Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Migliori Carte Supportate da Apple Pay (Classifica 2024)

Link copiato negli appunti

Avere una carta Apple Pay, ovvero compatibile con l'app offerta da Apple per i pagamenti elettronici, è sicuramente una grande comodità per concludere i propri acquisti direttamente con lo smartphone.

Negli ultimi anni Apple Pay si è diffuso in tutto il mondo come metodo sicuro grazie a protocolli all'avanguardia che proteggono da attacchi e furti di informazioni sensibili. Chi lo usa già è entusiasta, chi invece vuole testare il wallet digitale deve prima controllare la compatibilità con la carta che vuole associare.

In questa guida abbiamo riunito le migliori carte supportate da Apple Pay, le soluzioni più apprezzate dagli utenti, selezionate in base a costi, convenienza, tempistiche di verifica e funzioni incluse.

In più, vedremo quali procedure seguire per aggiungere la carta su Apple Pay senza intoppi. Alla fine della lettura si avranno tutte le informazioni per iniziare a testare subito il wallet!

Le Migliori Carte Supportate da Apple Pay

Com’è facile intuire, per definire la miglior carta Apple Pay in assoluto bisogna tener conto delle proprie esigenze personali e, chiaramente, dal sistema operativo del proprio cellulare. Solo i dispositivi iOS consentono di aggiungere una carta su Apple Pay, per quelli Android c'è un servizio simile ovvero Google Pay, che funziona praticamente allo stesso modo.

Di seguito una classifica esaustiva delle migliori carte da collegare al wallet digitale dell'iPhone, scelte per la loro convenienza, le funzioni disponibili e l'efficienza.

1. Mediolanum Credit Card

Mediolanum Credit Card

Circuito: Visa/Mastercard

Canone piano base: gratis per 1 anno (poi 45 €/anno)

Prelievo massimo: 500 €/giorno (1.500 €/mese)

Limite di spesa / plafond: da 1.500 a 3.000 €/mese

Commissioni prelievo: gratis in Italia

Contactless:

IBAN:

Mediolanum Credit Card è una carta di credito per Apple Pay molto conveniente per i giovani sotto i 30 anni, che possono beneficiare del canone gratuito per il conto corrente associato. Anche la carta è senza canone per il primo anno, mentre dal secondo anno in poi il costo è di 40€.

La carta permette di effettuare tutte le principali operazioni in modo gratuito, dal prelievo di contanti presso gli ATM fino ai bonifici SEPA. Inoltre, è incluso un comodo plafond di 1.500€ personalizzabile facendo richiesta alla banca, con la possibilità di richiedere l’anticipo di contanti pagando una commissione variabile fino al 4,80% dell’importo (min. 0,52€).

Funzioni aggiuntive come Easy Shopping consentono di effettuare acquisti a rate per una spesa minima di 250€ fino a un massimo di 2.400€, mentre tramite Spending Control si possono configurare vari aspetti della carta, dai limiti alle categorie merceologiche abilitate. Questa carta è anche tra le migliori per viaggiare, dal momento che offre numerose polizze assicurative per i viaggi, e una delle migliori carte con bonus di benvenuto immediato del 2024.

Per collegare la carta a Apple Pay ed effettuare pagamenti tramite smartphone basta aggiungere la carta sul wallet, e questa sarà subito disponibile per le operazioni.

Pro
  • Carta gratis per il primo anno
  • Accesso a un plafond di 1.500€ personalizzabile
  • Funzioni aggiuntive come Easy Shopping e Spending Control
Contro
  • Commissioni elevate per l’anticipo di contanti
  • Per avere la carta bisogna aprire un conto Mediolanum

 

2. ING Credit Card

ING

Circuito: Mastercard

Canone: GRATIS

Prelievo massimo: 600€/giorno

Limite di spesa / Plafond: 1.500€/mese

Commissioni prelievo: 4% con un minimo di 3 €

Contactless: ✓

IBAN: ✓

ING Credit Card è una carta per Apple Pay estremamente comoda ed efficiente, che consente di effettuare tutte le operazioni quotidiane direttamente tramite smartphone, offrendo una sincronizzazione immediata con il servizio.

I costi sono ridotti grazie al canone mensile di 2€ al mese, che può essere azzerato con una spesa di almeno 500€ mensili o attivando semplicemente il servizio Pagoflex.

Quest’ultimo permette di rateizzare i pagamenti da un minimo di 200€ in su, scegliendo il numero di mesi su cui dilazionare il pagamento in base alle proprie esigenze, con una commissione mensile dello 0,50% dell’importo rateizzato.

Inoltre, trattandosi di una carta di credito, è possibile accedere a un plafond di 1.500€ per coprire eventuali emergenze o acquisti importanti. A questo si aggiunge un comodo servizio di cashback disponibile su negozi selezionati.

In quanto alle commissioni, il conto ING offre bonifici gratuiti e prelievi al costo di 0,95€, mentre per quanto riguarda l’anticipo contanti è prevista una commissione del 4% rispetto all’importo prelevato, con un costo minimo di 3€.

Pro
  • Carta di credito con conto corrente gratis
  • Bonifici senza commissioni
  • Plafond di 1.500€
  • Servizio Pagoflex per rateizzare i pagamenti
Contro
  • Per azzerare il canone bisogna spendere almeno 500€ al mese
  • Commissioni elevate per l’anticipo di contanti

 

3. Crédit Agricole Nexi Classic

Crédit Agricole Nexi
4.5

Circuito: Mastercard

Canone: 50€/anno

Limite di spesa / Plafond: Variabile

Commissioni prelievo: Massimo 4%

Contactless: ✓

IBAN: ✓

Chi vuole pagare con iPhone tramite il proprio conto Crédit Agricole può farlo attraverso la carta di credito Nexi Classic, disponibile pagando un canone di 50€ all’anno azzerabile se si possiede un conto corrente Full, dal costo di 10€ al mese.

Con una sola carta è possibile accedere a tutti i servizi di Home Banking, tra cui bonifici, trasferimenti di denaro e prelievi presso gli ATM fisici, per non parlare del plafond variabile da 1.300€ a 5.000€ mensili.

In quanto alle commissioni, è previsto il pagamento del 4% dell’importo richiesto (min. 0,52€) per le operazioni di anticipo contante. Si tratta peraltro di una delle migliori carte di credito revolving del mercato.

La carta può essere richiesta direttamente dalla propria Area Personale, con tempi di consegna di circa 7-10 giorni lavorativi, mentre l’associazione con Apple Pay avviene in modo immediato.

Tra gli altri punti di forza, sono previsti un servizio di assistenza prioritario e la possibilità di pagare i pedaggi in modo semplice e veloce, sfruttando tutta la sicurezza garantita da Nexi.

Pro
  • Possibilità di azzerare il canone tramite un conto Full
  • Plafond personalizzabile fino a 5.000€
  • Pagamenti di pedaggi in modo veloce ed efficiente
Contro
  • Costi di gestione elevati
  • Non è possibile azzerare il canone senza il conto Full

 

4. Fineco Credit Card

Fineco Card Credit

Circuito: MasterCard/Visa

Canone piano base: 19,95 €/anno

Prelievo massimo: 1.000 €/giorno (2.000 €/mese)

Limite di spesa:  da 1.500€ fino a 4.000€ al mese

Commissioni prelievo: 0,80€ su Bancomat (gratis se superiore a 99€); 2,90€ su Visa/MasterCard

Contactless: ✓

IBAN: ✓

Fineco Credit Card è una carta per Apple Pay particolarmente apprezzata dagli utenti, in quanto offre tutta una serie di funzioni utili per le proprie spese quotidiane. Si tratta di una carta di credito con rimborso a saldo o revolving, che consente di accedere a un plafond minimo di 1.600€, personalizzabile fino a 4.000€ facendo richiesta alla banca.

Il canone della carta è di 19,95€ all’anno, un importo accessibile a tutte le tasche. Inoltre, il conto corrente associato è gratis per gli under 30, mentre per chi ha più di 30 anni il costo è di 3,95€ al mese, anche se si possono ottenere scontistiche rispettando determinate condizioni.

In quanto alle commissioni, le principali operazioni come bonifici e prelievi sopra i 99€ sono gratuiti (2,90€ se inferiori), mentre TAN e TAEG per il plafond sono pari al 9,95%/20,11% in modalità revolving.

Per l’utilizzo della carta con Apple Pay, basta collegarla al wallet con tempistiche di verifica della carta immediate (con la procedura che vedremo nel paragrafo dedicato) e pagare con iPhone in qualsiasi negozio fisico o online abilitato.

