Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

UnityX: in arrivo il supporto a Wayland

UnityX: lo sviluppo di questa flavor dell'ambiente grafico è ripartito
UnityX: lo sviluppo di questa flavor dell'ambiente grafico è ripartito
Link copiato negli appunti

Gli sviluppatori del team Unity sono all'opera sulla prossima stable release di questo ambiente grafico open source. In questi giorni il maintainer Rudra Saraswat ha comunicato, tramite un post sul blog ufficiale, che i coder del progetto hanno ripreso i lavori su UnityX. Si tratta di un'edizione del desktop environment che avrebbe dovuto essere rilasciata assieme alla flavor ufficiale di Ubuntu Unity 22.10. Tuttavia per una serie di ragioni i developer hanno preferito focalizzarsi su Unity 7.5 e 7.6. UnityX dovrebbe presto beneficiare di una serie di innovazioni non indifferenti come ad esempio la completa rimozione della dipendenza dall'ormai obsoleto compositor window manager Compiz. L'utente infatti potrà selezionare il window manager che preferisce incluso Weston, cioè quello di riferimento per Wayland. Dunque UnityX implementerà presto il supporto ufficiale per tale display server.

UnityX inoltre vedrà la rimozione del classico top panel in favore di uno più moderno. L'utente potrà impostare il livello di opacità della Unity Dash e del Launcher ed è anche prevista l'introduzione di un nuovo HUD basato su Plotinus che godrà della capacità di gestire ed aprire più applicativi contemporaneamente.

Anche i System Setting riceveranno una svecchiata grazie all'introduzione di una serie di impostazioni dedicate proprio a UnityX. Oltretutto gli sviluppatori dovrebbero presto implementare la capacità di aprire i file sul disco direttamente dal Global Menu.

Oltretutto UnityX e Unity 7.7 stanno ricevendo una serie di bugfix e patch di sicurezza che renderanno l'ambiente desktop più stabile, affidabile e sicuro rispetto alle release precedenti.

Sia UnityX che Unity 7.7 saranno presenti e disponibili su Ubuntu Unity 23.04 "Lunar Lobster", ovvero la futura versione stabile di questa spinoff ufficiale di Ubuntu attesa per aprile. Tuttavia gli utenti più curiosi possono già testare con mano UnityX. I pacchetti, anche se ancora in forma sperimentale, sono infatti disponibili nei repository software di Arch Linux e delle altre distribuzioni che adottano modelli di sviluppo rolling release.

Ti consigliamo anche