Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Email sotto attacco: Trend Micro svela le minacce del 2023

Trend Micro, nel suo report annuale, ha segnalato quello che è un quadro allarmante delle minacce via email per l'anno 2023.
Email sotto attacco: Trend Micro svela le minacce del 2023
Trend Micro, nel suo report annuale, ha segnalato quello che è un quadro allarmante delle minacce via email per l'anno 2023.
Link copiato negli appunti

Nel suo recente report annuale, Trend Micro ha delineato un quadro allarmante delle minacce via email per l'anno 2023. L'azienda ha segnalato di aver bloccato 45,26 milioni di email ad alto rischio, confermando che la posta elettronica continua ad essere uno dei principali obiettivi per i cybercriminali.

Fra le principali minacce individuate vi sono sicuramente:

  • Malware, Trend Micro ha rilevato e neutralizzato 19,1 milioni di file infetti da malware, registrando un incremento del 349% rispetto al 2022. Questo aumento significativo è principalmente attribuibile all'uso crescente di collegamenti di phishing negli allegati delle email, rendendo più facile la diffusione di software dannosi.
  • Attacchi Ransomware: gli attacchi ransomware, che mirano a criptare i dati delle vittime per poi richiedere un riscatto in cambio della chiave di decrittazione, sono cresciuti del 9%. Questo tipo di attacco continua a rappresentare una minaccia significativa per le organizzazioni, che possono subire gravi perdite finanziarie e di dati.
  • Phishing: gli attacchi di phishing, che mirano a sottrarre informazioni sensibili come credenziali di accesso, hanno raggiunto i 4,7 milioni di casi, con un aumento del 5% rispetto all'anno precedente. Un nuovo trend rilevato nel 2023 è l'uso della Computer Vision, una tecnologia basata sull'intelligenza artificiale che analizza elementi visivi come loghi aziendali e moduli di login per creare email di phishing altamente convincenti.
  • Attacchi BEC: gli attacchi BEC (Business Email Compromise) sono cresciuti del 16%. Questi attacchi mirano a ingannare i dipendenti inducendoli a trasferire denaro o divulgare informazioni sensibili. Trend Micro ha osservato un aumento del 23% nell'uso della tecnologia Writing Style DNA, che analizza lo stile di scrittura dell'utente per individuare email sospette, rendendo questi attacchi ancora più difficili da rilevare.

Soluzioni per contrastare le minacce

Per affrontare queste minacce sempre più sofisticate, Trend Micro ha sviluppato Trend Vision One — Email and Collaboration Protection. Questa soluzione avanzata utilizza l'intelligenza artificiale per bloccare attacchi zero-day, BEC e tecniche di phishing avanzate, proteggendo servizi di posta elettronica come Microsoft 365 e Google Workspace.

L'integrazione di tecnologie innovative permette di rilevare e neutralizzare minacce prima che possano causare danni significativi. Il report di Trend Micro sottolinea l'importanza di essere vigili di fronte alle minacce via email e di adottare soluzioni di sicurezza adeguate per proteggere le caselle di posta.

Ti consigliamo anche