Pro
  • Plafond fino a 4.000€
  • Bonifici senza commissioni
  • Tempi di verifica immediati
Contro
  • I prelievi inferiori a 99€ costano 2,90€
  • TAN/TAEG elevati

 

5. Revolut Standard

Revolut Standard
4.4

Circuito: VISA

Canone piano base: GRATIS

Prelievo massimo: 3.000 €/giorno

Limite di spesa: NO (illimitato)

Commissioni prelievo: Gratis per 5 prelievi o 200€/mese; poi 2% (min. 1€ per operazione)

Plafond: 6000€/mese (solo per transazioni con cambio valuta)

Contactless:  ✓

IBAN:  ✓

Tra le migliori carte per Apple Pay gratuite c’è sicuramente Revolut Standard, una carta prepagata con IBAN senza canone che consente di effettuare e ricevere bonifici in tutta l’area SEPA.

Senza commissioni e con prelievi gratis fino a 200€ al mese, Revolut permette di gestire le spese quotidiane in tutta comodità, beneficiando di una grande compatibilità con i servizi Apple.

Difatti, una volta aggiunta la carta all'app wallet, questa può essere utilizzata immediatamente per pagamenti online e presso store fisici.

Tra gli altri punti di forza, Revolut offre cambi valuta senza commissioni aggiuntive fino a 1.000€ al mese, risultando ottima per chi viaggia spesso all’estero.

Spiccano anche funzioni aggiuntive come programmi di cashback e sezioni di risparmio, pensate per chi vuole ottimizzare la gestione del proprio denaro nel lungo periodo.

Pro
  • Carta gratuita con IBAN
  • Prelievi senza commissioni fino a 200€ mensili
  • Cambi valuta senza costi aggiuntivi
Contro
  • L’IBAN è lituano
  • Non è possibile pagare F24

 

6. HYPE

HYPE
4.3

Circuito: MasterCard

Canone piano base: GRATIS

Prelievo massimo: 1.000 €/giorno

Limite di spesa: 4.990 €/giorno

Commissioni prelievo: gratis fino a 250€; poi 3%

Plafond: 2.500 €

Contactless:

IBAN:

HYPE è una carta prepagata con IBAN pensata per un target di utenti giovane che ha bisogno di gestire le proprie spese nel modo più economico ed efficiente possibile, tanto che è disponibile anche con un piano gratuito.

I prelievi sono senza commissioni fino a 250€ al mese, mentre i bonifici sono completamente gratuiti, con la possibilità di inviarne fino a 10 istantanei ogni mese.

Inoltre, nonostante non si tratti di una carta di credito, è possibile ottenere un plafond fino a 2.000€ istantaneamente tramite Credit Boost, ampliando ulteriormente il proprio margine di spesa.

A queste funzioni si aggiungono programmi di cashback dedicati e funzioni di risparmio per promuovere la corretta gestione delle proprie finanze.

Grazie alla compatibilità con il wallet, è possibile aggiungere la carta ad Apple Pay in modo immediato, seguendo semplicemente l’apposita procedura prevista dal servizio.

Pro
  • Carta con IBAN gratuita
  • Commissioni azzerate per i bonifici
  • Prelievi gratuiti fino a 250€ al mese
  • Accesso a una linea di credito fino a 2.000€ con Credit Boost
Contro
  • Il limite sui prelievi potrebbe essere più alto
  • Il cashback è disponibile solo su alcuni negozi

 

7. Tinaba con Banca Profilo

Tinaba
4.0

Circuito: MasterCard

Canone piano base: GRATIS

Prelievo massimo: 250 €/giorno

Limite di spesa: NO (nessun limite)

Commissioni prelievo: Gratis i primi 12 prelievi; poi 2€

Contactless:

IBAN:

Tinaba con Banca Profilo è una soluzione all-in-one che comprende, oltre ad un comodo conto digitale, una carta prepagata con IBAN pensata per le spese di tutti i giorni.

Tra le varie funzioni, è possibile pagare bolli, bollettini, MAV, RAV e i servizi della Pubblica Amministrazione tramite PagoPA. I primi 4 bonifici al mese sono senza commissioni, mentre i successivi hanno il costo di 0,49€. Il tutto è gestibile direttamente tramite l’app.

Per quanto riguarda i prelievi, è possibile effettuare fino a 12 operazioni all’anno senza commissioni (poi 2€), con un limite di 250€ al giorno.

