Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Windows 7: stop agli aggiornamenti estesi per Pro ed Enterprise

A partire dal giorno 10 gennaio 2023, le edizioni Pro ed Enterprise di Windows 7 non riceveranno più il supporto esteso da parte di Microsoft.
A partire dal giorno 10 gennaio 2023, le edizioni Pro ed Enterprise di Windows 7 non riceveranno più il supporto esteso da parte di Microsoft.
Link copiato negli appunti

Le edizioni di Windows 7 Professional ed Enterprise non riceveranno più aggiornamenti di sicurezza estesi a partire da domani, martedì 10 gennaio 2023, pertanto resteranno esposte a vulnerabilità critiche. A ricordarlo ci ha pensato la redazione di BleepingComputer, con la pubblicazione di un apposito post nelle scorse ore.

Windows 7: fine degli aggiornamenti di sicurezza per Professional ed Enterprise

Ecco quanto viene riferito da Microsoft sul suo sito al riguardo:

La maggior parte dei dispositivi Windows 7 non soddisfa i requisiti hardware per l'aggiornamento a Windows 11, in alternativa, i PC Windows 7 compatibili possono essere aggiornati a Windows 10 acquistando e installando una versione completa del software. Prima di investire in un aggiornamento di Windows 10, tieni presente che Windows 10 raggiungerà la data di fine del supporto il 14 ottobre 2025.

È sicuramente una notizia che andrà ad interessare concretamente pochi utenti, considerando l’ormai giustamente scarso tasso di diffusione del sistema operativo, ma chi ancora ne fa uso farebbe bene a considerare il passaggio a Windows 11 Pro o comunque almeno a una versione più recente del sistema operativo, in modo tale da poter continuare a fruire delle funzioni più aggiornate dello stesso e soprattuto per mettersi al riparo da bug, minacce informatiche e altri rischi.

Per chi non lo sapesse oppure non lo ricordasse, Microsoft ha lanciato il sistema operativo legacy nell'ottobre 2009. Ha quindi raggiunto la fine del supporto a gennaio 2015 e la fine del supporto esteso a gennaio 2020, ma ora ovviamente incoraggia gli utenti a passare alle versioni più recenti. A tal proposito, è bene precisare che Windows 11, il quale attualmente non è ancora riuscito a superare Windows 10, potrebbe non essere compatibile con computer così vecchi.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche