Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Migliori Carte Compatibili con Google Pay (Classifica 2024)

Link copiato negli appunti

Google Pay app, oggi conosciuta come Google Wallet, è un’applicazione ampiamente diffusa in tutto il mondo, pensata per semplificare i pagamenti elettronici presso i negozi fisici e online. Il funzionamento è molto semplice: si aggiunge una carta di debito, di credito o prepagata all’applicazione in modo da poter pagare direttamente tramite smartphone.

Questo processo consente non solo di velocizzare le operazioni, ma anche di incrementare il livello di sicurezza delle transazioni. Tuttavia, scegliere la migliore carta per Google Pay può risultare difficile, in quanto sono disponibili tantissime soluzioni sul mercato.

Per semplificare il tutto, abbiamo creato una classifica con le migliori carte compatibili con Google Pay, selezionate non solo in base alla compatibilità con il servizio, ma anche in base alle funzioni disponibili e al rapporto tra efficienza e costi di gestione. Vediamole insieme.

Classifica Carte Compatibili con Google Pay (Wallet)

Le carte accettate da Google Pay sono disponibili in vari formati, dalle classiche carte di credito alle carte prepagate e virtuali.

Alcuni degli istituti più famosi sono sicuramente Fineco, Mediolanum e ING, ma esistono soluzioni innovative come quelle proposte da Revolut, HYPE e illimity, ciascuna con funzioni specifiche e costi di gestione variabili.

Di seguito una classifica esaustiva in modo da capire quale potrebbe fare al caso proprio.

1. Mediolanum

Mediolanum Credit Card

Circuito: Visa/Mastercard

Canone piano base: gratis per 1 anno (poi 45 €/anno)

Prelievo massimo: 500 €/giorno (1.500 €/mese)

Limite di spesa / plafond: da 1.500 a 3.000 €/mese

Commissioni prelievo: gratis in Italia

Contactless:

IBAN:

Oltre a essere una carta compatibile con Google Pay, Mediolanum Credit Card rappresenta una delle soluzioni migliori in termini di rapporto qualità prezzo, in quanto offre tutte le funzioni più utili per le spese quotidiane a costi ridotti.

Tra le migliori carte adatte per viaggiare, la Mediolanum Credit Card prevede un canone gratuito per gli under 30 e di soli 1€ al mese per chi ha più di 30 anni, e consente di accedere a un comodo plafond di 1.500€ personalizzabile, con la possibilità di effettuare prelievi e bonifici gratuiti in area SEPA.

Per quanto riguarda gli altri costi di gestione, è previsto il pagamento di una commissione variabile fino al 4,80% (min. 0,52€) per le operazioni di anticipo contanti.

Sono incluse anche funzioni aggiuntive come Easy Shopping, che consente di rateizzare gli acquisti da 250€ a 2.400€ pagando un importo fisso mensile senza interessi, e Spending Control, che permette di personalizzare a proprio piacimento i limiti di spesa della carta.

In più, la polizza gratuita “Multirischi” di Nexi tutela l’utente durante prelievi e pagamenti, comprese le operazioni effettuate tramite Google Pay. La verifica della carta è immediata, così da poter pagare sin da subito con il proprio smartphone.

Si tratta peraltro di una delle migliori carte con bonus di benvenuto immediato attualmente in commercio.

Pro
  • Carta Google Pay con plafond da 1.500€
  • Canone di 1€ al mese azzerato per gli under 30
  • Protezione Multirischi Nexi inclusa nel canone
Contro
  • Commissioni di anticipo contanti elevate
  • Per attivarla bisogna aprire un conto corrente Mediolanum

 

2. ING

ING Mastercard
4.5

Circuito: Mastercard

Canone piano base: gratis

Prelievo massimo: 1.500€/giorno

Limite di spesa: 1.500€/giorno o 4.999€/mese

Commissioni prelievo: 0,95€ (gratis con modulo Zero Vincoli)

Plafond: 1.500€

Contactless: ✓

IBAN: ✓

La carta di debito ING Mastercard è pensata per effettuare le operazioni di tutti i giorni, dai pagamenti nei negozi fisici fino ai pagamenti online e i prelievi di contante presso gli ATM. Essendo abilitata al circuito Mastercard, può essere utilizzata in tutto il mondo, con la possibilità di pagare con Google Pay tramite il proprio smartphone.

Il canone annuo è gratuito ed è incluso in quello del conto corrente Arancio, risultando una delle soluzioni più economiche sul mercato. Gli unici costi da sostenere, infatti, sono quelli legati al rilascio della carta, pari a 3€, e le commissioni di prelievo, pari a 0,95€, a cui si aggiungono commissioni del 2% per le operazioni in divisa estera.

Tra le altre funzioni, è possibile modificare i limiti di spesa e prelievo a proprio piacimento, ricevere notifiche in tempo reale sui movimenti e sospendere la carta in caso di movimenti sospetti.

Per aggiungere la carta ING a Google Pay basta aprire l’app, seguire le istruzioni e confermare l’operazione tramite l’app ING, con accettazione in tempi immediati.

Pro
  • Carta di debito a canone gratuito
  • Verifica immediata per collegarsi con Google Pay
  • Circuito Mastercard accettato in tutto il mondo
Contro
  • Commissione aggiuntiva per le operazioni estere
  • Per attivarla bisogna aprire un conto corrente Arancio

 

3. Crédit Agricole

Crédit Agricole Nexi Classic
4.4

Circuito: MasterCard

Canone: 50€/anno

Prelievo massimo: 250€/giorno

Limite di spesa: nessuno

Commissioni prelievo ATM: 4% (commissione minima 5,16€)

Contactless: ✓

IBAN: ✓

La carta di credito Crédit Agricole è pensata per offrire flessibilità sia per i pagamenti di tutti i giorni sia per gli acquisti importanti, grazie alla possibilità di accedere a un plafond personalizzabile fino a 5.000€.

Emessa direttamente da Nexi, la carta sfrutta il circuito internazionale Visa per essere accettata in tutto il mondo, utilizzando avanzati sistemi di sicurezza come Verified by Visa per evitare frodi e transazioni non autorizzate.

Il canone della carta è di 50€, ma si può azzerare aprendo un conto Full Crédit Agricole, che costa 10€ al mese e include accesso a numerosi servizi aggiuntivi come mutui, prestiti, assicurazioni e prodotti di risparmio.

Oltre ai pagamenti, la carta permette di effettuare operazioni di anticipo contanti pagando una commissione del 4% rispetto all’importo richiesto, con un costo minimo di 0,52€.

Questa carta è una delle migliori a opzione revolving attualmente sul mercato.

Trattandosi di una carta compatibile con Google Wallet, chiaramente, si possono anche effettuare pagamenti tramite smartphone collegandosi all'apposito servizio, beneficiando di una verifica immediata della carta in fase di sincronizzazione.

Pro
  • Canone azzerabile tramite l’apertura di un conto Full
  • Accesso a un plafond fino a 5.000€
  • Sicurezza garantita dall’emittente Nexi
Contro
  • Costi di gestione elevati
  • Senza il conto Full il canone costa 50€

 

4. Fineco

Fineco Card Credit

Circuito: MasterCard/Visa

Canone piano base: 19,95 €/anno

Prelievo massimo: 1.000 €/giorno (2.000 €/mese)

Limite di spesa:  da 1.500€ fino a 4.000€ al mese

Commissioni prelievo: 0,80€ su Bancomat (gratis se superiore a 99€); 2,90€ su Visa/MasterCard

Contactless: ✓

IBAN: ✓

Chi ha bisogno di una carta di credito con plafond ma, al contempo, ha bisogno di pagare con Google Wallet in modo efficiente e sicuro, può optare per la Fineco Credit Card. Si tratta di una carta di credito con plafond minimo di 1.600€, che può essere incrementato fino a 4.000€ su richiesta dell’utente.

La carta consente di rimborsare il credito sia in modalità a saldo che revolving, offrendo la massima flessibilità a seconda delle proprie esigenze. In quanto ai costi, il canone è di 19,95€ all’anno, mentre il canone del conto corrente associato è di 3,95€/mese, ma viene azzerato per gli under 30 ed è scontabile dagli over 30 soddisfacendo alcune condizioni richieste dalla banca.

Tra le varie funzioni sono disponibili bonifici gratuiti e prelievi senza commissioni per importi sopra i 99€ (2,90€ per importi inferiori), a cui si aggiungono pagamenti MAV/RAV gratuiti, possibilità di addebiti SDD, pagamenti F24, libretto assegni e servizi di custodia titoli, come anche mutui e prestiti personali.

Come pagare con Google Pay tramite Fineco? Semplice: basta aggiungere la carta all’app di Google e avvicinare il proprio dispositivo al terminale, beneficiando di tempi di verifica della carta immediati.