L’attivazione della carta virtuale è gratuita, ma è possibile richiedere la versione fisica con un pagamento di 7,99€ una tantum. Il canone, invece, è completamente gratuito per il piano Start.

Per associare la carta a Apple Pay, basta aprire l’app del Wallet, toccare il segno “+” e seguire le istruzioni sul display. Una volta aggiunta la carta, questa è utilizzabile in modo immediato per pagare presso negozi fisici o online.

Pro
  • Carta con IBAN e senza canone
  • Costi di gestione ridotti
  • Totalmente gestibile tramite app
Contro
  • Il limite di prelievo potrebbe essere più alto
  • Manca la possibilità di pagare F24

 

8. illimity

illimity
4.2

Circuito: MasterCard

Canone: GRATIS

Prelievo massimo: 1.000€/giorno

Limite di spesa / Plafond: da 3.000€ a 5.000€/mese

Commissioni prelievo: 3 prelievi gratuiti al mese (importi superiori a 99€), 1.50 € per importi inferiori a 100€

Contactless: ✓

IBAN: ✓

illimity è un conto corrente che include una carta di debito internazionale senza canone. Questa può essere aggiunta su Apple Pay per pagare comodamente con lo smartphone, sfruttando un processo di sincronizzazione immediato e tutta la sicurezza offerta dai sistemi iOS.

Tra le altre funzioni, illimity consente di accedere anche a un conto deposito che offre tassi di interesse fino al 4,00% lordo annuo, così da generare delle piccole entrate passive sui propri risparmi.

In quanto alle commissioni, sono consentiti 3 prelievi gratuiti al mese in area Euro e bonifici istantanei a costo zero.

Gli unici costi associati sono quelli relativi al canone di 3€ al mese (azzerabile), all’imposta di bollo di 34,20€ sulle giacenze medie superiori a 5.000€ e al canone di 20€ annui sulla carta di credito se viene richiesta dall’utente.

Pro
  • Carta gratuita
  • Bonifici istantanei senza commissioni
  • Possibilità di aprire un conto deposito
  • Canone di 3€ al mese azzerabili per il conto
Contro
  • Per avere la carta bisogna aprire il conto corrente
  • Solo 3 prelievi gratuiti al mese
  • Imposta di bollo di 34,20€

 

Tipi di carte accettate da Apple Pay

Il servizio di Apple Pay è compatibile con una vasta gamma di carte di pagamento emesse da vari istituti in tutto il mondo, motivo per cui si è ampiamente diffuso tra gli utenti.

Difatti, sul wallet Apple è possibile aggiungere metodi di pagamento come:

  • carte di credito;
  • carte di debito;
  • carte prepagate;
  • carte aziendali;
  • carte virtuali.

Si possono anche aggiungere altri tipi di carte, se disponibili, purché la sincronizzazione sia consentita dall’istituto emittente e dal circuito di appartenenza.

Per quanto riguarda quest’ultimo punto, tra i circuiti supportati da Apple Pay rientrano quelli più famosi, come Visa, Mastercard, American Express, Discover, PagoBANCOMAT, Maestro e V Pay.

Per sapere se le proprie carte supportano Apple Pay, basta contattare l’istituto emittente o controllare sul sito ufficiale del brand.

 

Come funziona Apple Pay

Analogamente ad altri servizi per pagamenti elettronici come Google Pay, Apple Pay è un sistema di pagamento mobile pensato per eseguire transazioni in modo sicuro e pratico attraverso iPhone o altri dispositivi Apple, compresi Apple Watch, iPad e Mac.

Il funzionamento è molto semplice: si aggiunge la propria carta di debito, di credito o prepagata su Apple Wallet e, una volta sincronizzata inserendo gli appositi dati, questa può essere usata per pagamenti online, in app o presso negozi fisici avvicinando il dispositivo al POS.

Per aggiungere la carta su Apple Pay basta scansionarla o inserire i dati manualmente, mentre per il pagamento bisogna confermare la transazione facendosi riconoscere tramite Face ID, Touch ID o inserendo il codice di sicurezza del proprio dispositivo.

In questo modo, non è più necessario digitare il PIN, in quanto i metodi di riconoscimento confermeranno l’identità dell’utente. Il livello di sicurezza nelle transazioni è molto elevato grazie all’uso di processi di tokenizzazione che proteggono i dati sensibili, diminuendo il rischio di furti di informazioni e frodi.

