Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Safari: addio a Flash, per sempre

Safari, il browser per la navigazione Web di Apple, non fornirà più alcun supporto per Adobe Flash
Safari, il browser per la navigazione Web di Apple, non fornirà più alcun supporto per Adobe Flash
Link copiato negli appunti

Il team di Safari, browser Web di Apple, ha annunciato la completa rimozione del supporto ad Adobe Flash dal ramo di sviluppo del progetto. La Technology Preview 99 di Safari è dunque la prima build dell'applicazione di Cupertino a essere rilasciata senza tale feature.

Gli sviluppatori della Mela Morsicata hanno in programma di deprecare definitivamente il supporto a Flash già da diversi anni. L'azienda fondata da Steve Jobs fu infatti una delle prime compagnie del panorama high tech a spingere per il completo abbandono delle soluzioni legate al plugin di Adobe.

A questo proposito è utile ricordare che i computer Mac vengono distribuiti senza il plugin di Flash preinstallato già dal 2010, mentre i device mobile come iPhone e iPad non hanno mai supportato i contenuti basati su tale tecnologia.

Adobe smetterà ufficialmente di distribuire e di supportare Flash a partire dalla fine del 2020, stando così le cose la decisione di Apple non arriva del tutto inaspettata, anzi, rientra in un progetto condiviso pianificato con le altre grandi aziende del Web browsing.

Anche Google, ad esempio, ha in programma di tagliare il supporto a Flash nel corso dei prossimi mesi, inoltre già da alcune release Chrome blocca di default il plugin di Flash durante la navigazione.

Da diversi anni gli standard Web open come HTML5, WebGL e WebAssembly hanno completamente soppiantato le tecnologie che stanno alla base di Flash. Il progetto di Adobe è ormai obsoleto per ammissione della stessa casa madre e, secondo il parere comune degli esperti di Cybersecurity, deve essere considerato insicuro rispetto alle alternative oggi disponibili.

Via Webkit Blog

Ti consigliamo anche