Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Migliori Hosting WordPress: Guida alla scelta hosting WP 2024

La soluzione più semplice e immediata per creare siti web in autonomia. Scopri quali sono i migliori servizi di hosting per Wordpress.
La soluzione più semplice e immediata per creare siti web in autonomia. Scopri quali sono i migliori servizi di hosting per Wordpress.
Link copiato negli appunti

Per molti nuovi aspiranti gestori di siti, il CMS WordPress rappresenta spesso la prima scelta, ma come piattaforma per contenuti viene scelto anche da chi ha già un sito web e cerca una soluzione affidabile e semplice per velocizzare la creazione e il caricamento di nuovi contenuti.

Chi prevede di utilizzare WordPress per il proprio progetto dovrebbe quindi acquistare un hosting adeguato, così da avere tutta la potenza necessaria per gestire il proprio sito.

Nella guida che segue è possibile trovare una panoramica completa dei migliori hosting per WordPress. Acquistando uno dei piani proposti si potrà avere una base solida da cui far partire il proprio sito (o per proseguire in maniera efficace l'attività già in essere).

Vediamo più nel dettaglio in cosa consiste un hosting per WordPress e quali sono le soluzioni migliori tra quelle disponibili.

Classifica migliori hosting per WordPress (in sintesi)

WordPress è una piattaforma molto facile da integrare su qualsiasi hosting, ma per ottenere subito un buon backend sfruttabile e iniziare a pubblicare contenuti sul sito consigliamo di puntare sui migliori hosting WordPress disponibili.

Ecco le soluzioni migliori del momento:

Cos’è un hosting per WordPress e perché sceglierlo

I motivi per cui è preferibile scegliere WordPress per il proprio sito sono numerosi: questa piattaforma viene scelta per la facilità con cui è possibile creare, pubblicare e gestire contenuti, ottenere un'ottimizzazione della SEO, installare un elevato numero di plugin, scegliere tra moltissimi temi (disponibili sia per il backend che per il frontend) e organizzare il lavoro con altri collaboratori che partecipano al progetto.

Un hosting per WordPress permetterà di sfruttare appieno tutti questi vantaggi, ottenendo un'installazione rapida del CMS, una configurazione su misura (in base alle esigenze specifiche del sito) e le risorse necessarie per poter caricare i contenuti e per poterli pubblicare sul sito nel minor tempo possibile.

Questi servizi di hosting offrono delle procedure guidate per la creazione del nuovo sito, una vasta scelta di server su cui puntare per iniziare a lavorare e la possibilità di scalare le risorse assegnate in base al volume di traffico generato dal sito.

 

I migliori hosting WordPress 2024

Di seguito approfondiamo le caratteristiche più interessanti dei migliori hosting per WordPress disponibili al momento.

Ecco intanto una pratica tabella per agevolare il confronto tra le diverse soluzioni e semplificare la scelta.

Caratteristiche
Sistemi Operativi
Prezzo mensile
Caratteristiche:
  • Fino a 200 GB di spazio
  • Database mySQL illimitati
  • Fino a 100 account email
  • Larghezza banda illimitata
  • Backup settimanali e giornalieri
  • Certificato SSL
  • Cloudflare security
Sistemi Operativi:
  • Windows
  • Linux
Prezzo mensile: da 2,99 € + IVA
Caratteristiche:
  • Spazio SSD illimitato
  • 1 dominio incluso
  • HiSpeed Cache
  • Backup giornaliero
  • Database MySQL
Sistemi Operativi:
  • Windows
  • Linux
Prezzo mensile: da 1,66€ + IVA
Caratteristiche:
  • Spazio fino a 40 GB
  • mySql e postgreSQL
  • Certificato SSL
  • Dominio gratuito
  • Account illimitati
Sistemi Operativi:
  • Linux
Prezzo mensile: da € 2,99 + IVA
Caratteristiche:
  • Spazio fino a 150 GB SSD
  • mySql e postgreSQL
  • Certificato SSL
  • Traffico illimitato
  • Account illimitati
Sistemi Operativi:
  • Windows
  • Linux
Prezzo mensile: da 2,16€ + IVA
Caratteristiche:
  • Spazio fino a 200 GB SSD
  • mySql e postgreSQL
  • Certificato SSL
  • Traffico illimitato
  • da 15 a 100 account
Sistemi Operativi:
  • Linux
Prezzo mensile: da € 2.41 + IVA
Caratteristiche:
  • Fino a 240 GB di spazio
  • Database mySQL illimitati
  • Account email illimitati
  • Backup settimanali
  • Certificato SSL
Sistemi Operativi:
  • Windows
  • Linux
Prezzo mensile: da 2.5 $

