Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Android Studio 2.2: le novità per gli sviluppatori

Link copiato negli appunti

Android Studio 2.2 è l'ultima versione disponibile per il download del noto ambiente di sviluppo integrato per la realizzazione di applicazioni dedicate al Robottino Verde; nonostante non si tratti di una Major Release le novità integrate nell'IDE dal team di Mountain View sono numerose e riguardano sia le funzionalità per il coding che l'interfaccia utente.

Il Layout Editor renderà più fluido il flusso di lavoro tramite una nuova UI per il design orientata a velocizzare la progettazione, le interfacce delle App potranno quindi essere costruite più facilmente grazie ad una maggiore possibilità di adattare gli attributi visuali di ciascun widget con un nuovo pannello delle proprietà. I maggiori vantaggi degli interventi effettuati si dovrebbero notare nell'implementazione di interfacce dinamiche che potranno essere sviluppate senza dover annidare diversi layout.

Migliorato il supporto per C++, con l'opportunità di utilizzare CMake o ndk-build per la compilazione di progetti da Gradle; sempre riguardo al codice, Android Studio 2.2 rende più semplice fare riferimento agli snippet d'esempio potendo accedere alle occorrenze di un'App dalla finestra per il code editing. Instant Run è ora più avanzato e offre maggiore stabilità nelle fasi di editing, building ed esecuzione dei cicli.

L'APK Analyzer, molto utile per il debugging multi-dex, consente una più semplice ispezione dei contenuti presenti negli APK per analizzare l'incidenza di ciascun componente del package, si possono inoltre effettuare confronti tra due versioni diverse di un APK per eventuali verifiche. Il GPU Debugger (attualmente in fase Beta) permette di registrare gli stream OpenGL ES di un dispositivo in modo da replicarli tramite l'IDE per le analisi delle performance e il bugfixing.

In Beta anche l'Espresso Test Recorder per la creazione di test sulle interfacce grafiche attraverso la memorizzazione delle interazioni con le App. In sperimentazione la build cache per velocizzare i tempi del building, mentre nell'Android Emulator sono ora integrati dei nuovi sensori virtuali per testare i comportamenti di accelerometro, magnetometro e rilevazione della temperatura ambientale.

Android Studio 2.2 include il supporto per tutte le più recenti funzionalità dedicate allo sviluppo presenti in Android 7.0 "Nougat", come il completamento del codice, supporto Multi-Window e Quick Settings API.

Via Android Developers Blog

Ti consigliamo anche