operativi e dispositivi, tra cui anche router, Amazon Fire TV Stick, Smart TV e console. Questa VPN non pecca neanche in sicurezza e protezione dei dati grazie a una crittografia AES-256 bit, tra i migliori del settore. Il rapporto qualità/prezzo poi è molto buono.

Pro
  • rete di server estesa
  • politica no-log rigorosa
  • strumenti di sicurezza avanzati
Contro
  • connessione simultanea solo fino a 7 dispositivi
  • sblocco dalla Cina difficoltoso

 

Express VPN

ExpressVPN

🌍 Server: 5900 server in 105 paesi

📱 Massimo dispositivi: 8

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS, Linux

🔐 Sicurezza: IKEv2, OpenVPN

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini Britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 49% + 3 mesi GRATIS

Per concludere la lista sui nomi più indicati quando si valuta un cambio VPN, uno sguardo a Express VPN. Il nome stesso già ne sottolinea il maggior punto di forza: la velocità. Caratteristica applicata attraverso una rete di server distribuiti in 94 Paesi in tutto il globo.

Sul fronte sicurezza, questa rete è dotata di un Protocollo Lightway di ultima generazione e crittografia AES-256. Alla difesa e protezione si aggiungono funzioni avanzate come Kill Switch Network Lock, Split-tunneling, DNS privato e un'assistenza 24/7. La compatibilità è presente con la maggior parte dei sistemi operativi e dispositivi, mentre è installabile su un massimo di 8 supporti.

Pro
  • server tra i più veloci sul mercato
  • split-tunneling dedicato
  • politica no-log solida
Contro
  • utilizzabile su un massimo di 8 dispositivi contemporaneamente
  • non il migliore rapporto qualità prezzo

 

Cambiare VPN gratis: quali servizi e i limiti

Quasi tutte le VPN citate offrono prove o versioni gratuite dei loro servizi, ma spesso queste arrivano con una serie di limitazioni. Quelle più comuni solitamente includono una quantità limitata di dati o banda disponibile al mese, velocità di connessione ridotta rispetto alla controparte a pagamento e una selezione circoscritta di server a cui connettersi.

Inoltre, l'alternativa gratuita potrebbe non garantire lo stesso livello di privacy e sicurezza rispetto alle VPN acquistate tramite abbonamento. Questo perché potrebbero conservare registri dell'attività dell'utente e mostrare pubblicità mirate. Cambiare VPN gratis quindi non conviene? Non necessariamente: una VPN gratuita può essere adatta per un uso occasionale o per testare un servizio.

Come accennavamo, tutti i prodotti elencati mettono a disposizione almeno un periodo di prova, normalmente intorno ai 30 giorni. Per un uso intensivo o per esigenze specifiche potrebbe invece essere preferibile considerare un'opzione a pagamento, specialmente se già si ha dimestichezza con questi software.

 

Come cambiare server VPN

Una cosa importante da tenere presente. Quando sorgono problemi non è sempre  necessario un drastico cambio VPN, potrebbe essere sufficiente solamente sostituire il server in uso. Se quelli che normalmente venivano utilizzati con successo sono stati bloccati o inseriti in una blacklist, allora conviene passare ad un altro riprendendo a navigare come prima.

Modificare il server scelto per la navigazione è un processo molto semplice. Quasi tutte le VPN presentano un'interfaccia che mostra la lista dei server disponibili o anche una mappa nei diversi luoghi accessibili. Per cambiare server, è sufficiente cliccare sul nome della località o sul server desiderato e l'applicazione stabilirà automaticamente la connessione a quel server.

Dopo aver selezionato un nuovo server, è buona norma verificare il proprio indirizzo IP online per assicurarsi che la connessione sia avvenuta con successo e che si stia navigando dal posto corretto.

 

Conclusioni

In definitiva cambiare VPN gratis o non può essere una soluzione in diverse occasioni. Se il servizio che si sta utilizzando non soddisfa appieno le aspettative oppure presenta problemi di connessione, velocità non sempre ottimale oppure il costo è ritenuto eccessivo. Anche quando una VPN non riesce più ad aggirare i blocchi geografici su alcuni contenuti è un valido motivo per provarne un'altra.

Può anche capitare che a un certo punto si scopra che il provider raccoglie e monitora i registri delle attività degli utenti. La privacy e la garanzia di totale anonimato sono uno dei motivi principali che spinge le persone a dotarsi di una VPN. Quando iniziano a verificarsi mancanze in tal senso è bene guadarsi altrove, anche vista l'ampia offerte del settore.

Tutte le VPN elencate in questo approfondimento sono tra le più consigliate e popolari tra gli utenti. La scelta ricade sulle preferenze dell'utilizzatore e sulla cifra che si preferisce spendere. Conviene sempre monitorare offerte e promozioni, oppure sfruttare il periodo di prova del prodotto prima ancora di cambiare VPN in maniera definitiva.

Abbiamo anche visto che talvolta è sufficiente cambiare il server VPN, senza per forza dover abbandonare completamente il software in utilizzo. Prima ancora di un cambio VPN, è quindi bene fare qualche tentativo in questo senso.

La maggior parte dei dubbi sul corretto funzionamento di una virtual private network possono essere risolti contattando l'assistenza clienti del provider in uso. Quasi sempre sono disponibili 24/7 attraverso apposite chat o via mail, a volte può essere presente anche un call center da chiamare. Per questo consigliamo di controllare attentamente sul sito della vostra VPN scelta, così da far tutto nel migliore dei modi e decidere se optare per un altro fornitore.

Domande frequenti su Come cambiare VPN

Come cambiare VPN di un altro paese?

Se ci si desidera connettere a un server VPN situato in un altro paese rispetto al proprio, prima è necessario assicurarsi che il provider scelto abbia una rete di server disponibili in quella zona specifica. Per verificarlo è sufficiente aprire la propria VPN: nella maggior parte delle interfacce di questi servizi troverai una lista dettagliata di tutti i paesi e delle località in cui i server sono presenti.

Una volta che ci si è accertati che la regione desiderata è presente in elenco, allora bisognerà fare clic su di essa per stabilire correttamente una connessione. Una volta fatto, il traffico internet dell’utente apparirà come proveniente da quel paese, permettendo di navigare come se si fosse fisicamente in quell’area specifica.

È fondamentale ricordarsi sempre di verificare la propria connessione controllando che l’indirizzo IP rifletta effettivamente la nuova località scelta.

Come cambiare indirizzo IP?

Se si sta cercando di cambiare indirizzo IP usando una VPN, bisogna prima di tutto avviarla e poi selezionare un server in una località o un paese a scelta. Una volta connesso al server, quest’ultimo provvederà a reindirizzare il traffico utente attraverso di esso. In maniera del tutto automatica, verrà anche assegnato un nuovo indirizzo IP basato sulla regione del server di riferimento.

Dopo che ci si è stabiliti con successo su un server, è buona norma verificare che l’indirizzo IP sia stato effettivamente modificato. Per farlo, un metodo rapido e veloce è quello di visitare un sito web come Whatismyip o altri portali simili.

Queste piattaforme mostrano l’indirizzo IP pubblico attuale, che dovrebbe sempre corrispondere alla località del server VPN scelto precedentemente. Se l’indirizzo mostrato coincide con la località del server VPN allora si è cambiato con successo il proprio indirizzo IP.

Come disattivare la VPN?

A prescindere dalla VPN che si sta usando o se è stato fatto un cambio VPN, disattivarla è veramente semplice. I passaggi da seguire sono pochi: se stai utilizzando una rete privata virtuale, apri l’applicazione o il software e cerca una voce o un pulsante che indichi “Disconnetti” o “Spegni”. Solitamente si trova abbastanza visibile nel menu principale. Cliccandovi sopra, la connessione sarà interrotta e il tuo dispositivo tornerà a utilizzare la connessione internet diretta.

In altri casi, ad esempio se si ha configurato manualmente una VPN, sarà necessario andare nelle impostazioni di rete del dispositivo e disattivare il servizio da lì. Anche in questo caso è bene effettuare una verifica sull’indirizzo IP, che sia corretto e non ci siano errori.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.