Vediamo più nel dettaglio quali sono le opzioni migliori e quali sono i rispettivi punti di forza e di debolezza di ogni servizio di hosting.

 

1. Hostinger

Una dei migliori hosting da usare con WordPress è Hostinger, adatto sia per siti web personali che aziendali.

Hostinger propone una serie di funzioni specifiche per chi usa questo CMS tra cui la migrazione automatica gratuita da un altro hosting e gli aggiornamenti automatici. L'installazione di WordPress è semplicissima (basta 1 click) ed è presente il Lite Speed ovvero un sistema di accelerazione per ottenere velocità di caricamento elevate.

La migliore offerta è il piano Premium (la più consigliata per siti personali), che al costo di 2,99 € al mese (IVA esclusa) prevede la gestione fino a 100 siti web (con inclusi 100 indirizzi mail per ogni sito creato), 100 GB di memoria SSD, SSL gratuito illimitato, traffico illimitato, database illimitati e protezione Cloudflare.

Per siti professionali o che richiedono maggiore potenza, l'abbonamento più adatto è quello Business a 3,99 € al mese (IVA esclusa). Oltre a tutte le funzionalità già citate, il piano prevede ancora più strumenti per WordPress rispetto al Premium: lo staging (per vedere le modifiche in anteprima prima di mandarle online), l'intelligenza artificiale per la creazione di contenuti e backup giornalieri (invece che settimanali). Con il Business si trova anche una versione base di Woocommerce, per i siti che hanno un e-commerce.

Hostinger offre anche uno dei migliori website builder attualmente sul mercato, basato su un sistema drag-and-drop molto facile da usare.

Entrambi i piani propongono una scansione malware e il dominio gratis per il primo anno.

Pro
  • WordPress ottimizzato per la velocità
  • Grande quantitativo di memoria SSD
Contro
  • Backup giornalieri solo per piani più costosi
  • Strumento Staging WordPress non incluso nei piani più economici

 

2. Aruba

Come hosting efficace per WordPress è possibile utilizzare Aruba, il provider tutto italiano su cui è possibile contare.  Il provider fornisce WordPress preinstallato e pronto all’uso, l’ideale per iniziare subito a gestire il proprio sito velocemente. 

A questa grande comodità affianca anche un certificato SSL DV, ottimizzazione HiSpeed Cache, protocollo HTTP/2, caselle email Illimitate, piattaforma ottimizzata con aggiornamenti e backup automatici e supporto avanzato per la configurazione del proprio server. Sul piano più costoso è possibile configurarlo anche per l’e-commerce grazie a WooCommerce.

Il piano più economico che è possibile utilizzare è Hosting WordPress, disponibile a 19,90 € (IVA esclusa) per il primo anno.

Pro
  • Caselle email Illimitate
  • Ottimizzazione HiSpeed Cache
  • Piattaforma con aggiornamenti e backup automatici
  • Configurabile per l’e-commerce (WooCommerce)
Contro
  • Servizio clienti migliorabile
  • Prezzi in promozione solo per il primo anno

 

3. SiteGround

Tra gli hosting WordPress che è possibile provare spicca SiteGround, un provider in grado di garantire un'installazione di WordPress veloce e sicura, strumenti di gestione e migrazioni potenti ma semplici da usare e un'assistenza dedicata con chat live in italiano 24/7.

