Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Linux Kernel 5.18: introdotto il supporto al Process Adaptive autoNUMA

Linux Kernel 5.18: Il team di coder ha introdotto il supporto al Process Adaptive autoNUMA per le CPU ed ha implementato una vasta serie di update e patch
Linux Kernel 5.18: Il team di coder ha introdotto il supporto al Process Adaptive autoNUMA per le CPU ed ha implementato una vasta serie di update e patch
Link copiato negli appunti

Il team di coder del kernel Linux ha rilasciato una nuova stable release del progetto. Come già preannunciato la settimana scorsa dal "dittatore benevolo" Linus Torvalds questa buil del kernel del Pinguino è stata sviluppata senza particolari problematiche dunque i mantainer hanno deciso di anticipare il rilascio della versione stabile di qualche settimana visto che era tutto già pronto. Linux 5.18 era davvero molto atteso dagli utenti delle distribuzioni. Tale edizione include al suo interno un vasto bacino d'innovazioni di rilievo, come ad esempio il supporto al Process Adaptive autoNUMA, una feature pensata per migliorare le prestazioni delle CPU AMD, in special modo per i modelli della serie Epic.

Il Process Adaptive autoNUMA è in buona sostanza una tecnologia incentrata su un algoritmo adattivo capace di amministrare in modo molto efficiente i task dell'utente. Durante i diversi workload vengono infatti raccolti i dati sul comportamento delle varie applicazioni in esecuzione e dalle successive analisi questo strumento riesce, in autonomia, a comprendere la strategia migliore per gestire le risorse del sistema.

In Linux 5.18 sono state implementate anche diverse patch dedicate al networking subsystem, cioè quella parte del kernel che amministra la connessione di rete e si interfaccia con le varie periferiche dedicate.

In tale build sono arrivati diversi driver che garantiscono il supporto nativo ai chip delle schede di rete: Mediatek MT7916 e MT7921U, ai Broadcom BCM43454/6 WiFi, alle Intel M.2 7360 WWAN card, ed ai Realtek RTL83675 ed RTL8367RB-VB. Sono tutti componenti inseriti all'interno delle nuove generazioni di device che integrano gli standard di rete più innovativi.

Sempre in Linux 5.18 troviamo novità di rilievo per l''HID (Human Interface Devices) subsystem. Ovvero quella parte del codice del kernel Linux che gestisce i device che consentono di scambiare input o output con l'utente, come per esempio mouse e tastiera.

I developer del progetto che si occupano della manutenzione del codice che gestisce i device Apple hanno includo una serie di aggiornamenti inneranti al supporto della Magic Keyboard di ultima generazione, ovvero il modello del 2021 venduto in parallelo agli iMac con SoC (System on a Chip) ARM M1 (Apple Silicon). Con tale update ora gli utenti Linux potranno godere dell'autenticazione tramite impronta digitale e delle notifiche dello status della batteria.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Ti consigliamo anche