Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Mastodon ha superato i 2,5 milioni di utenti attivi

Il CEO di Mastodon ha comunicato che il suo servizio ha raggiunto i 2,5 milioni di utenti attivi, si tratta di un traguardo molto importante.
Il CEO di Mastodon ha comunicato che il suo servizio ha raggiunto i 2,5 milioni di utenti attivi, si tratta di un traguardo molto importante.
Link copiato negli appunti

Quello che Mastodon è riuscito a raggiungere nel corso delle ultime ore costituite un importante, anzi un importantissimo traguardo: il social network che si sta ponendo come concreta alternativa a Twitter dopo l’avvento di Elon Musk ha infatti registrato ben oltre 2,5 milioni di utenti attivi.

Mastodon: a quota 2,5 milioni di utenti attivi

A rendere nota la cosa è stato il CEO e fondatore di Mastodon, Eugen Rochko, con la condivisione di un apposito post sul blog ufficiale del servizio, tramite cui viene anche messa in evidenza la vicenda relativa alla sospensione degli account che hanno condiviso link al servizio.

Tra ottobre e novembre, il numero di utenti attivi al mese è aumentato da circa 300.000 a oltre 2,5 milioni. Molti nuovi account sono di giornalisti, scrittori, attori, politici e organizzazioni. Inoltre, sono stati corretti i problemi di sicurezza e migliorate le prestazioni. L’app per iPhone è stata aggiornata e adesso c'è pure quella per Android.

Nel post sul blog, il CEO di Mastodon si è detto altresì particolarmente fiducioso sul futuro del servizio, dichiarando infatti quanto segue (che riportiamo in forma tradotta).

Capire che la libertà di stampa è assolutamente essenziale per una democrazia funzionale, siamo entusiasti di vedere Mastodon crescere e diventare un nome familiare nelle redazioni di tutto il mondo, e ci impegniamo a continuare a migliorare il nostro software per affrontare le nuove sfide che derivano con una rapida crescita e l'aumento della domanda.

Per chi non lo sapesse, Mastond non presenta un’architettura centralizzata, ma è formato da numerosi server gestiti da un’organizzazione, un singolo individuo o un gruppo di persone. Inoltre il software è open source e ogni server ha delle proprie regole di moderazione.

Ti consigliamo anche