Il piano più economico è Startup, al costo di 2,99 € al mese (IVA Esclusa). Con questo piano sarà possibile gestire 1 sito web, avendo a disposizione 10 GB, trasferimento dati illimitato, dominio web gratuito, plugin WP Migrator gratuito, aggiornamenti automatici WordPress, certificato SSL gratuito, backup giornalieri, email gratuite, caching avanzato e database illimitati.

Pro
  • Assistenza in italiano via live chat
  • Backup giornalieri
Contro
  • Server di hosting condivisi con poco spazio disco
  • Prezzi poco competitivi

 

4. Serverplan

Tra i migliori hosting per WordPress troviamo sicuramente Serverplan, un provider italiano con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Il piano più economico prevede 5 GB su SSD, 5 account email, un database e traffico illimitato. Inoltre, al prezzo di 24 € all'anno (IVA esclusa) si può ottenere anche un dominio gratuito per sempre, il certificato SSL e backup giornalieri automatizzati.

Niente male anche gli abbonamenti pensati per le aziende (Startup, Enterprise e Enterprise Plus). Da notare che con Serverplan si hanno a disposizione 30 giorni per sfruttare la garanzia soddisfatti o rimborsati.

Pro
  • Provider italiano
  • Traffico dati illimitato
  • Backup giornalieri
  • Dominio gratis per sempre
Contro
  • Storage basso sui piani condivisi
  • Estensioni per i domini standard

 

5. GoDaddy

Tra i provider in grado di fornire un'ottimo hosting per WordPress segnaliamo anche GoDaddy, uno dei più affidabili per chi vuole aprire un sito di e-commerce grazie al supporto al plugin WooCommerce, all'installazione WordPress già presente a momento dell'avvio e la possibilità di personalizzare il sito grazie alle oltre 58.000 estensioni, plug-in e temi di progettazione disponibili.

L'offerta più economica di GoDaddy è il piano Basic, che al costo di 8,53 € al mese (IVA Esclusa) offre 20 GB di spazio di archiviazione, rilevamento e rimozione dei malware nell'arco di 24 ore, 2 caselle postali Microsoft 365 gratuite (per il primo anno), certificato SSL gratuito per tutta la durata dell'hosting, dominio gratuito, protezione con backup del sito web e ripristino con 1 clic.

Pro
  • Caselle postali Microsoft 365
  • Strumento di migrazione semplificato
  • Assistenza continua gratuita
Contro
  • Mancanza di plugin per ottimizzare la velocità
  • Abbonamenti convenienti solo per piani di lunga durata (>36 mesi)

 

6. InterServer

Chi cerca un hosting WordPress completo, veloce ed efficiente può valutare il provider InterServer, diventato rapidamente una delle migliori soluzioni per l'hosting WordPress grazie all'uso di server VPS (decisamente più performanti delle soluzioni basate su server condivisi).

Il server VPS di base viene fornito a 6 dollari al mese (tasse escluse) e incluse un processore single core, 2 GB di RAM, 30 GB di storage SSD e 2 TB di trasferimento dati, accompagnati da ottimizzazioni di cache per WordPress, acceleratore OPcache, configurazione avanzata FastCGI e nginx, tool di migrazione gratuita e WordPress preinstallato.

Dalla stessa schermata è possibile personalizzare il server VPS, impostando un numero maggiore di risorse.

Pro
  • Solo server VPS ultraveloci
  • Ottimizzazioni mirate per WordPress
  • Scalabilità delle risorse assegnate
Contro
  • Traffico dati limitato
  • Supporto clienti in lingua inglese

 

7. SupportHost

Altro valido provider di servizi di hosting è SupportHost, tra le migliori scelte quando si parla di siti realizzati con WordPress.