Pro
  • Carta di credito con plafond minimo di 1.600€
  • Bonifici senza commissioni e prelievi gratis sopra i 99€
  • Pagamenti MAV, RAV e F24
Contro
  • Per attivare la carta bisogna aprire un conto corrente
  • Costo dei prelievi elevato se sotto i 99€

 

5. HYPE

Hype Next
4.5

Circuito: Mastercard

Canone: 2,90 €/mese

Prelievo massimo: 1.000 €/giorno

Limite di spesa: 50.000 €

Commissioni prelievo ATM: gratis

Plafond: illimitato

Contactless:

IBAN:

Tra le carte compatibili con Google Pay app, HYPE si distingue per essere una delle più economiche e accessibili dagli utenti più giovani.

Si tratta di una carta prepagata con IBAN a canone gratuito, che consente di effettuare tutte le operazioni quotidiane come prelievi, bonifici e trasferimenti di denaro. Non mancano neanche comode funzioni aggiuntive come Credit Boost, che consente di accedere a una linea di credito immediata di 2.000€, e Box di Risparmio, pensata per promuovere una corretta gestione delle finanze.

Inoltre, HYPE comprende un’applicazione che consente di gestire il tutto in modo virtuale, offrendo accesso immediato al Wallet Google per pagare tramite smartphone.

In quanto alle commissioni, i prelievi sono gratuiti fino a 250€ al mese, mentre i bonifici non prevedono alcun costo, con la possibilità di inviare fino a 10 bonifici istantanei gratuitamente.

Pro
  • Carta prepagata con IBAN a canone gratuito
  • Commissioni ridotte per le operazioni
  • App intuitiva e compatibile con Google Wallet
Contro
  • Alcune funzioni sono disponibili solo con i piani a pagamento
  • I prelievi sono gratis solo fino a 250€ al mese

6. Tinaba

Tinaba
4.0

Circuito: MasterCard

Canone piano base: GRATIS

Prelievo massimo: 250 €/giorno

Limite di spesa: NO (nessun limite)

Commissioni prelievo: Gratis i primi 12 prelievi; poi 2€

Contactless:

IBAN:

Chi vuole pagare con Google Pay app spendendo il meno possibile per la propria carta può dare un’occhiata a Tinaba, una soluzione gestibile in modo 100% digitale che consente di risparmiare sulla maggior parte dei costi di gestione.

L’utente può ottenere un conto con IBAN italiano senza alcun costo per l’apertura e di gestione, con imposta di bollo gratuita e con una carta prepagata Mastercard inclusa per le operazioni di tutti i giorni.

Si può accreditare comodamente lo stipendio, pagare MAV/RAV e operazioni con PagoPA, effettuare ricariche o acquistare buoni regalo, con tanto di funzioni aggiuntive per l’acquisto di criptovalute e gestione dei risparmi.

In quanto ai costi per le principali operazioni, sono compresi 4 bonifici gratuiti al mese (poi 0,49€), 2 ricariche gratuite (poi 0,99€) e 12 prelievi senza commissioni ogni anno (2€ sui prelievi successivi).

Per pagare con smartphone, la carta è pienamente compatibile con Google Wallet, quindi basta seguire la procedura di Google e sincronizzarla con l’app in modo immediato.

Pro
  • Carta con IBAN a canone gratuito
  • Pienamente compatibile con Google Wallet
  • Costi di gestione ridotti
Contro
  • Superati i 12 prelievi all’anno bisogna pagare 2€ per operazione
  • Non è possibile accedere a una linea di credito

7. illimity

illimity
4.2

Circuito: MasterCard

Canone: GRATIS

Prelievo massimo: 1.000€/giorno

Limite di spesa / Plafond: da 3.000€ a 5.000€/mese

Commissioni prelievo: 3 prelievi gratuiti al mese (importi superiori a 99€), 1.50 € per importi inferiori a 100€

Contactless: ✓

IBAN: ✓

illimity è un conto corrente con carta di debito inclusa che consente di effettuare pagamenti con Google Pay app in modo rapido e sicuro, offrendo una sincronizzazione immediata con la carta attraverso la classica procedura richiesta da Google.

La carta può essere gestita direttamente tramite l’app, con la possibilità di personalizzare massimali e limiti di spesa.

I costi sono abbastanza contenuti, in quanto il conto prevede un canone di 3€ al mese azzerabile accreditando lo stipendio o attivando depositi di almeno 5.000€, mentre il canone della carta è completamente gratuito.