 

Come aggiungere una carta su Apple Pay

Capire come aggiungere una carta su Apple Pay è molto semplice, in quanto basta seguire la procedura guidata all’interno dell’app Wallet.

Ecco un riassunto degli step da compiere:

  • aprire l'app Wallet sul proprio dispositivo Apple, assicurandosi di avere l'ultima versione di iOS o macOS installata;
  • toccare il pulsante “+” o “Aggiungi carta” all’interno dell’app, oppure toccare “carte precedenti” per aggiungere una carta già usata in passato;

apple pay

  • scansionare la carta tramite la fotocamera o, se non è possibile, inserire i dati manualmente;
  • confermare l’aggiunta della carta, autenticandosi anche tramite l’app della banca se richiesto.

Nella maggior parte dei casi, le carte compatibili Apple Pay si aggiungono in modo immediato, ma alcuni istituti potrebbero richiedere procedure di verifica più restrittive che fanno allungare le tempistiche.

Una volta terminato il processo, si può scegliere la carta predefinita e utilizzarla per i pagamenti quotidiani.

Come togliere una carta su Apple Pay

Può capitare di avere la carta scaduta su Apple Pay o, comunque, di voler rimuovere un determinato metodo di pagamento dall’app per motivi personali.

In questo caso, basta recarsi sull’app Wallet e seguire questi passaggi:

  • toccare la carta da rimuovere;
  • premere il pulsante “Altro” e selezionare “Dettagli carta”;
  • scorrendo verso il basso, si trova la funzione “Rimuovi carta”.

Nel caso in cui si voglia rimuovere la carta da Apple Pay su iPad, bisogna seguire lo stesso procedimento recandosi su Impostazioni > Wallet e Apple Pay>Carta>Rimuovi carta.

 

Problemi frequenti

problemi frequenti aggiungere carta ad apple pay

Può succedere di trovarsi in difficoltà nel collegare una carta a Apple Pay o riscontrare alcuni problemi frequenti, soprattutto se non si utilizzano le migliori carte compatibili con l’applicazione.

Uno dei messaggi di errore più comuni, infatti, è quello in cui il sistema dice che è “Impossibile aggiungere la carta su Apple Pay”.

Questo può essere dovuto alla mancanza di compatibilità da parte dell’istituto emittente, del circuito o semplicemente del Paese in cui ci si trova.

In tal senso, può essere utile controllare di avere il sistema operativo aggiornato, verificare eventuali problemi di connessione o riavviare il dispositivo.

In caso di carta scaduta su Apple Pay, bisogna invece aggiornare i dati della carta, in particolare la data di scadenza, rimuovendo e aggiungendo nuovamente la carta in caso di errore.

Inoltre, alcuni utenti potrebbero avere problemi quando sincronizzano con Apple Pay la stessa carta su 2 telefoni. Difatti, anche se è consentito, ci potrebbero essere problemi di sicurezza, sincronizzazione o restrizioni da parte dell’istituto emittente.

Di seguito altri consigli utili da seguire per prevenire questi errori:

  • verificare con l'emittente della carta per verificare la compatibilità con Apple Pay;
  • eseguire l'aggiornamento all’ultima versione di iOS;
  • verificare la presenza di Face ID, Touch ID o Optic ID in base al dispositivo;
  • assicurarsi di essere in un Paese che supporta Apple Pay.

 

Come pagare con Apple Pay

Pagare tramite Apple Wallet è semplicissimo, non bisogna avere alcun tipo di competenza tecnica particolare.

Basta sbloccare il dispositivo, accedere all’app Wallet e seguire questi passaggi:

  • selezionare la carta da usare per il pagamento;
  • autenticarsi tramite Touch ID o Face ID per iniziare il pagamento;
  • avvicinare l’iPhone o il dispositivo Apple al terminale;
  • attendere la conferma, generalmente indicata da un “bip” del POS;
  • confermare nuovamente il pagamento in modo da finalizzare la transazione;
  • verificare la notifica sul dispositivo che confermerà l’approvazione del pagamento.

La procedura per pagare online è identica, basta saltare il passaggio in cui si avvicina il dispositivo al terminale fisico.

 

Criteri di valutazione delle carte

classifica carte apple pay

Scegliere le migliori carte supportate da Apple Pay non è così semplice come sembra, in quanto bisogna prendere in considerazione numerosi fattori tra cui appunto la compatibilità.

Per selezionare le soluzioni migliori e stilare la nostra classifica, abbiamo valutato i seguenti elementi:

  • compatibilità con Apple Pay e con la tecnologia NFC, in modo da poter usare il servizio e pagare con iPhone senza inserire nessuna carta fisica;
  • tipologia di circuito, prediligendo i circuiti internazionali Visa e Mastercard per pagare in tutto il mondo;
  • rapporto qualità-costi di gestione, in modo da accedere a uno strumento efficiente senza dover affrontare grosse spese, a partire dal canone mensile o annuale;
  • funzioni disponibili, come la presenza di un’applicazione dedicata, la possibilità di effettuare bonifici, prelievi e pagamenti o richiedere mutui, assicurazioni e prestiti personali.

Chiaramente, per scegliere la carta Apple Pay migliore bisogna innanzitutto tenere in considerazione le proprie esigenze e abitudini personali, sia in termini di costi che di funzioni incluse.

 

Conclusioni

Abbiamo visto come pagare con iPhone utilizzando il servizio di Apple Pay consente non solo di ottimizzare i processi di pagamento, ma anche di migliorare il livello di sicurezza delle transazioni, proteggendo i propri dati personali e prevenendo episodi di furto e/o frodi.

Come anticipato, la scelta della migliore carta Apple Pay dipende esclusivamente dalle proprie esigenze personali, che possono variare a seconda di vari fattori.

Sicuramente, può tornare utile selezionare la carta in base a costi di gestione, funzioni disponibili, compatibilità con il servizio e tipologia di circuito, in modo da assicurarsi un buon prodotto senza spendere più del dovuto.

Domande Frequenti sulle Carte Supportate da Apple Pay

Apple Pay è sicuro?

Sì. Apple Pay è un servizio estremamente sicuro che sfrutta processi di tokenizzazione per proteggere le informazioni delle carte di pagamento, richiedendo al contempo autorizzazioni tramite Touch ID, Face ID o codici di accesso.

Come mettere carta trasporti su iPhone?

Apple Pay consente di aggiungere al Wallet anche altri tipi di carte, come le carte per i trasporti pubblici e gli abbonamenti. Basta aggiungere la carta su Apple Wallet tramite la classica procedura e poggiare il proprio dispositivo sul terminale per pagare le corse senza la carta fisica, purché la carta trasporti sia compatibile con il servizio.

 

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Il presente sito e tutti i suoi collaboratori non sono responsabili né devono essere ritenuti responsabili per eventuali perdite o danni commerciali subiti avendo fatto affidamento sulle informazioni contenute su questo sito. I dati contenuti in questo sito non sono necessariamente forniti in tempo reale e non sono necessariamente accurati. Tutti i riferimenti a singoli strumenti finanziari non devono essere intesi come attività di consulenza in materia di investimenti, né come invito all'acquisto dei prodotti o servizi menzionati. Investire comporta il rischio di perdere il proprio capitale. Investi solo se sei consapevole dei rischi che stai correndo. Fineco non si assume alcuna responsabilità per l’accuratezza o la completezza delle informazioni riportate in questo sito. Per ulteriori informazioni su Fineco visita il sito www.finecobank.com

Le opinioni espresse all'interno dei contenuti sono esclusivamente dell'autore e non riflettono le opinioni e convinzioni di Revolut. Tuttavia, questo sito guadagna una commissione attraverso i link di affiliazione

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per dettagli e condizioni, vai su http://www.hype.it/trasparenza e consulta i fogli informativi

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. I tassi creditori sul Conto Deposito sono da intendersi annui lordi e sono validi per i clienti che completano la richiesta di apertura Conto Illimity Premium entro il 18/12/2023 e vincolano le somme entro la predetta data. Le condizioni promozionali su conto corrente Premium (ovvero: i) giacenza sul conto corrente remunerata al 2,50% annuo lordo fino al 31/12/2024, poi 0,50% lordo annuo; ii) imposta di bollo su conto corrente gratuita fino a un massimo di euro 34,20 annui ogni anno) sono valide per le richieste di apertura conto completate entro il 01/02/2024. Per maggiori dettagli sulle condizioni economiche e contrattuali del Conto illimity Premium, Conto Classic e di Conto Deposito illimity consulta i fogli informativi disponibili nella sezione trasparenza di illimity.com/trasparenza.