Questo provider fornisce svariati piani per l'hosting adattabili a qualsiasi esigenza, a cui affianca il supporto a tecnologie più all’avanguardia (PHP7, MariaDB), dischi di tipo SSD, connessione da 1 Gbit/s, minimi tempi di attesa e un uptime del 99,5-99,9% rimborsabile (in caso di improvvisi cali di performance).

Il piano più economico in assoluto tra quelli offerti da SupportHost è WordPress 1. Al prezzo di 34 € all'anno (IVA esclusa) sarà possibile ottenere 15 GB di spazio su disco SSD, traffico mensile illimitato, sistema di controllo cPanel, un dominio ospitabile, sottodomini illimitati, account email illimitati, database mySQL illimitati e server piuttosto potenti (2 GB di RAM, 2 core CPU, 20 processi PHP e 10MB/s di traffico IO).

Su SupportHost troviamo anche server managed VPS cloud e server dedicati, la scelta migliore per i siti con grandi volumi di traffico e per siti realizzati per gestire le richieste di un e-commerce.

Pro
  • Traffico mensile illimitato
  • Database illimitati
Contro
  • Assistenza non disponibile in live chat

 

8. Keliweb

Tra i migliori hosting per WordPress per chi vuole realizzare un sito di vendita online spicca sicuramente Keliweb, un provider in grado di fornire velocità, performance e sicurezza per qualsiasi tipo di attività, WordPress preinstallato, ottimizzazione per Google PageSpeed, backup giornaliero, supporto MultiPHP, tool di migrazione semplificato, supporto al plugin WooCommerce (per l'e-commerce basato su WordPress) e modalità Staging (dove applicare modifiche senza intaccare la copia online del sito).

L'offerta più conveniente è sicuramente WP Start, al prezzo di 23,94 € all'anno (IVA esclusa). Con questo piano si potrà avere 1 dominio gratis per sempre, 2 vCore CPU, 10 GB di spazio web di tipo SSD, 2 GB di RAM, 10 caselle di posta, 3 database, hosting con cPanel, certificato SSL e HTTP/2 e sistema di backup plus.

Anche su Keliweb è possibile scegliere soluzioni ad alte performance come server VPS e server dedicati, pensati per espandere business già ben avviati e per ottenere le risorse necessarie per un numero elevato di utenti connessi.

Pro
  • Dominio gratis per sempre
  • Supporto al plugin WooCommerce
  • Ottimizzazione Google PageSpeed
Contro
  • Database limitati nei piani condivisi
  • Caselle di posta limitati nei piani condivisi

 

9. VHosting

Chi cerca semplicità d'uso, stabilità garantita e server sicuri e veloci può puntare su VHosting, tra i migliori provider WordPress per nuovi siti e per la migrazione di siti già esistenti (che necessitano di maggiori performance).

Su VHosting troviamo un'infrastruttura ridondata efficiente, sistema di protezione dei dati, ottimizzazioni mirate WP-Security, LiteSpeed e sistema di cache proprietaria LsCache, WordPress preinstallato e separazione tra sito e posta su spazi server dedicati.

La migliore offerta di VHosting è WordPress Veloce 01, che al prezzo di 45 € all'anno (IVA esclusa) fornisce 25 GB di spazio SSD NVMe, 2vCPU, 2 GB di RAM, dominio gratuito standard, migrazione gratuita da altri siti, LsCache, infrastruttura in cloud, LiteSpeed Powered, datacenter in Italia, pannello cPanel, database illimitati, email illimitate, backup automatico, certificato SSL gratuito e accesso SSH.

VHosting è una delle scelte migliori per chi cerca un server VPS e un server dedicato per WordPress, visti i prezzi accessibili e la grande quantità di risorse assegnate per ogni singolo sito.

Pro
  • Elevate ottimizzazioni di sicurezza
  • Cache proprietaria LsCache
  • Infrastruttura cloud in Italia
Contro
  • Supporto non disponibile in live chat

 

10. Netsons

Altro valido provider per l'hosting di WordPress è Netsons, uno dei più rinomati provider per la creazione di siti veloci ed efficienti.

Scegliendo Netsons otterremo un servizio di hosting completo, con la possibilità di configurare ogni aspetto del nostro sito tramite l'aiuto dell'assistenza dedicata (esperta di qualsiasi CMS), che preparerà insieme a noi il nuovo sito con WordPress subito pronto all'uso.

L'offerta migliore per iniziare subito l'avventura con WordPress è Hosting Web 100, che al prezzo di 3,10 €/mese (IVA esclusa) fornisce un certificato SSL gratuito, un dominio incluso nel prezzo, spazio web da 100 GB, 10 caselle email, 10 database MariaDB/MySQL, traffico illimitato, velocità di 1 Gbps, supporto a HTTP/2, compatibilità totale con il GDPR, installazione automatica CMS preferito, 1 GB di vRAM e supporto MultiPHP.

Anche su Netsons è possibile scegliere un server cloud VPS e un server dedicato, utili per chi ha già un sito con molte visualizzazioni e molti utenti attivi.

Pro
  • Supporto HTTP/2
  • Assistenza CMS dedicata
  • Compatibilità con il GDPR
Contro
  • Server condivisi con poca RAM
  • Numero limitato di caselle email e database

 

Come scegliere l'hosting WordPress giusto

Per avere la certezza di utilizzare il miglior hosting WordPress per il proprio progetto web è importante valutare alcuni aspetti. Considerando le varie alternative in base alle proprie priorità si potrà fare la scelta migliore tra i numerosi servizi di hosting per WordPress disponibili.

come scegliere hosting

Vediamo a cosa prestare attenzione in fase decisionale.

Prezzo

Il prezzo è sicuramente una delle caratteristiche a cui prestare attenzione, visto che da esso dipenderà anche il quantitativo di risorse che possiamo dedicare alla creazione del sito.

Scegliere subito quello più economico senza considerare tutti gli altri aspetti potrebbe creare non pochi problemi in caso di crescita futura del sito, per mancanza di risorse o per funzionalità aggiuntive a pagamento. Meglio quindi scegliere sin da subito un servizio di hosting con prezzi chiari e che si dimostri all'altezza degli obiettivi da raggiungere.

Inoltre, è bene valutare il prezzo successivo al primo anno o che verrà attivato allo scadere di eventuali promozioni temporanee. È importante ricordare, però, che tra i migliori hosting economici disponibili in commercio si trovano comunque soluzioni con un ottimo rapporto qualità-prezzo sulle quali puntare.

Velocità

La velocità del sito è un altro aspetto molto importante: oltre alla comodità di avere un sito veloce, c'è infatti da considerare che i motori di ricerca (Google in primis) premiano i siti più veloci e performanti, in quanto sono preferiti dagli utenti.

Praticamente tutti i provider forniscono ottimizzazioni per WordPress, ma solo alcuni includono gratuitamente ottimizzazioni per la cache, server web veloci e valutazione in tempo reale delle performance (indispensabile per capire se il sito è veloce agli occhi degli utenti).

Sicurezza

La sicurezza non deve mai essere messa in secondo piano, visto che può determinare il successo o il fallimento di un sito famoso o in fase di crescita costante.

Oltre agli immancabili controlli anti-malware e antispam (necessari per rendere il sito veloce), sarà necessario puntare su provider che forniscono sistemi di backup efficienti e continui, in grado di poter ripristinare velocemente un'istanza del sito in caso di problemi.

Risorse

Come gestori di un sito dobbiamo scegliere bene quante risorse dedicate all'hosting. Scegliere un server solo sulla base del prezzo potrebbe portare a colli di bottiglia (con rallentamenti evidenti nel caricamento delle pagine) se molti utenti accedono contemporaneamente al nuovo sito.

Conviene quindi scegliere un hosting che sia leggermente sovradimensionato rispetto al traffico previsto, così da poter reggere eventuali picchi di utenti futuri e programmare con calma un upgrade di risorse non appena le visite lo permetteranno.

Facilità d'uso

Ormai tutti i provider offrono installazioni CMS già pronte all'uso: non si deve far altro che acquistare l'hosting, attendere qualche minuto e utilizzare subito WordPress, personalizzandolo secondo le proprie esigenze specifiche.

Ovviamente non si deve escludere del tutto l'uso di strumenti avanzati per la gestione dei siti, ma la facilità d'uso aiuterà sicuramente nella creazione di siti da mettere subito online.

Assistenza

L'assistenza è tra gli aspetti che il più delle volte vengono sottovalutati dagli utenti, che preferiscono concentrarsi su altre caratteristiche nella scelta di un hosting per WordPress.

Un'assistenza dedicata (possibilmente in italiano e disponibile 24/7) velocizzerà la creazione del sito, permetterà di risolvere i problemi più comuni e fornirà il supporto necessario nella scelta dei plugin e dei temi migliori per rendere il sito veloce e funzionale.

Upgrade

Se puntiamo in alto dobbiamo sempre valutare anche quanto è facile passare a un piano più performante e quanto costerà un upgrade, così da poter impiegare velocemente nuove risorse per i visitatori del sito.

Avere un provider ottimo per iniziare ma con un upgrade lungo e difficile (e molto costoso) inciderà negativamente sulla crescita del sito, che non potrà esprimere il massimo del suo potenziale.

 

Quale tipologia di hosting scegliere per WordPress?

Quando si crea un nuovo sito basato su WordPress è necessario capire subito quale tipologia di hosting è più indicata per il progetto da realizzare.

tipi di hosting per WordPress

In base alle risorse destinate all'hosting è possibile scegliere tra tre tipologie principali di hosting:

  • Hosting condiviso (shared): le risorse sono condivise tra numerosi siti, che funzionano come singoli processi all'interno di una grande infrastruttura. Questo hosting è il più economico e accessibile ma le risorse assegnate possono essere limitate e modificate in tempo reale in base al carico del server; senza dimenticare i problemi di scalabilità (se il sito cresce troppo velocemente o presenta un numero elevato di utenti le risorse potrebbero non bastare).
  • VPS Hosting (semidedicato): le risorse vengono assegnare e mantenute per ogni singolo sito, che funziona all'interno di una macchina virtuale dedicata su infrastruttura condivisa. Questo tipo di hosting offre prestazioni elevate e un'ottima scalabilità per i siti realizzati con WordPress e sono da preferire, anche se i costi sono superiori rispetto agli hosting condivisi.
  • Server dedicato: questo è lo scenario migliore, visto che un intero server è dedicato al nostro sito, senza suddivisione delle risorse dell'infrastruttura. Le performance sono incredibili e permettono di scalare rapidamente in caso di picchi, ma ovviamente si tratta della soluzione più costosa.

Per gli utenti alle prime armi o che vogliono creare un sito per blog, conviene iniziare con un hosting condiviso, avendo cura di puntare solo sui provider che permettono di passare rapidamente a hosting condivisi più potenti o a server VPS mantenendo l'accessibilità del sito durante la procedura di upgrade.

Se il sito da creare è un e-commerce, invece, è il caso di puntare sin da subito su un server VPS di buona potenza, così da poter gestire subito un elevato volume di vendita e valutare solo in secondo momento il passaggio a un server dedicato. Se il business è già ben avviato a livello locale o su un altro hosting, conviene invece acquistare un server dedicato, l'unico in grado di poter reggere il carico di un sito da migliaia di accessi al secondo.

 

Conclusione

Come abbiamo potuto approfondire, non esiste un hosting WordPress migliore in assoluto: ogni provider, infatti, offre delle soluzioni che possono essere più o meno in linea con le esigenze dell'amministratore del sito (es.: volume di traffico, database, account, ecc).