Anche le commissioni sono estremamente ridotte, grazie ai bonifici istantanei illimitati e ai 3 prelievi gratuiti al mese per importi superiori a 100€ (poi 1,50€). Completano il tutto caratteristiche aggiuntive come il conto deposito con tassi fino al 4% e il rendimento dello 0,5% sui progetti di spesa.

Per quanto riguarda i pagamenti con Google Pay app, basta associare la carta illimity a Google Wallet e, in modo immediato, attivare i pagamenti contactless tramite smartphone.

Pro
  • Conto con carta compatibile con Google Pay
  • Possibilità di aprire conti deposito con tassi al 4%
  • Canone azzerabile accreditando lo stipendio
Contro
  • Sono inclusi solo 3 prelievi gratuiti al mese
  • Per ottenere la carta bisogna aprire il conto illimity

 

Tipologie di Carte Compatibili con Google Wallet

Google Wallet è progettato per supportare un’ampia varietà di carte, dalle carte di credito alle carte di debito e prepagate, con un’ottima compatibilità con la maggior parte dei circuiti di pagamento, da quelli internazionali come Visa, Mastercard e American Express a quelli nazionali come Maestro e PagoBANCOMAT.

Ecco una lista delle tipologie di carte compatibili:

  • carte di credito, generalmente appartenenti ai circuiti Visa, Mastercard e American Express, con linee di credito per coprire spese oltre il saldo effettivamente disponibile sul conto;
  • carte di debito, collegate al conto corrente e appartenenti ai circuiti Visa Debit, Mastercard Debit e Maestro, pensate per effettuare le spese quotidiane limitatamente al saldo disponibile;
  • carte prepagate, ricaricabili da usare per acquisti una tantum o per separare i fondi dai conti principali, abilitate solitamente ai circuiti Visa Prepaid e Mastercard Prepaid;
  • carte virtuali, 100% digitali per effettuare transazioni online tramite circuiti Visa Virtual, Mastercard Virtual, con la possibilità di collegare istantaneamente servizi come Google Wallet;
  • carte business, che, così come i conti correnti aziendali e i conti correnti per partite IVA, sono dedicate ad aziende e partite IVA, offrono funzioni esclusive per la contabilità e il tracciamento dei pagamenti e utilizzano solitamente i circuiti Visa Business e Mastercard Business.

 

Criteri di selezione

Per scegliere le migliori carte compatibili con Google Pay app abbiamo valutato numerosi criteri che, nel lungo periodo, possono fare la differenza.

Il primo elemento valutato è chiaramente la compatibilità con il servizio Google Wallet, senza il quale non sarebbe possibile effettuare pagamenti tramite smartphone. A questo va aggiunta la velocità delle procedure di verifica, che con le carte da noi selezionate avviene in tempi immediati.

Di conseguenza, basta aggiungere la carta a Google Wallet tramite l’apposita procedura e, in men che non si dica, si possono effettuare pagamenti tramite cellulare. Abbiamo preso in considerazione, inoltre, il rapporto qualità prezzo, ovvero la possibilità di ottenere una carta efficiente e funzionale a fronte di costi accessibili.

Lo stesso vale per le funzioni disponibili: tutte le carte in classifica permettono di effettuare pagamenti e prelievi, con la possibilità di accedere a funzioni aggiuntive quali programmi di risparmio, cashback, prestiti, mutui, assicurazioni, pagamenti di MAV, RAV ed F24, a seconda della soluzione scelta.

In questo modo, basta scegliere la carta più adatta alle proprie esigenze per ottenere un prodotto di qualità al prezzo più conveniente.

 

Google Pay: cos'è e come funziona

Ma come funziona Google Pay? Il servizio, che oggi prende il nome di Google Wallet, non è altro che un portafoglio digitale dove è possibile conservare diversi tipi di carte, dalle carte di pagamento come carte di credito, di debito e prepagate, fino a carte fedeltà, biglietti aerei, biglietti per eventi e molto altro.

In poche parole, l’utente può aggiungere la carta scansionandola o inserendo i dati manualmente e utilizzarla come se fosse una carta fisica, sfruttando gli avanzati sistemi di sicurezza di Google.

Per quanto riguarda i pagamenti, infatti, Google Pay invia all’esercente un numero di conto virtuale al posto del numero della carta, così da mantenere al sicuro tutti i dati sensibili dell’utente.

