Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Google Calendar: nuovo metodo per bloccare il phishing

Google Calendar offre una nuova funzione per visualizzare in calendario solo gli inviti dei mittenti noti al fine di evitare il phishing.
Google Calendar offre una nuova funzione per visualizzare in calendario solo gli inviti dei mittenti noti al fine di evitare il phishing.
Link copiato negli appunti

Nelle score ore, il team di Google Workspace ha provveduto a comunicare di aver avviato l’implementazione di un nuovo metodo per bloccare lo spam degli inviti su Google Calendar, rendendolo disponibile per tutti gli utenti, compresi quelli legacy di G Suite Basic e Business, al fine di evitare i sempre più diffusi casi di phishing.

Google Calendar: nuova funzione per bloccare lo spam

Andando più in dettaglio, è stata aggiunta una nuova opzione in Google Calendar che consente di visualizzare in calendario solo gli eventi che provengono da mittenti noti. Attivando la funzione, gli inviti da altri mittenti vengono comunque ricevuti, ma compaiono sul calendario solo dopo essere stati accettati.

I mittenti identificati come noti da Google comprendono utenti del medesimo dominio aziendale, quelli presenti nell’elenco contatti e quelli con cui vi è stata già interazione in precedenza.

Da notare che sebbene per molti lo spam tramite inviti per calendaro possa sembrare un problema di poco conto, in realtà si tratta di una vera e propria “piaga”, in quanto in tal modo gli utenti possono essere reindirizzati su pagine Web di phishing adoperando URL dannosi.

L’obiettivo di questi attacchi è raccogliere le credenziali dalle vittime o ancor peggio infettarle con malware che potrebbero essere usati per rubare informazioni sensibili o distribuire ulteriori virus.

Considerando che Google Calendar è disponibile praticamente per tutte le più diffuse piattaforme, tali campagne di spam possono potenzialmente raggiungere un enorme numero di vittime.

Oltre che andando ad attivare questa nuova funzione di Google Calendar, per evitare di incappare in casi di phishing è bene proteggere i propri dispositivi con un software antivirus, come nel caso di quelli che fanno parte della famiglia Bitdefender.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Ti consigliamo anche