Per la scelta di un buon hosting WordPress per il proprio sito consigliamo di scegliere un provider che sappia unire velocità, affidabilità, risorse, prestazioni e un'ottima assistenza, a un prezzo che sia accessibile e trasparente sin dall'inizio (anche tenendo conto dei successivi rinnovi annuali).

Durante la scelta non dimentichiamo anche di valutare attentamente il tipo di hosting da attivare: un hosting condiviso può essere sufficiente agli inizi del progetto ma, se l'idea del sito è buona e i visitatori iniziano ad arrivare numerosi, dovremo puntare almeno su un hosting VPS per avere le risorse necessarie e non rallentare il sito.

Se abbiamo già un'attività commerciale avviata o vogliamo passare il nostro sito su un hosting più veloce, prendiamo in considerazione un server dedicato: spenderemo sicuramente di più ma i vantaggi in termini di velocità saranno decisivi per la crescita del sito.

Domande frequenti sugli hosting WordPress

Che cos'è un hosting per WordPress gestito?

Un hosting WordPress gestito è una tipologia di hosting dove WordPress è già installato e gestito direttamente dal provider, lasciando quindi all’ideatore del sito il compito di concentrarsi solo sui contenuti e sulla grafica del sito.

Qual è il miglior hosting per WordPress?

L’hosting WordPress migliore per il proprio progetto dipende dalle esigenze specifiche che si hanno, come abbiamo spiegato nella nostra guida.

Tra i servizi di hosting migliori per questo CMS troviamo:

  • Serverplan: per siti nuovi, e-commerce e siti per pubblico italiano
  • Hostinger: per siti di landing, siti pubblicitari e siti leggeri
  • InterServer: tra i migliori per e-commerce e siti medio-grandi
  • SiteGround: ottimo per chi inizia su WordPress, per blog e e-commerce
  • SupportHost: adatto a qualsiasi scenario d’uso, in particolare per siti medio-grandi
  • Keliweb: ottimo per siti grandi, e-commerce e siti internazionali
  • VHosting: tra i migliori hosting di siti destinati al pubblico italiano
  • Netsons: una delle migliori scelte per siti di landing, blog e siti internazionali
  • GoDaddy: punto di riferimento per blog, siti personali e siti di landing.

Come cambiare hosting WordPress?

La migrazione di un sito su un hosting WordPress oggi risulta molto più semplice rispetto al passato. Molti servizi, infatti, forniscono degli appositi strumenti di migrazione per siti che sfruttano WordPress, semplici da usare e da configurare.

Come installare WordPress su hosting?

WordPress può essere installato direttamente dal provider sul server scelto, senza ulteriori configurazioni: è la scelta ideale per chi usa per la prima volta WordPress e vuole concentrarsi solo sui contenuti e sulla veste grafica del sito.

Gli utenti esperti apprezzeranno la possibilità di installare manualmente WordPress su qualsiasi provider scelto, personalizzando i plugin e le ottimizzazioni per velocizzare al massimo il sito.

Come usare WordPress in locale?

Se si desidera usare WordPress in locale è necessario utilizzare un programma come XAMPP per installare il server web sul PC e successivamente configurare WordPress come CMS.

Se si vuole testare il sito prima di andare online, conviene puntare su un hosting che fornisce Staging WordPress, così da poter provare qualsiasi plugin, aggiornamento o modifica prima dell’implementazione vera e propria.

Qual è lo svantaggio di WordPress?

Il principale svantaggio per chi crea un sito con WordPress è che potrebbe servire un po’ di tempo per avviare il sito e personalizzarlo secondo i propri gusti e necessità, senza dimenticare che bisognerà gestire anche aspetti come backup e sicurezza.

Per fortuna molti provider di hosting per WordPress semplificano al massimo la gestione del server con un’installazione di WordPress già pronta all’uso e gestita direttamente dal provider stesso. In questo modo vengono automatizzate numerose procedure necessarie alla gestione di un sito (come backup e aggiornamenti).

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.