Inoltre, per autorizzare il pagamento si possono impostare PIN personalizzati dall’utente, elemento che aggiunge un ulteriore livello di protezione.

Sono presenti anche delle comode funzioni aggiuntive, come la possibilità di inviare denaro ai propri contatti, che negli anni hanno reso il servizio uno dei migliori al mondo insieme ad Apple Pay e Samsung Pay.

 

Aggiungere una Carta su Google Wallet (tutorial)

Aggiungere una carta su Google Wallet è molto semplice. Basta seguire questa procedura:

  • aprire l’app Google Wallet e toccare “Aggiungi a Wallet”;
  • selezionare “Carta di pagamento”;
  • cliccare su “Nuova carta di credito o debito”;

google pay 1

  • scansionare la carta o inserire i dati manualmente;

google pay 2

  • toccare “salva e continua” e accettare i termini di Google Wallet.

A seconda della carta, potrebbe essere richiesta un’ulteriore verifica da parte dell’ente emittente e, una volta approvata, si riceverà una notifica circa il completamento dell’operazione.

Può capitare, inoltre, di trovare una transazione di un piccolo importo da parte di Google Wallet, che ha l’obiettivo di verificare l’identità dell’utente. Questa scomparirà in tempi brevi (talvolta immediati), a seconda della carta selezionata.

Come rimuovere una carta da Google Pay

Eliminare la carta da Google Pay è molto semplice, in quanto basta eseguire il processo inverso rispetto a quando si aggiunge, ovvero:

  • recarsi su Google Pay e cliccare su “metodi di pagamento”;
  • toccare altro>Impostazioni di pagamento;
  • selezionare la carta da rimuovere e cliccare su “Rimuovi”.

 

Come pagare con Google Pay

A differenza di Apple Pay, che richiede lo sblocco tramite Face ID o Touch ID durante il pagamento, i pagamenti con Google Pay sono ancora più semplici.

Basta seguire solamente tre passaggi:

  • sbloccare il telefono;
  • avvicinare il telefono al terminale;
  • attendere la spunta di conferma del pagamento.

In alcuni casi il terminale potrebbe richiedere l’inserimento del PIN della carta o una firma in caso di carte di credito. Chiaramente, considerando che non è necessario dare alcuna conferma durante il pagamento, lo smartphone deve soddisfare determinati requisiti di sicurezza prima di essere abilitato a questo tipo di operazioni.

Inoltre, ricordiamo che bisogna assicurarsi che sul terminale siano presenti i simboli contactless, NFC e GPay per pagare con Google Wallet.

Lo stesso vale per i pagamenti online: basta cercare il logo Google Pay, selezionare la carta desiderata e confermare l’acquisto. Google invierà l’indirizzo di fatturazione in modo sicuro direttamente al commerciante, senza la necessità di inserire le informazioni della carta.

 

Google Wallet non funziona? Problemi frequenti

Può capitare che Google Wallet non funzioni correttamente, mostrando messaggi di errore che impediscono la corretta fruizione dei pagamenti.

Tra i problemi più frequenti si possono riscontrare messaggi come:

  • impossibile elaborare il pagamento: saldo della carta non sufficiente;
  • impossibile completare la transazione: carta scaduta;
  • impossibile completare la transazione: correggi i dati della carta.

In questi casi, come suggeriscono i messaggi, basta controllare i dati e il saldo della carta, usando eventualmente un’altra forma di pagamento o un’altra carta presente su Google Wallet.

Inoltre, per evitare problemi in fase di transazione, è consigliabile controllare le impostazioni dell’NFC, la presenza degli appositi simboli sul terminale ed eventuali blocchi impostati sul telefono.

In alcuni casi basta semplicemente riprovare a poggiare il dispositivo sul terminale, in quanto potrebbe esserci stato un problema con l’antenna dell’NFC o con la connessione Internet.

Se Google Wallet non fa aggiungere le carte, invece, è consigliabile ricontrollare i dati o contattare la propria banca per effettuare una verifica.

 

Google Pay vs Samsung Pay: quale scegliere?

La scelta tra Google Pay o Samsung Pay dipende esclusivamente dalle proprie esigenze e dal tipo di smartphone.

Google Pay è compatibile con la maggior parte dei dispositivi Android 5.0 e successivi, come anche smartwatch e tablet, mentre Samsung Pay funziona con i dispositivi Samsung Galaxy.

In quanto alla tecnologia utilizzata, Google Pay sfrutta la tecnologia NFC (Near Field Communication), mentre Samsung Pay si avvale della tecnologia MST (Magnetic Secure Transmission), disponibile anche sui terminali di pagamento tradizionali che non supportano l’NFC.

Una piccola differenza è legata anche all’integrazione con gli account: Google si sincronizza con gli account Google, mentre Samsung Pay si integra perfettamente con altri servizi Samsung come Samsung Rewards e Samsung Health.

In quanto alla possibilità di aggiungere carte, invece, entrambi i sistemi funzionano allo stesso modo, consentendo l’utilizzo di carte di debito, di credito, prepagate, carte fedeltà e molto altro.

La scelta, ovviamente, è soggettiva e dipende dalle proprie preferenze personali, in quanto entrambi i sistemi offrono un servizio efficiente ed estremamente sicuro.

 

Conclusioni

Abbiamo visto come le carte compatibili con Google Pay consentano di utilizzare un servizio particolarmente efficiente e sicuro, che permette di ottimizzare la gestione dei pagamenti quotidiani sia online che in negozio.

Con le nuove versioni di Google Wallet, che consentono di aggiungere anche carte fedeltà, abbonamenti e biglietti aerei, inoltre, la gestione diventa completamente digitale, offrendo flessibilità e sicurezza nella vita di tutti i giorni.

Per scegliere la carta migliore, ovviamente, bisogna considerare vari elementi come costi, compatibilità con il servizio, tempistiche per la verifica, funzioni disponibili e possibilità di accedere a servizi aggiuntivi come mutui, prestiti e assicurazioni.

Domande frequenti sulle migliori carte compatibili con Google Pay

Quali banche supportano Google Pay?

Google Pay è supportato dalla maggior parte delle banche presenti al mondo. Chiaramente, per essere sicuri della compatibilità con l’istituto, è bene verificare sui siti ufficiali della banca o su Google Wallet in modo da non avere problemi quando si aggiunge la carta.

Google Pay ha dei costi?

Google Pay non addebita alcun costo aggiuntivo all’utente per i pagamenti in negozio o online. Tuttavia, alcune banche potrebbero applicare delle commissioni standard.

Google Pay è sicuro?

Sì. Google Pay utilizza avanzati sistemi di sicurezza per proteggere i dati sensibili della carta, avvalendosi di tecnologie di tokenizzazione e conti virtuali temporanei da utilizzare con i commercianti. Inoltre, si possono usare sistemi di conferma come impronte digitali, riconoscimento facciale e PIN di sicurezza.

Come pagare con Google Pay al supermercato?

Per pagare con Google Pay al supermercato basta sbloccare il dispositivo, avvicinarlo al terminale e attendere la conferma della transazione. Se necessario, potrebbe essere richiesto un PIN o l’utilizzo dell’impronta digitale.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Il presente sito e tutti i suoi collaboratori non sono responsabili né devono essere ritenuti responsabili per eventuali perdite o danni commerciali subiti avendo fatto affidamento sulle informazioni contenute su questo sito. I dati contenuti in questo sito non sono necessariamente forniti in tempo reale e non sono necessariamente accurati. Tutti i riferimenti a singoli strumenti finanziari non devono essere intesi come attività di consulenza in materia di investimenti, né come invito all'acquisto dei prodotti o servizi menzionati. Investire comporta il rischio di perdere il proprio capitale. Investi solo se sei consapevole dei rischi che stai correndo. Fineco non si assume alcuna responsabilità per l’accuratezza o la completezza delle informazioni riportate in questo sito. Per ulteriori informazioni su Fineco visita il sito www.finecobank.com

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per dettagli e condizioni, vai su http://www.hype.it/trasparenza e consulta i fogli informativi

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. I tassi creditori sul Conto Deposito sono da intendersi annui lordi e sono validi per i clienti che completano la richiesta di apertura Conto Illimity Premium entro il 18/12/2023 e vincolano le somme entro la predetta data. Le condizioni promozionali su conto corrente Premium (ovvero: i) giacenza sul conto corrente remunerata al 2,50% annuo lordo fino al 31/12/2024, poi 0,50% lordo annuo; ii) imposta di bollo su conto corrente gratuita fino a un massimo di euro 34,20 annui ogni anno) sono valide per le richieste di apertura conto completate entro il 01/02/2024. Per maggiori dettagli sulle condizioni economiche e contrattuali del Conto illimity Premium, Conto Classic e di Conto Deposito illimity consulta i fogli informativi disponibili nella sezione trasparenza di illimity.com/trasparenza.