Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Arduino IDE 2.0 con Live Debugger

Arduino Team rilascia la versione 2.0 di Arduino IDE (per ora in beta) che contiene diverse novità per gli sviluppatori tra cui un Live Debugger
Arduino Team rilascia la versione 2.0 di Arduino IDE (per ora in beta) che contiene diverse novità per gli sviluppatori tra cui un Live Debugger
Link copiato negli appunti

Gli sviluppatori dell'Arduino Team hanno reso disponibile Arduino IDE 2.0, ambiente di sviluppo che nel momento in cui viene scritto questo post è ancora in fase beta. Si tratta di un progetto basato sull'Eclipse Theia framework, una soluzione Open Source per il Development che mutua la propria architettura da VS Code. Le componenti front-end sono state realizzate in TypeScript mentre per quanto riguarda il back-end è stato scelto Goland.

Differenze con Arduino 1.x

Arduino IDE 2.0 presenta diverse differenze rispetto alla prima versione dell'ambiente di sviluppo, a cominciare dal fatto che quest'ultimo era stato scritto in Java e presentava una codebase monolitica di difficile implementazione. Se da una parte la release 1.x era stata accolta favorevolmente dai neofiti grazie alla sua interfaccia particolarmente intuitiva e facile da utilizzare, dall'altra gli utenti più avanzati avevano lamentato la mancanza di diverse funzionalità per l'editing.

Tra i limiti segnalati vi erano per esempio feature come l'indentazione del codice, la chiusura automatica delle parentesi, la possibilità di ricercare e sostituire le espressioni regolari, il comment toggling e il block folding. Tra i feedback raccolti vi sarebbero state anche richieste per l'introduzione di strumenti per il live debugging come per esempio il supporto all'esecuzione del codice durante i test per il bug-fixing.

Le nuove feature di Arduino IDE 2.0

Tra le novità di Arduino IDE 2.0 per i Developer appassionati di coding su board troviamo innanzitutto un code repository open source che faciliterà il miglioramento della piattaforma grazie a contributi di terze parti.

Da un punto di vista più strettamente legato alla programmazione si segnala invece il supporto per l'autocompletamento di variabili e funzioni sulla base delle librerie che si desidera includere. A questo si aggiunga poi la disponibilità di scorciatoie per la navigazione: cliccando con il tasto destro del mouse su una variabile o una funzione verrà aperto un menu contestuale dal quale passare velocemente alla linea di codice o al file in cui è avvenuta la loro dichiarazione.

Arduino IDE: autocompletamento

Data l'attesa da parte della community non si può però negare che la funzionalità più importante del progetto sia il Live Debugger che permette di eseguire il codice in modo interattivo in una board e consente di ispezionare la fase di esecuzione stessa senza la necessità di ripetere continuamente espressioni basate sulla funzione Serial.println().

Live Debugger Arduino

Lo sviluppatore non dovrà fare altro che lanciare il pannello di debug, impostare i breakpoint dove si desidera interrompere l'esecuzione e ispezionare il contenuto delle variabili. Nel caso in cui ve ne sia la necessità si potrà anche modificare tale contenuto sul momento e riprendere l'esecuzione.

Ti consigliamo anche