Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

1Password: dal 2023 arriva il supporto a Passkey

1Password ha fatto sapere che da inizio 2023 verrà supportata la tecnologia Passkey, ma già adesso è disponibile una demo per gli iscritti.
1Password ha fatto sapere che da inizio 2023 verrà supportata la tecnologia Passkey, ma già adesso è disponibile una demo per gli iscritti.
Link copiato negli appunti

Tra i migliori e più apprezzati servizi per la gestione delle password vi è senza dubbio alcuno 1Password. A conferma del fatto che si tratta di un'ottima soluzione, il team alle sue spalle ha da poco annunciato che a partire da inizio 2023 verrà supportata la tecnologia Passkey.

1Password: Passkey disponibile da inizio 2023

Grazie all'introduzione della novità in questione, coloro che si servono di 1Password potranno quindi accedere a siti Web e app supportati senza dover per forza digitare la password, sfruttando Passkey, appunto.

L'autenticazione biometrica su dispositivi attendibili viene quindi adoperata per confermare l’identità dell’utente e consentire l’accesso. Andando a rimuovere le password da queste operazioni significa che tali password non potranno essere compromesse in alcun modo.

Per comprendere meglio il funzionamento della novità, il team di 1Password ha messo a disposizione anche una demo interattiva, ma è riservata solo a chi ha già attivo un abbonamento.

Da notare che 1Password afferma che la sua implementazione delle Passkey è superiore a quelle a ecosistema singolo come nel caso di Apple, poiché le Passkey di 1Password possono funzionare ovunque invece di dover fare affidamento su soluzioni alternative.

Per chi non lo sapesse, Apple ha implementato il supporto a Passkey in iOS 16, iPadOS 16, tvOS 16 e macOS Ventura, sfruttando iCloud Keychain per la sincronizzazione tra dispositivi. L'azienda ha collaborato con i membri della FIDO Alliance, di cui fanno pare pure Google e Microsoft, per garantire l’interoperabilità di Passkey e la possibilità di funzionare con dispositivi non della "mela morsicata" utilizzando un iPhone per eseguire la scansione di un codice QR e autenticarsi.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche